Laginestra's Reviews > Caim

Caim by José Saramago
Rate this book
Clear rating

by
4547345
's review
Nov 16, 10

bookshelves: l, portoghese

L' umanesimo utopico che attraversa tutta l'opera letteraria di Saramago si incarna nuovamente nella figura di Caino, il sedizioso, l'unica persona che sottrae al controllo di dio la sua libertà di uomo. <br />Il messaggio di Caino dunque è potente, meno - purtroppo - la tenuta narrativa, che più non ha la forza e la compattezza del Memoriale, del Ricardo Reis o di Cecità, ricadendo nelle stesse debolezze del recente Viaggio dell'elefante. Come se mancasse una dimensione: il testo è deposto sulla carta, la storia vive riga dopo riga, è narrazione lineare, e solo in rari guizzi di forza visionaria buca la pagina e apre alla profondità più genuina - e gratificante - del testo.<br />Le sequenze si susseguono senza un vero filo conduttore (solo il protagonista non muta), il discorso si mantiene su un asse allegorico, e ogni frammento è in sè dialettico: il contenuto biblico viene estraniato dal contesto, filtrato con un nuovo punto di vista e infine riletto in chiave utopica. C'è dio, c'è l'umanità, e c'è caino, una sorta di oltre-uomo, che uccide abele perchè non può arrivare a uccidere dio. <br />L'energia del romanzo è tutta lì, nelle prime quaranta pagine, nel confronto tra caino e dio, l'ingannatore di abele, laddove caino dichiara il suo progetto rivoluzionario parafrasando il discorso della montagna:abençoados sejam os que escolheram a sediçao, porque deles serà o reino da terra. Il resto del romanzo è appendice.
likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Caim.
sign in »

No comments have been added yet.