Anastasia's Reviews > 1984

1984 by George Orwell
Rate this book
Clear rating

by
5040946
's review
Jul 10, 2011

really liked it
bookshelves: 0-2011, sci-fi
Read in August, 2011

Mi piace recensire, mi piace poter fissare un'idea, un parere, costituito anche solo da una semplice impressione, di tutte le mie letture. In modo da non perderle per strada, dopo. Però a volte, anche se raramente, ci sono quei libri per cui non so proprio cosa dire.
E non perché sono rimasta senza parole o cose simili, ma proprio perché non so cosa dire.
Stessa situazione della fatidica domanda della maestra a scuola che ti chiede cosa ne pensi. Tu, lì solo soletto nel tuo banco, dici "mi è piaciuto". "E perché?" "Perché sì! " E veramente ti è piaciuto perché sì, non stai schivando niente. Non sai cosa altro dire, questo è il punto.

Mi sono rimasti diversi flash di 1984, che non starò a descrivere, in caso qualcuno non lo avesse letto. Tutti flash inquietanti, ma in un modo distaccato, l'inquietudine che mi trasmettono..mi sfiora soltanto. Sì, forse la pecca di questa esperienza è stato non riuscire ad attaccarmi agli eventi, sono riuscita solo a stargli di fronte. Non perché non mi importi molto di cosa potrebbe diventare il mondo, anzi. Si tratta semplicemente della..narrazione, della storia. La tematica che affronta è di vitale importanza, ma la affronta in un modo che, appunto, mi sfiora, ma non mi tocca completamente.
Forse l'unica cosa che mi sento di dire è che, fortunatamente, la realtà raccontata da Orwell è ancora estremista, a distanza di un bel po' di anni.

Edit di qualche mese dopo: mi rimangio quello che ho detto. In effetti mi ha impressionata non poco, ma nel ripensarci DOPO. Effetto ritardato.
..e ultimamente, quando ripenso a 1984, mi vien da dire che è un capolavoro nel suo genere.
L'ennesima prova che ai libri serve tempo.
14 likes · flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read 1984.
Sign In »

Reading Progress

08/05/2011 page 52
16.0%
05/06/2016 marked as: read
show 1 hidden update…

Comments (showing 1-1 of 1) (1 new)

dateDown arrow    newest »

Monia Mi manca poco per finirlo, e in qualche modo condivido il tuo sentimento iniziale di essere solo sfiorata dagli eventi e dalla loro portata. Forse perché alcune dinamiche sono talmente esasperate da sembrare inverosimili. Però c'è qualcosa che mi sta facendo sentir male e non riesco a capire cosa sia: non è solo l'ipotesi del mondo orribile e di un futuro che futuro non è... c'è qualcos'altro che mi fa sentire a disagio, come se qualcuno stesse rovistando tra le mie cose con le mani sudicie, ricoprendomi di ridicolo e stesse canzonando la mia più profonda intimità. Non lo sopporto. Ma credo sia forse una delle sensazioni peggiori che abbia provato leggendo un libro.


back to top