Anastasia's Reviews > American Gods

American Gods by Neil Gaiman
Rate this book
Clear rating

by
5040946
's review
Sep 14, 14

bookshelves: 0-2011
Read from June 17 to 27, 2011

Lo sapevate che fino a 50-60 pagine prima della fine (e sono 523 in tutto) pensavo già con rassegnazione di dare due stelle? Beh, se adesso sono quattro c'è un motivo. Mi ero presa un colpo, cavolo. Io, IO dare due stelle al caro Gaiman? Se avete sbirciato un po' fra le mie letture, io non do quasi mai un voto inferiore alle tre stelle. Infatti, fortunatamente non mi capita spesso di imbattermi in letture pessime. Quindi pensare che deve ripetersi questa rarità con uno dei miei scrittori preferiti..ecco..perché deve accadere questo? Naturalmente non sapevo come stavano davvero le cose nella storia. Poi viene rivelato tutto e io resto lì come una cretina, insultandomi per aver solo pensato di dare due stelle a Neil. Brutto scherzo che mi hai giocato, vecchio mio! D:

Sono stupita, davvero. Insomma, per me è stata una di quelle storie dove fino a poco prima della fine ti chiedi che cavolo pensa di fare l'autore, magari pure con rabbia e nervosismo. Per la serie "secondo me non sa dove andare a parare".
Oh, sono proprio una piccola ingenua.
Ero già pronta ad elencare i mille motivi per cui la cosa non mi stava piacendo affatto, e poi..e poi cambia tutto. Non posso dilungarmi troppo su questo punto o rovinerei la lettura a chi intende affrontarla.

Questo, malgrado tutto il durante della mia avventura, in realtà è un buon libro. L'idea è geniale, non si può negare. E' un Gaiman diverso, avviso. Non è il Gaiman di Coraline, o di Stardust, Nessun dove..è molto diverso. Non si riconosce quasi per nulla. Credo di preferirlo nei toni che usa per un pubblico più giovane, ma merita anche questa sua versione. Non gli do cinque stelle principalmente perché non le sento (sì, vado un po' a sensazioni), e per altri motivi più concreti. Il protagonista, Shadow, non è una gran personalità. Anzi, a dire il vero mi è sembrato decisamente vacuo. Forse è anche voluto, vedi il nome e vedi la sua storia. Però non mi ha attirato comunque, pasiensa.

Un consiglio a chi vorrà leggere questo libro: non dovete abbandonare per nessun motivo, andate fino alla fine. Potreste sbagliare nel giudicare, come è successo a me. Magari all'inizio non vi invoglierà a questo proposito, penserete "eh ma che palle". Vi avviso, è lento. Ha un ritmo decisamente lento, però vale la pena di continuare.

PS: Ah, se è il primo libro di Gaiman che leggete vi consiglio un approccio diverso, però. Io voterei per Neverwhere, tanta originalità (che anche qui non manca affatto eh, caspita se c'è una cosa che non ho messo mai in dubbio è la fantasia sconfinata di Gaiman) e si assapora un Gaiman equilibrato. American Gods è meglio come esperimento successivo, quando si conosce già l'autore. :)
8 likes · likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read American Gods.
sign in »

Reading Progress

06/18/2011 page 50
10.0%
06/27/2011 page 456
87.0% ""Quello che sto cercando di dirti è che l'America è così Non è un terreno fertile per gli dèi.""
06/27/2011 page 456
87.0% ""Quello che sto cercando di dirti è che l'America è così. Non è un terreno fertile per gli dèi.""
show 10 hidden updates…

Comments (showing 1-8 of 8) (8 new)

dateDown_arrow    newest »

T4ncr3d1 D'accordo praticamente su tutto. Anche per me è stata un'esperienza travagliata, l'ho letto a più riprese.
E' sicuramente uno dei suoi più caratteristici, anche se non forse uno dei migliori. Altri, come Nessundove e Stardust, sono più leggibili, sebbene di qualità inferiore, per certi versi.
Poi, beh, per me Gaiman è al suo massimo splendore nei fumetti e nei racconti!


Anastasia Sandman non l'ho ancora provato, anche se vorrei tanto! D:
Di racconti ho solo letto Il cimitero senza lapidi ed altre storie nere, ed è un buona raccolta, anche se non la considero migliore dei suoi romanzi. :D


T4ncr3d1 Proprio quella è un po' per bambini... hmm in effetti avrei dovuto dire che i racconti ai quali mi riferisco non sono facilmente fruibili! Ho letto diverse antologie in inglese, mi dimentico sempre che in Italia non sono mai state tradotte!
Sandman è imprescindibile, anche se non facile da trovare, ma ci sono mooolte altre graphic novel, e le consiglio tutte!


Anastasia Oh, beh, farò una ricerca e magari ne trovo qualcuno. :D Leggo in inglese con piacere! Lo stesso per le graphic novel, ricerca in massa. XD


T4ncr3d1 Stanno facendo la serie tv di American Gods! L'ha ordinata l'HBO (che ha fatto favile conn la serie di Martin), arriverà nel 2013. Sei stagioni (sei!) da dieci-dodici episodi!


Anastasia Oddio, vabbè che è lungo ma tutti 'sti episodi..o_o
Spero di essere ancora in piedi nel 2013. 8D


T4ncr3d1 XD No, la prima serie soltanto sarà sulla trama del libro, per il resto inventeranno qualcosa di nuovo!


Anastasia Wow, interessante! Voglio vedere cosa ne cavano fuori..


back to top