Coligne's Reviews > Il viaggio dell'assassino

Il viaggio dell'assassino by Robin Hobb
Rate this book
Clear rating

by
5421273
's review
May 11, 11

really liked it
bookshelves: fanucci, fantasy, trilogia_dei_lungavista, realm_of_the_elderlings
Read in January, 2009

Dei tre che compongono la Trilogia dei Lungavista, questo è quello che mi è piaciuto di meno.
Sarà per il finale troppo tirato, e semplice per i miei gusti; sarà per il ruolo, fin troppo poco chiaro, ricoperto dalla magia (in ambedue le sue forme), sarà per una prolissità che in certi punti invogliava a saltare pagine intere; ma non sono riuscito a farmi piacere questo libro come gli altri due, il che è un vero peccato, dato che il potenziale per concludere col botto la saga ce l'aveva tutto.

Ancora una volta i pirati (ed in forgiati) svolgono un ruolo del tutto marginale nella vicenda, venendo "relegati"-ad essere menzionati- solo nei sogni di Fitz.

E veniamo alla magia: in questo libro, a differenza degli altri due, una parte fondamentale la svolge la magia; purtroppo però viene a mancare quel mistero, quel averci solo accennato, che la rendeva così seduttiva (per il lettore).
Se si conta che le spiegazioni che vengono fornite a Fitz dai personaggio comprimari sul funzionamento dell'Arte non convincono del tutto, e che più si prosegue nella lettura del libri, più questa viene descritta come una Deus Ex Machina, capace di tutto, facendo diventare, insomma, il libro più simile ad un corrispettivo fantasy tradizionale, ovvero togliendo quella componete che ha reso così belli i primi due tomi della saga; si comprende il motivo di tanta avversione nei confronti di questo "cambio di rotta" della Hobb.

Tra le cose da salvare vi sono sicuramente il personaggio del Matto, che in questo libro viene tratteggiato molto più profondamente che nei precedenti libri, e di cui si scopre di più sul suo misterioso passato; e il rapporto tra Fitz e il suo lupo, Occhi-di-Notte, che è probabilmente la miglior invenzione della Hobb.

Nel complesso il giudizio sull'intera trilogia, di cui Il Viaggio dell'Assassino è il capitolo conclusivo, non può che essere più che positivo, è uno dei migliori fantasy che ho letto negli ultimi tempi, originale e godibile alla stesso tempo, qualità non indifferente.
Se anche quest'ultimo capitolo fosse stato all'altezza di quelli che lo hanno preceduto, l'intera saga avrebbe avuto le carte in regola per poter esser considerata un capolavoro.

flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il viaggio dell'assassino.
Sign In »

Quotes Coligne Liked

Robin Hobb
“But a living is not a life.”
Robin Hobb, Assassin's Quest


No comments have been added yet.