T4ncr3d1's Reviews > Gli dei di pietra

Gli dei di pietra by Jeanette Winterson
Rate this book
Clear rating

by
4894181
's review
Jan 29, 2011

it was amazing
bookshelves: preferiti, inglesi, sci-fi
Read in July, 2010

"Mi sdraiai accanto a lei e pensai che era strano stare sdraiata accanto a un essere vivente che non respira.
(...) Ma lei era viva, e offriva una nuova interpretazione del significato della vita, cosa che, a mio parere, noi tutti abbiamo fatto sin dall'inizio della vita stessa."




Gli dei di pietra si presenta come l'esperimento fantascientifico di una scrittrice lesbica. Detto così potrebbe far schifo: ma la sorpresa sarà ancora più dolce quando vi ritroverete davanti questo magnifico romanzo. Che è, dobbiamo dirlo, tutto meno che un romanzetto sci-fi.

Tanto per cominciare, il romanzo è diviso in almeno tre sezioni. Nella prima troviamo la vicenda fantascientifica di sui si legge nella quarta di copertina (ricchissima di spunti: dall'eugenetica, agli androidi, alla ricerca di un nuovo pianeta ospitale), scandita dall'amore impossibile tra la protagonista, Billie, e Spike, una bellissima androide capace di amare (il che mi ha fatto pensare subito al video di All is full of love di Bjork). Nella seconda si torna all'ultimo quarto del Settecento: e così, sullo sfondo di una storia di naufragio e di contatto col diverso (allo stesso modo ricca di spunti e riferimenti), si consuma un altro amore impossibile ed omosessuale. Con la terza parte si ritorna al futuro, un futuro però diverso: e se anche i personaggi sembrano gli stessi, presto si afferma l'impressione di esser davanti ad una realtà alternativa. E allora è chiaro: tutto ruota alla passionale, improvvisa ed impossibile storia d'amore tra Billie e Spike, che cambiando volto, epoca e persino sesso, compie sempre il suo triste destino, alla ricerca, forse, della possibilità della scelta. Del libero arbitrio contro l'imprevedibilità di un universo quantico.



E' un romanzo straordinario. Forse, l'unica pecca, è la sua dimensione. C'è così tanto materiale per costruire un romanzo immenso, perché tanti sono i temi toccati, tante le suggestioni. E' un romanzo che riesce, apparentemente con poco, a toccare nel profondo chi legge. La storia d'amore tra i due protagonisti è la più umana possibile, eppure una dei due è un robot. C'è un profondo senso di umanità che attraversa tutto il romanzo: dalla storia del naufrago, alle considerazioni sulla brutale "Terza guerra", persino nel ricordo, tremendo ed incancellabile, dell'abbandono da parte della madre di Billie.

Molto, molto toccante, davvero.
flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Gli dei di pietra.
Sign In »

No comments have been added yet.