Kelanth, numquam risit ubi dracones vivunt's Reviews > L'arciere del re

L'arciere del re by Bernard Cornwell
Rate this book
Clear rating

by
4584197
's review
Jan 14, 11

bookshelves: romanzo-storico
Read on January 01, 2003

Dopo la mia recensione sulla saga di Re Artù, recensisco ancora questo autore molto bravo che deve principalmente il suo successo internazionale per la saga di "Sharpe", credo arrivata al decimo o undicesimo libro, che ho in libreria ma che non ho ancora iniziato. Per tornare alla recensione di oggi, credo che tutti più o meno sanno cosa sia stata la "Guerra dei Cent'anni" (per chi non lo sa e vuole approfondire: http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_d... ), che vide contrapposte l'Inghilterra e la Francia nel XIV secolo, una guerra lunghissima che alternò momenti di pace a battaglie epocali, per citarne due: Crecy e Poitiers. Il libro non ripercorre tutta la guerra, ma ne ripercorre una parte di un soldato di quest'ultima, che diventerà l'Arciere del Re. Oltre alla stupenda ricostruzione delle battaglie, ad amori cavallereschi, a sfide della soppravivenza, il nostro bravo autore mescola insieme anche la ricerca che vede protagonista tantissimi libri: Il Santo Graal. Non guardate a ciò come ad un Indiana Jones medievale, perchè sbagliereste. Dovete pensare che in epoca medievale qualsiasi pezzo di lancia, straccio di bandiera, ossa e pezzi di legno potevano assumere connotati "divini" e portati in battaglia potevano decretare vittoria o morte. Il libro è scritto benissimo, gli episodi si susseguono a velocità sostenuta e le battaglie sono dipinte in maniera ecclesa e ricostruite al dettaglio. Non potrete non affezzionarsi a Thomas di Hookton e al suo arco lungo, alle sue peripezie, alle sue amicizie e ai suoi amori. Staconsigliato, non solo agli amanti del genere.
1 like · likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read L'arciere del re.
sign in »

No comments have been added yet.