Maurizio Codogno's Reviews > Le mie cose

Le mie cose by Marco Lazzarotto
Rate this book
Clear rating

by
4102117
's review
Jan 12, 12

bookshelves: finished, narrativa

Leggendo quest'opera prima di Marco Lazzarotto mi è tornato alla mente il miglior Benni, quello di Terra! per intenderci. Le trovate assolutamente spiazzanti - a partire dall'incipit "Sono tormentata dai dubby" - sono immerse in una contemporaneità iperrealistica, un oggi che non esiste ma non sembra nemmeno troppo inverosimile, dalla serie di film tv "Il kebabbaro" al reality show "San Patrignano" con i vip che si disintossicano. Il titolo del libro è il nome di una rivista mensile (anzi, che esce ogni 28 giorni...) letta da donne di tutti i tipi; la protagonista, separata da un "vomitista", ci tiene una rubrica. La sensazione di essere finiti in un mondo parallelo, in una Torino di chissà quale universo, è davvero forte. A parte avvisare il lettore che il libro in certi punti è parecchio splatter, devo solo fare un appunto. Il finale è un anticlimax, come se Lazzarotto non sapesse più come serrare le fila della trama, che in effetti aveva dei grossi buchi qua e là. Ma anche questo mi ricorda Benni :)
1 like · Likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Le mie cose.
Sign In »

No comments have been added yet.