Lia's Reviews > La sonata a Kreutzer

La sonata a Kreutzer by Leo Tolstoy
Rate this book
Clear rating

by
8624495
's review
Apr 06, 12


Pensate ad una situazione di immobilità, di assorto stupore, ecco questa potrebbe essere la condizione ideale per realizzare lo stato d’animo dell’uomo che narra la storia del suo viaggio in treno accanto ad uno strano tipo.

L’uomo, che rimarrà per tutto il romanzo uno sconosciuto, mostra tuttavia un atteggiamento di estraneità che gli permette di mettere in evidenza quel che di incongruo presenta la storia del rapporto coniugale di Pozdnyšev. Dato per scontato che il matrimonio è una realtà caotica, problematica, talvolta assurda, dato per scontato che «l’amore autentico…se quest’amore esiste fra un uomo e una donna, allora anche il matrimonio è possibile», non si tratta però di vedere se la condotta di Pozdnyšev sia stata di non accettazione della situazione data, cieca, folle, ostinata senza illusioni, bensì diviene essenziale comprendere in che modo il cieco furore sia mascherato dall’uxoricida come necessità morale di punizione del colpevole.

Nel destino di un uomo tormentato dalla gelosia, Tolstoj vede il destino della Russia di Alessandro III: una continuità che va oltre la vicenda di Pozdnyšev e investe la problematica complessità che va sempre più assumendo il nesso nozze-amore-rapporto carnale nella società di fine ‘800.

Opera seguente la conversione spirituale, densa di argomentazioni filosofiche, molto discussa al tempo, necessitò di una postfazione perché Tolstoj potesse esemplificare chiaramente il suo pensiero. Consiglio, infine, al termine della lettura l’ascolto della “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, alla quale - si noterà - i risvolti della storia narrata sono legati indissolubilmente.
1 like · likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read La sonata a Kreutzer.
sign in »

No comments have been added yet.