Luana's Reviews > Il grande Gatsby

Il grande Gatsby by F. Scott Fitzgerald
Rate this book
Clear rating

by
4879879
's review
Jun 02, 2012

it was amazing
Read from August 20 to 26, 2011

Titolo: Il Grande Gastby
Sottotitolo: Quando uno scrittore sa scrivere anche gli aspetti più ordinari della vita, scritti da lui, assumono il carattere della più completa fascinazione

Leggo 'Il grande Gastby' a 20 anni, Fitzgerald l'ha scritto a 29, in pratica io e l'autore abbiamo solo 9 anni di differenza, eppure in questo quasi trentenne c'è una consapevolezza della vita, una riflessione così fondamentale che me lo rende ancora più distante, che mi atterrisce e allo stesso tempo mi magnifica. Fitzgerald è uno di quegli autori a cui è stato fatto dono, o che si sono conquistati - mi piace di più pensarla così - la capacità di rendere stra-ordinario ciò che è banalmente ordinario. Di arrivisti, di ricchi, di spregiudicati, di opportunismo ed ipocrisia non si sentiva parlare sono negli Anni Ruggenti, se ne sente parlare, li si può quasi toccare anche oggi, nel 2011, in Italia, lontani dall'America per terra e tempo. Eppure, attraverso il prisma Fitzgerald si leggono nuove prospettive, si sente il senso tragico di vivere una vita ad un gradino più su di quella che ci si può permettere. Le feste, la gente, la paura del silenzio, il senso opprimente del vuoto che si traduce in continuo bisogno di pieno, pieno e strapieno che cercano di colmare una vita di povertà, una vita in continua scalata in cui non basta impugnare una Montblanc per scrivere un nome diverso da quello vero che il destino ha affibbiato. La forza pungente di un amore per bene che trafigge un ragazzino 'per male', povero e malvestito e che conduce il per male a trasferirsi nel mondo del per bene senza nemmeno sapere se davvero, la nuova vita tanto anelata, ha lo stesso gusto delle case dei ricchi o se invece ha il sapore della solitudine e del grigio di New York. I pregiudizi e le radici, i due mostri sacri dai quali non si può sfuggire nemmeno quando si vive nella più totale sventatezza e nemmeno se si indossa una camicia di seta invece che gli abiti rozzi del contadino; il marito che tradisce non vuol essere un marito tradito, una donna frivola arriverà al 'punto di' ma non si muoverà verso l'oltre, mai, sopratutto se i soldi le han fatto da compagni di vita, quella donna preferirà i soldi all'amore. E poi Gatsby...
Pochi sono gli scrittori che ci hanno restituito attraverso silenzi, confessioni late, frammenti di verità ritratti così belli di un personaggio così intenso che mosso dall'amore arriva ai soldi e che dai soldi viene tradito perché i soldi non comprano le persone, sopratutto quelle che già li hanno.
Nick Carraway, il narratore, che alla fine di questo episodio ha capito che è meglio tenersi le proprie radici che andare a scavare in una terra fertile all'apparenza, ma arida sino al midollo, che ha capito che Jordan Baker appartiene a quel mondo di cui lui non riesce e non vuole divenire facente parte, unico personaggio che si salva dalla frenesia del Jazz e dalla corsa all'opulenza.
Un ritratto dell'America come un ritratto dell'umanità all'insegna della capacità di uno scrittore che sa inserire la parola 'pane' in una frase d'amore e farne comunque la frase d'amore più romantica mai scritta.
A Tom e Daisy, che si preservino nei loro pregiudizi, nelle loro finte infelicità, io mi getto anima e cuore a seguire l'insegnamento che Nick, vero amico e vera persona, mi ha dato.
17 likes · flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il grande Gatsby.
Sign In »

Quotes Luana Liked

F. Scott Fitzgerald
“Così continuamo a remare, barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato.”
F. Scott Fitzgerald, The Great Gatsby


Reading Progress

08/20/2011 page 25
11.0% "Quando hai voglia di criticare qualcuno, ricorda solo che non tutti a questo mondo hanno avuto gli stessi vantaggi che hai tu."
08/21/2011 page 43
20.0% "Non si tratta di un semplice epigramma: in fin dei conti la vita si osserva molto meglio da una finestra sola."
08/22/2011 page 61
28.0% "Tutti parlano di Gatsby, ma Gatsby dov'è? Non vedo l'ora di incontrarlo!"
08/23/2011 page 85
39.0% "La disonestà in una donna è una cosa che non si condanna mai fino in fondo."
08/24/2011 page 101
46.0% "New York cominciava a piacermi: la sensazione di avventura, di audacia, che dava di notte, e la soddisfazione che l'occhio inquieto ricava dal costante sfarfallio di uomini e donne. Mi piaceva camminare per la Fifth Avenue selezionando nella folla donne romantiche e immaginando che fra pochi minuti sarei entrato nelle loro vite e nessuno lo avrebbe mai saputo, né disapprovato."
08/25/2011 page 143
66.0% "Ogni notte faceva un'aggiunta al quadro delle sue fantasie finché il sonno non si chiudeva su qualche vivida scena con un abbraccio di oblio. Per un po' queste fantasticherie diedero sfogo alla sua immaginazione: erano un accenno confortante all'irrealtà della realtà, una promessa che la roccia del mondo fosse basata saldamente sull'ala di una fata."

Comments (showing 1-4 of 4) (4 new)

dateDown arrow    newest »

message 1: by Sam (last edited Jan 08, 2013 12:00PM) (new) - rated it 5 stars

Sam I just love your insightful heartfelt review. I love how you wrote about Tom and Daisy " their fake unhappiness" You come right to the essence of those characters in three words. Well done!
I read it on google translator (I know it doesn't work 100% and I'm sure it is more eloquent than google's version!)


Luana Hi Sam, it really sounds better in english than in italian!


message 3: by Sam (last edited Jan 08, 2013 12:23PM) (new) - rated it 5 stars

Sam Hi! (again!) I love your comment about Fitzgerald's ability to make extra-ordinary that which is trivial. I find his poetry-like prose and the way he places it in scenes knocks me over. "He knew that when he kissed this girl and forever wed his unutterable visions to her perishable breath, his mind would never romp again like the mind of God. So he waited, listening for a moment longer to the tuning-fork that had been struck upon a star." I mean, come on! How can that not reach into your heart and soul. And I think it means that Gatsby, who aspires to a higher plane of existence, ( I do not mean money), a heaven, is being grounded by Daisy, who is named after a flower, Earthly and beautiful, but of the earth, and in a way she holds him back from reaching his vision. He has to, in the end, go alone. "...Gatsby saw that the blocks of the sidewalks really formed a ladder and mounted to a secret place above the trees-he could climb to it, if he climbed alone... I think it is why he sits down on the steps with her, half-way to heaven. It is a beautiful, complex novel. I enjoyed very much reading your review.


Silvia Ho appena finito di leggere il libro e ho trovato la tua review per caso. Perfetta, concordo con ogni parola!


back to top