Tancredi's Reviews > Il paese delle pazze risate

Il paese delle pazze risate by Jonathan Carroll
Rate this book
Clear rating

by
4894181
's review
Feb 01, 11

bookshelves: statunitensi, surreale
Read in July, 2009

Il romanzo d'esordio che ha fatto conoscere il genio di Jonathan Carroll al mondo intero. O quasi.
C'è già tutto, di Carroll, tutti gli ingredienti fondamentali del suo particolarissimo stile. E' un trionfo di surreale ed ironia. Soprattutto questa, che rende il libro un po' diverso dalle altre opere di Carroll (soprattutto dal "Sestetto"), spesso più cupe e horror.
La storia è originalissima, fresca, innovativa, assolutamente imprevedibile, fino alle ultime battute.
E' una storia molto particolare, certo, anche perché sembra avere diversi livelli di lettura. C'è il livello della storia surreale (con il mistero, tutto da svelare, della strana cittadina Galen), e c'è il livello della storia tutta introspettiva del protagonista, che poco a poco impara a conoscere se stesso, le sue potenzialità, e a riscoprire la grande figura del padre defunto.
Unica pecca, forse, una caratterizzazione dei personaggi non proprio eccezionale. Certo: c'è la narrazione in prima persona del protagonista (e qui la caratterizzazione è totale), ma i comprimari sono un po' trascurati.
Rimane comunque un libro fondamentale per tutti i fan di Carroll, e assolutamente godibile.
3 likes · likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il paese delle pazze risate.
sign in »

Comments (showing 1-2 of 2) (2 new)

dateDown_arrow    newest »

Saretta Sono d'accordo sul fatto che i comprimari siano trascurati, tra l'altro l'abbozzo che ne viene fatto (e che il lettore percepisce) mi pare in controtendenza con le reazioni del protagonista (che sembra non si accorga di alcuni tratti caratteriali altrui)


Tancredi Vero... però è un'opera "giovanile", glielo perdoniamo! :D


back to top