Coligne's Reviews > Il miglio verde

Il miglio verde by Stephen King
Rate this book
Clear rating

by
5421273
's review
May 11, 2011

it was amazing
bookshelves: mondadori, biblioteca, thriller, favorites
Read in June, 2009

Questo è il primo romanzo di King che leggo, devo dire che come inizio non avrebbe potuto essere migliore! Il Miglio Verde è un gran bel libro, profondo, a volte commovente, e-sopratutto-fa riflettere.
Vanta una delle migliori craterizzazione del personaggi in cui mi sono imbattuto, con personaggi così ben delineati da sembrare quasi reali.
E così non si può non immedesimarsi in Paul Edgecombe, capo delle guardi del Braccio della Morte del carcere di Could Montain, una persona per bene, nonostante il lavoro terribile che fa.
E non si può non commuoversi di fronte a John Coffey-come la bevanda, ma scritto diverso- il gigante buono con la mente di un bambino e miracolosi poteri curativi. Il secondo sopratutto, è personaggio che colpisce. Il contrasto tra la sua mole e la sua remissività, certamente una cosa voluta, lo rende così simile ad un agnellino sull'altare sacrificale, che è impossibile non parteggiare per lui...
Non mi dilungherò molto sulla trama, dicendo solo che da vero maestro l'ha condita di tanto mistero quanto bastava ad invogliarti a proseguire la lettura proprio nel punti giusti, per passare a parlare dei temi sollevati nel libro.
Sono due principalmente: La pena di morte, e, in un modo molto particolare, il bene e il male.
Il Miglio Verde, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è un libro contro al pena di morte. King non la critica mai, o meglio non la fai mai criticare alla voce narrante. Mi è piaciuto l'atteggiamento fatalistico asusnto dai protagonisti: mai infatti, nel corso del libro, vediamo Edgecombe, o i suoi colleghi giudicare uno dei loro "ospiti molto speciali". Non sono degli aguzzini, ma come ha fatto notare lo stesso Paul, il loro lavoro è più da psicologi che da secondini...
La seconda questione è trattata meno approfonditamente, ma merita un accenno. è davvero interessante la posizione di Coffey nei confronti di bene e male, che si può riassumere nel suo ultimo discorso (uno dei momenti più toccanti dell'intero libro).
2 likes · flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il miglio verde.
Sign In »

No comments have been added yet.