Kelanth's Reviews > Il serpente dei Maya

Il serpente dei Maya by Clive Cussler
Rate this book
Clear rating

by
4584197
's review
Jan 28, 2016

liked it
bookshelves: avventura
Read on January 01, 2002

Il serpente dei Maya, in originale “Serpent” è un libro del 1999, romanzo del genere avventura di Clive Cussler, scritto insieme a Paul Kemprecos. Cussler è uno scrittore statunitense di romanzi d'avventura. La carriera di scrittore comincia nel 1965, mentre si ritrovava a badare ai figli la notte per sopperire alla moglie poliziotta. Esordisce nella narrativa nel 1973, con la pubblicazione del romanzo Enigma, cronologicamente il secondo romanzo dedicato alle avventure di Dirk Pitt. Solo nel 1982 viene pubblicato il primo romanzo di Pitt, Vortice, rimasto inedito. I primi due romanzi di Cussler vengono inizialmente poco notati da critica e pubblico, che li considera solo delle avventure marinare di poco conto, ed è solo con il romanzo Recuperate il Titanic! del 1976 che Cussler raccoglie un consenso unanime che lo porterà a diventare uno dei romanzieri d'avventura più apprezzati al mondo. Nel 1978 fonda la National Underwater & Marine Agency, fondazione non profit specializzata nella localizzazione, identificazione e recupero di relitti marini di rilevanza storica, che ha preso il nome dall'omonima agenzia governativa di fantasia per cui lavorano i personaggi dei suoi libri.

Il serpente dei Maya è la prima avventura di Kurt Austin e Joe Zavala, personaggi dei romanzi di Clive Cussler, nati dalle costole di Dirk Pitt e Al Giordino. Ma come vedremo sembrano solo delle brutte copie.

I romanzi di Cussler seguono una struttura narrativa che di volta in volta mantiene le stesse linee guida principali: dopo un antefatto storico che verrà risolto nel finale, Cussler sposta la narrazione in epoca moderna (o collocata nell'immediato futuro), mettendo i personaggi di fronte a megalomani che vogliono conquistare il mondo, donne stupende, nemici crudeli, doppiogiochisti e tecnologie futuribili ma attendibili. Da un punto di vista strettamente narrativo questi romanzi sono un incrocio tra le avventure di James Bond e Indiana Jones, descritte spesso con un piglio ironico. Una caratteristica peculiare dei libri di Cussler, sono inseguimenti al cardiopalma su macchine d'epoca e la presenza quasi costante di una ragazza diversa, che nella maggior parte dei casi si ritrova a dover essere aiutata o salvata dal protagonista.

Kurt Austin, affiancato dall'ingegnere Joe Zavala per conto della NUMA salvano da un attentato l'archeologa Nina Kirov, autrice di una scoperta straordinaria destinata a sollevare un interrogativo inquietante: è possibile che Cristoforo Colombo non sia stato lo scopritore del continente americano? Nel frattempo, l'archeologa Gamay Trout trova, in alcune sculture dello Yucatan, la prova di contatti tra i Maya e i Fenici in epoca pre colombiana e ipotizza un quinto viaggio di Colombo, partito in segreto per recuperare un tesoro di inestimabile valore con l'aiuto di una "pietra parlante" di origine Maya. I due fatti sembrano misteriosamente collegati all'affondamento del transatlantico Andrea Doria

Prima avventura della serie Austin/Zavala. Ho provato comunque a leggerlo, perché arrivato alla sedicesima avventura con Dirk Pitt e Al Giordino (i mitici eroi di tutti i libri passati) non ne potevo più nemmeno io… e così ho provato a vedere se oltre ai personaggi cambiava anche tutto il resto. Il problema è che Kurt Austin e Joe Zavala brutte copie di Dirk Pitt a Al Giordino e già questo potrebbe bastare a stroncare il libro. Oltretutto qui l’autore si dilunga in maniera inverosimile nelle spiegazioni tecniche appesantendo il racconto e toglie l’unica cosa che veramente era il punto di forza nei precedenti libri: la trama che scorreva veloce e i continui colpi di scena.
In sostanza la mancanza di Dirk e Al è totale e si fa sentire. I due nuovi sono dei surrogati senza spessore. Devo abituarmici? No, non credo. Per me, Cussler finisce qui, delusione.
flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il serpente dei Maya.
Sign In »

No comments have been added yet.