Noce's Reviews > Il giorno della civetta

Il giorno della civetta by Leonardo Sciascia
Rate this book
Clear rating

by
4969354
's review
Jun 03, 14

bookshelves: made-in-italy
Read in April, 2011

«Il popolo» sogghignò il vecchio «il popolo... il popolo cornuto era e cornuto resta: la differenza è che il fascismo appendeva una bandiera sola alle corna del popolo e la democrazia lascia che ognuno se l'appenda da sé, del colore che gli piace, alle proprie corna...»
Questo libro è un manifesto, un classico e un racconto.
E anche senza leggerlo, lo abbiamo già in testa, perché è arredato con l'Italia, quella in cui viviamo, che disprezziamo e che tanto alla fine amiamo.
Che cos'è la mafia?
Sciascia risponde così alla fine del romanzo, con un'avvertenza che verrà aggiunta al libro in occasione della sua uscita nella Collana "Letture per la scuola media" della Einaudi.
« Ma la mafia era, ed è, altra cosa: un "sistema" che in Sicilia contiene e muove gli interessi economici e di potere di una classe che approssimativamente possiamo dire borghese; e non sorge e si sviluppa nel "vuoto" dello Stato (cioè quando lo Stato, con le sue leggi e le sue funzioni, è debole e manca) ma "dentro" lo Stato.
La mafia insomma non è che una borghesia parassitaria, una borghesia che non imprende ma soltanto sfrutta.
Il giorno della civetta, in effetti non è che un «per esempio» di questa definizione. Cioè: l'ho scritto, allora, con questa intenzione. Ma forse è anche un buon racconto.»
Vi auguro una buona lettura, e mentre in testa alla classifica dei libri più venduti del mese c'è Saviano, io preferisco rileggere questo romanzo, e ricordare che sulla tomba di Sciascia c'è un epitaffio: «Ce ne ricorderemo di questo pianeta.» Io di lui sicuramente sì, di Saviano non so.
7 likes · Likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il giorno della civetta.
Sign In »

No comments have been added yet.