Juliette's Reviews > Hex Hall

Hex Hall by Rachel Hawkins
Rate this book
Clear rating

by
9023171
's review
Jul 04, 12

Read from July 02 to 04, 2012

Sentì l'uomo e la donna gridare mentre io setacciavo freneticamente il mio cervello alla ricerca di qualche specie di incantesimo, di cui stavo per avere chiaramente bisogno.

Ovviamente, le uniche parole che riuscì a dire mentre il lupo mannaro si avventava su di me furono, "CANE CATTIVO!"

Poi, con la coda dell'occhio, vidi un flash di luce blu alla mia sinistra. Improvvisamente il lupo sembrò colpire un muro invisibile a soli pochi centimetri di distanza da me...
"Sai,"disse qualcuno dalla mia sinistra, "Di solito io trovo un incantesimo molto più efficace dell'urlare 'cane cattivo', ma forse sono io che sbaglio."



Hex Hall è uno dei migliori libri che abbia mai letto. Non so spiegare esattamente il perché, ma questo è uno di quei romanzi che ti conquistano fin dalla prima pagina, che divori in poche ore e che ti lasciano con un disperato bisogno di sapere come continua la storia.

Per certi versi mi ha ricordato molto ciò che ho provato durante la lettura di Anna and The French Kiss. Anche se i due libri non potrebbero essere più diversi come genere, le autrici condividono l'abilità di creare, partendo dai diversi cliché YA, delle storie uniche e che si distinguono, se non per l'originalità, per la leggerezza con cui vengono affrontati temi che, a volte, sono resi un pò troppo pesanti e drammatici, essendo comunque rivolti a un pubblico di adolescenti.

Non fraintentendetemi, io amo le storie pesanti e drammatiche, ma dopo aver letto decine e decine di libri uguali, mi sono un pochino stancata di leggere di protagonisti tormentati in piene crisi adolescenziali.

Dopo Il Dono delle Furie, libro che rispecchia perfettamente la descrizione fatta qui sopra, ero alla disperata ricerca di una lettura leggera e piacevole, e ho iniziato a leggere Hex Hall proprio per questo motivo (oltre al fatto che aveva aspettato fin troppo tempo sugli scaffali della mia libreria).
Avevo delle aspettative abbastanza alte riguardo questo YA, e devo dire che sono state pienamente soddisfatte!

La storia, la protagonista, i personaggi, l'ambientazione...sono tutti elementi che si incastrano perfettamente l'uno con l'altro, andando a formare un libro unico e speciale, diverso da qualunque lettura possiate aver affrontato precedentemente.

Sophie è una strega, e, come tutte le streghe, si diverte un mondo a fare incantesimi e magie.
La maggior parte delle volte però, i suoi incantesimi le procurano non pochi problemi, ed è per questo che è stata costretta a trasferirsi da una città all'altra degli Stati Uniti per ben tre anni.

Quando, a causa di un incantesimo andato male, Sophie distrugge mezza scuola, i suoi genitori divorziati (umana lei, stregone lui) decidono di punirla, costringendola a frequentare la Hecate Hall, una scuola per "prodigi", ovvero per tutti quei ragazzi con doti alquanto particolari. Oltre alle streghe come Sophie, la scuola è frequentata da fate, mutaforma e anche da vampiri, uno solo precisamente, che guarda caso si scoprirà essere la compagna di stanza della protagonista, e anche la principale sospettata di un omicidio.
Che fortuna, eh?

A Hex Hall Sophie imparerà a conoscere meglio i suoi poteri e scoprirà l'oscuro passato della sua famiglia, e passerà un anno scolastico a dir poco movimentato tra cotte, aggressioni misteriose, fantasmi di antenati che gironzolano per la scuola e sconvolgenti rivelazioni.

Sophie è una protagonista fantastica. Divertente, sarcastica e intelligente, è quel tipo di personaggio con cui entri immediatamente in simpatia, e che ti conquista fin dalla prima pagina.
E poi mi ha fatto morire dal ridere quasi ad ogni frase che pronunciava, è una delle protagoniste più divertenti che abbia mai incontrato.

"Ora, Sophie, potresti dirmi perché sei qui al laghetto invece di andare alla tua prossima lezione?"
"Sto attraversando alcuni drammi adolescenziali, Mrs. Casnoff," Risposi, "Ho bisogno di scrivere nel mio diario o qualcosa del genere".


Ho adorato il suo rapporto con Jenna, la vampira/sospettata assassina.
Non diventano immediatamente migliori amiche, come succede nella maggior parte delle serie YA ambientate in scuole private o campus, ma la loro amicizia si evolve lentamente, e in questo modo sembra molto più vera e reale.

Posso anche essere una perdente, ma hey, almeno sono una perdente che sa usare la magia, no?

Altra cosa che mi è piaciuta molto di Sophie, è il fatto che non si è innamorata perdutamente del ragazzo di turno, voglio dire, si l'ha fatto, ma non è andata a sbandierare ai quattro venti che lui è l'amore della sua vita, anzi, afferma più di una volta che la sua è una semplice cotta, di cui vuole liberarsi al più presto poi.

Inoltre, Sophie non si lascia intimidire subito dalle tre ragazze che le danno fastidio, anzi, le affronta più di una volta e decide di ignorarle, anche se questo fa scatenare ancora di più la loro furia.

Le fissai. Era forse questa la loro offerta?Guarda!Siamo davvero spaventose!Unisciti a noi e diventerai spaventosa anche tu!

Il finale mi è piaciuto molto, e ora mi pento un pò di non aver preso anche il seguito, Demonglass, che però acquisterò al più presto!

Hex Hall è un libro fresco, leggero e divertente, perfetto da leggere sulla spiaggia!Consigliato a chi è alla ricerca di una lettura piacevole ma non troppo pesante!

4 stelline e mezzo!
7 likes · likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Hex Hall.
sign in »

Comments (showing 1-2 of 2) (2 new)

dateDown_arrow    newest »

Melissa E' da una vita che voglio leggere questo libro, ma non mi sono mai decisa. Ora mi ha incuriosita ancora di più! Penso che potrei iniziarlo in questi giorni, anche perchè cercavo una lettura divertente e leggera ^^
Bella recensione! :)


Juliette Melissa wrote: "E' da una vita che voglio leggere questo libro, ma non mi sono mai decisa. Ora mi ha incuriosita ancora di più! Penso che potrei iniziarlo in questi giorni, anche perchè cercavo una lettura diverte..."
Grazie!Ti consiglio davvero di leggerlo!Se vuoi dargli uno sguardo ho tradotto in italiano sul mio blog il prologo, cosi puoi farti un'idea =)


back to top