Franco Vite's Reviews > The Many-Headed Hydra: Sailors, Slaves, Commoners, and the Hidden History of the Revolutionary Atlantic

The Many-Headed Hydra by Peter Linebaugh
Rate this book
Clear rating

by
4721041
La storia è una brutta passione: ti blandisce facendoti credere di poter sapere, e più approfondisci più ti rendi conto di sapere poco, se non nulla.
Allora hai due possibilità:
1) scoraggiarti e mollare, andartene, smettere di essere curioso e di voler conoscere;
2) capire che non saprai mai, perché la storia è figlia del tempo in cui viene raccontata, ed ogni epoca ha ed avrà la sua storia, la sua memoria o il suo oblio.

Questo lungo pippone per dire che questo libro racconta una storia poco conosciuta, quella della "vera" accumulazione capitalistica, o almeno di un pezzo di accumulazione capitalistica che nessuno ha mai raccontato: quella che avvenne per mare a metà del millennio scorso, che permise soprattutto agli inglesi di diventare una potenza mondiale fino al 1918, che portò un paio di continenti e un subcontinente alla rovina, alla fame, alla schiavitù, ad un genocidio di proporzioni colossali e di cui noi occidentali dobbiamo ancora prendere atto come si deve.

Ma questa storia è anche la storia della nascita del proletariato moderno e delle sue prime forme di resistenza, di organizzazione e, in alcuni casi, di liberazione.

La storia della nascita delle utopie libertarie, che per tanto tempo, per tanti secoli, permetteranno a milioni di uomini e donne di tirare avanti, sperando in un mondo milgiore, in alcuni casi cercando di costriurlo.

flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read The Many-Headed Hydra.
Sign In »

No comments have been added yet.