Luana's Reviews > Il vecchio e il mare

Il vecchio e il mare by Ernest Hemingway
Rate this book
Clear rating

by
4879879
's review
Jul 31, 11

liked it
Read from July 28 to 31, 2011

Scrivere di Hemingway e del romanzo breve che gli fruttò il premio Nobel nel 1954 con la sua facciona barbuta che mi guarda dall'edizione 'Classici moderni' Mondadori non è facile, sopratutto perché, nonostante io abbia 20 anni, mi sento peggio del vecchio Santiago che lotta, a largo, con il suo enorme pesce. Non è mai facile dare un giudizio al libro quando l'emozione oscura l'occhio critico; dunque l'ho letto doppiamente questo romanzo, una volta con il cuore, un'altra con l'occhio giudice, mai troppo clemente. Insomma, oltre a penetrarmi sotto la pelle dandomi una fortissima carica umana, posso dire che, se avessi fatto parte della commissione svedese del 1954, mi sarei umilmente stata zitta quando si decideva di assegnarlo a lui, il Grande Saggio, questo così tanto ambito premio. Hemingway non andò mai a ritirarlo, mettendo così in evidenza quanto per uno scrittore sia più fondamentale scrivere, che star sotto i riflettori (nella realtà egli non andò a ritirarlo perché stava troppo male, ma io me l'immagino così, poco propenso alla più grande delle adulazioni letterarie che uno scrittore possa ricevere).

Santiago è un pescatore, è un pescatore vecchio, che, nel titolo, così come nel romanzo, così come nell'immaginario comune, perde il pescatore, per rimanere solo vecchio, in quella fase della vita che più spesso viene ammutinata, e che invece dovremmo venerare in quanto, il più delle volte, la fase più saggia, quella che ha più da parlare, ma non a vanvera, quanto con cognizione di causa.
Come tutti noi ci troviamo, un giorno più o meno lontano, più o meno vicino, a far fronte ai problemi della vita, così Santiago si trova, spinto in là negli anni, ormai solo, a lottare con un grande pescecane, un enorme sfida che serve da riprova che ancora vale la pena lottare, che ancora vale la pena mettersi in gioco, prendersi sul serio e mettere in campo le proprie forze.
Tra barche, esche, lenze addugliate, si riversa il senso della vita di un uomo che ha voluto lasciare in queste poche pagine ciò che ha imparato. E ciò che ha insegnato a me è che bisogna lottare in vista non tanto di quanto si guadagna, ma perché è fondamentale battersi, avere la consapevolezza di dire, terra a terra, 'almeno ci ho provato'. Una lotta, una sfida ponderata, consapevole, pensata con pazienza e con intelligenza, non una lotta suicida che non ha né capo né coda, che più che un escursione per raggiungere la vetta dell'Himalaya somiglia ad una rattristante arrampicata sugli specchi. In fondo, che importa riportare il pesce a casa? Ciò che conta è averlo pescato ed averlo difeso sino alla fine, sino allo stremo delle forze ciò che si è guadagnato nel continuo aggrovigliarsi di vita e morte, di paura e coraggio.

Estremamente di poche parole, più settoriale, che umano, ma intensamente commovente questa lotta tragica tra un pescatore ed un pesce, tra l'uomo e la natura, tra il lottatore ed il suo nemico, tra tutto ciò che ci fa paura e ciò che dobbiamo sconfiggere, o almeno che dobbiamo provare a sconfiggere.

Consigliato ad eventuali universitari che, come me, stanno affrontando la sfida di non abbandonarsi anche se di questi giorni, laurearsi, nonostante tutti gli sforzi, non è una garanzia. Insomma, la mia è una chiave di lettura molto personalizzata, ma a 20 anni mi ha suggerito questo e, ciò che ancor più mi ha fatto amare questo libro è la consapevolezza che, magari tra altri 10 anni, mi suggerirà qualcos'altro.

La riprova che, quando si è bravi a scrivere come Hemingway, bastano poche parole a comunicare sempre qualcosa di nuovo, di più grande e di immenso.
12 likes · flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il vecchio e il mare.
Sign In »

Reading Progress

07/28/2011 page 3
3.0% "Alla fine della propria carriera di scrittore Ernest Hemingway rimedita i temi fondamentali della sua opera nella cornice simbolica di un'epica individuale, e insieme ripercorre i grandi modelli letterari che, come Modby Dick, hanno reso unica la letteratura americana."
07/29/2011 page 67
59.0% "Non lo disse ad alta voce perché sapeva che a dirle, le cose belle non succedono."

Comments (showing 1-2 of 2) (2 new)

dateDown arrow    newest »

Lapo "un enorme sfida" - ti è sfuggito un apostrofo


message 2: by Giorgio (new)

Giorgio Dlm Il tuo commento e' piu' lungo del libro :)


back to top