Giacomo Boccardo's Reviews > A Clash of Kings

A Clash of Kings by George R.R. Martin
Rate this book
Clear rating

by
1217716
's review
Sep 30, 2012

really liked it
Read from May 18 to September 20, 2012

Mannaggia a me che ho scelto questo libro per testare il Kindle Touch acquistato qualche tempo fa. Non è il fatto di aver scelto un libro in inglese, visto che quello faceva parte del piano, ma l'ho scelto maledettamente lungo e complicato! Il migliaio di pagine che separa la copertina dall'appendice si è fatto sentire ed ho impiegato davvero parecchio tempo a leggerlo. Non ha aiutato l'utilizzo costante di termini arcaici e poco consueti. Per quanto riguarda la durata della batteria del Kindle, l'avrò dovuta ricaricare giusto 4 o 5 volte, quindi sono pienamente soddisfatto di questo bell'oggettino.
Tornando al romanzo, si tratta del secondo volume della saga "A Song of Ice and Fire" che, nella versione italiana, è stato tradotto nei ventordici volumi "Il Regno dei Lupi" e "La Regina dei Draghi", per volere di Lord Mondador.

Tentare di riassumere la trama è pura follia, quindi bisogna parlarne a grandi linee. Dopo la morte del re Robert Baratheon e l'esecuzione del suo consigliere Eddard Stark, Signore di Winterfell, la casata dei Lannister accampa la propria legittimità al trono nella figura del giovane Joffrey Lannister, figlio di Robert Baratheon e Cersei Lannister. Ma le famiglie sono numerose e le parentele e gli intrighi ancora di più: Robert Baratheon ha, infatti, due fratelli, Stannis e Renly, che reclamano il Trono di Spade (Iron Throne). Diversamente, Robb Stark e Balon Greyjoy chiedono rispettivamente i titoli di Re del Nord e Re delle Isole di Ferro. Al di là del mare ad est, si dipanano le vicende legate a Daenerys Targaryen, i cui predecessori avevano in pugno il Trono di Spade prima della casata Baratheon. Altre casate minori si trovano più o meno volontariamente coinvolte nella guerra che sconvolgerà l'assetto dei Sette Regni.

Come se non bastasse, Jon Snow, figlio bastardo di Eddard Stark, arruolatosi nella milizia dei Guardiani della Notte (Night Watchers), si dirige a nord con i propri compagni oltre la Barriera (The Wall) per scoprire i piani delle popolazioni selvagge che abitano quelle terre cariche di misteri.
Ciò che di più rende affascinante queste vicende è che spesso riesce difficile parteggiare per l'uno o l'altro personaggio, poiché sono delineati in un modo tale da non poter tutti essere categorizzati semplicisticamente come buoni o cattivi. Inoltre, bisogna evitare di affezionarsi ai personaggi, come ho probabilmente detto per il libro precedente, poiché possono tranquillamente fare una brutta fine all'improvviso. È però difficile non "parteggiare" per Tyrion Lannister, Arya e Jon Snow, almeno nel mio caso, sperando che non vengano seccati nei prossimi volumi.

Ciò che mi piace meno di queste lunghe saghe è che i libri intermedi normalmente non riescono a dipanare misteri e, peggio ancora, ne aggiungono altri che verranno risolti in chissà quale volume successivo. Pensare di arrivare alla fine dell'intera saga mi sembra un'impresa complicata, soprattutto perché non voglio leggere solo fantasy!

La recensione è anche presso http://www.jhack.it/blog/2012/09/30/a... .
flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read A Clash of Kings.
Sign In »

No comments have been added yet.