Diletta Brizzi's Reviews > Damned

Damned by Claudia Palumbo
Rate this book
Clear rating

by
7886743
's review
Feb 23, 12

Read in January, 2012

Avevo sentito parlare di questo libro in giro nel web e in molti lo avevano recensito in maniera positiva così mi sono detta “Perché no? Compriamolo”, anche se in realtà me l’ha regalato il mio fidanzato Yvan per il compleanno.
L’ho letto in due/tre giorni...no ok, l’ho letto in un giorno ^^” (che ci volete fare, sono una divoratrice di libri) comunque il punto non è questo, il punto è che, eccezion fatta per il finale semi-drammatico, Damned non mi era piaciuto poi così tanto.
Ho provato a rileggerlo una seconda volta ma ancora non è riuscito a convincermi del tutto e ora vi spiego il perché.
1)Ecco di nuovo il cliché della ragazza che si trasferisce nella nuova scuola in cui non conosce nessuno.
2)Genitori divorziati, uno che vive in Italia e l’altra in Germania (in cui si trasferisce Cathy, la protagonista) mi fanno ripensare subito a Twilight.
3)La protagonista, Cathy, tramite una ragazza conosciuta nella nuova scuola, conosce due fratelli cantanti che si riveleranno vampiri…e questo può farmi pensare a The Vampire Diaries con Elena, Stefan e Damon.
4)I fratelli appunto: uno è “buono”, l’altro è molto più strafottente e ribelle ma che alla fine si rivelerà il vero amore della protagonista.
5)Ed ecco l’altro cliché: la protagonista si innamora di entrambi i fratelli. Diciamo che Cathy può essere considerata l’eterna indecisa della situazione: insomma più volte durante la lettura avrei voluto prenderla per le spalle, scuoterla e dirle “Pensaci! Se pensi per la maggior parte del tempo a Konstantin, non ‘stare’ con Tristan”.
6)La protagonista è la prescelta, ovvero quella persona addestrata che deve combattere le forze del male ovvero i vampiri e altre strane creature. Questo ahimè fa pensare a Buffy the Vampire Slayer.
Lo stile dell’autrice è semplice, chiaro e riesce a farci immergere completamente nell’ottica dei tre protagonisti, ed una cosa che mi è piaciuta è l’impostazione del libro: infatti questo è scritto da tre punti di vista, quello di Cathy, quello di Tristan e quello di Konstantin e questo è un bene in quanto riesce a farti entrare nei punti di vista dei tre protagonisti.
E si può dire che l’autrice è riuscita a risollevarsi nel finale, anche se, almeno in parte in maniera tragica visto che uno dei protagonisti muore (ma non vi dico chi, per scoprirlo dovrete leggere il libro)
2 likes · likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Damned.
sign in »

No comments have been added yet.