Coligne's Reviews > Survivor

Survivor by Chuck Palahniuk
Rate this book
Clear rating

by
5421273
's review
May 11, 11

bookshelves: mondadori, biblioteca, favorites
Read in June, 2009

"L'impietosa critica a una società americana disgregata e alienante."
Questa frase, tratta dalla recensione del libro su La Repubblica, che viene citata sulla copertina dello stesso, riassume alla perfezione di tutto quello che potrei dire su questo libro, avendo però il prezioso dono della concisione.

Non mi limiterò ad una citazione, comunque, quindi ora darò fondo alle mie (scarse) abilità oratorie, e recensirò come si deve codesto libro.

Quel geniaccio di Palahniuk ci piazza una delle sue già dalla prima pagina, o per meglio dire, dal numero di pagina, che contrariamente ad ogni convenzione è in ordine decrescente: la prima pagina è numerata come fosse l'ultima, insomma.
è un idea geniale, perché rende l'idea di un lungo conto alla rovescia verso qualcosa di inevitabile,e visto che il nostro protagonista sta raccontando la storia della sua vita alla scatola nera di un areo che sta precipitando sul deserto dell'Australia...

Tender Branson è l'ultimo sopravvissuto di una setta/neo-religione, i cui membri si sono tutti suicidati; nella sua vita ha avuto una miriade di lavori uno più assurdo dell'altro, dal maestro di galateo per Nuovi Ricchi, all'Istigatore al suicidio telefonico, al nuovo Messia Televisivo, in un crescendo di situazioni assurde, di luoghi comuni che Palahniuk sfrutta per ironizzare su più o meno tutti i Nuovi Miti Moderni. E così lo vediamo, attraverso Tender, scagliarsi contro le nuove religioni/sette che ogni giorno spuntano come funghi, contro il modello "se non appari in televisione non sei nessuno" (nella forma di messia/predicatore televisivo, personaggi che personalmente trovo odiosi), contro la mania dei Brand personali, in cui ogni personaggio dello spettacolo ha una propria linea di prodotti firmati col proprio nome in praticante ogni campo immaginabile, pure in qualcuno inimmaginabile, contro l'altrettanto odiosa "mania del Best Seller", qui rappresentata dal "Libro delle Preghiere Semplici Semplici, di Tender Branson"...

Il mondo descritto da Palahniuk è una versione perversa e corrotta dello stile di vita americano, l'American Way of Life di cui gli statunitensi vanno tanto fieri. Stile di vita che l'autore critica ferocemente, a volte con sottili stilettate, a volte con pesanti macigni gettati con noncuranza qua e là ne libro.
Survivor è un libro cinico, freddo, spietato: un serial killer, se volgiamo. Un serial killer di ideali...

likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Survivor.
sign in »

No comments have been added yet.