I fiumi della guerra
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

I fiumi della guerra (A Song of Ice and Fire #3 part 2/3)

4.44 of 5 stars 4.44  ·  rating details  ·  578 ratings  ·  27 reviews
Un autunno fatto di brutali tempeste flagella città distrutte e campi devastati. Eppure quella che ormai viene chiamata 'La guerra dei Cinque re' continua a dilagare. Nelle terre dei fiumi, Robb Stark, il giovane re del Nord, pianifica un temerario assalto a settentrione dell'Incollatura, la pericolosa regione di paludi che divide i Sette Regni in due. Il suo scopo è ricon...more
Hardcover, 457 pages
Published October 2002 by Mondadori (first published 2000)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.
This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 943)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Marnie (Miss Snow)
Il dolore e l'amore.

Nei libri di George R.R Martin si trova troppo del primo e troppo poco del secondo. Questo libro è una agonia. Il più triste di quelli che ho letto finora. Vengono uccisi alcuni dei personaggi più importanti con spietate e letali parole ben piazzate. Oltre a questo, significativi cambi di panorama: un destino curioso per Tyrion e Sansa, la rinascita di Davos, la lotta dolorosa per la soppravvivenza di Arya ed il difficile ritorno a casa di Jamie e Samwell Tarly . Sempre trasc...more
Isabella
Ovviamente non poteva non finire senza altra morte e sofferenza.
Non poteva.

Mi fiondo sul prossimo con fisso in testa il pensiero che questa, cara me, era soltanto la seconda parte di tre, di A Storm of Swords.
Soffri, me. Soffri ancora un po', se ti rimangono lacrime. #Piange
Sakura87
Con A Storm of Swords (che la Mondadori, data la sua lunghezza, ha smembrato addirittura in tre parti) Martin tocca veramente il culmine: i singulti d'orrore e di incredulità si sprecano, mostrando sempre più come per i suoi romanzi -a differenza di quasi tutti gli altri del genere- la fatidica formula "Tanto se la cava, è il protagonista" non valga assolutamente. Morte e mutilazioni attenderanno invariabilmente amici e nemici, protagonisti e comprimari, proprio come avviene nella realtà: la sor...more
Chiara
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Pantalaimon
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Giovanna
3.5

Se la prima parte di A storm of swords era stato il volume che mi era piaciuto di più, questa parte centrale mi ha convinta decisamente meno. Penso sia il volume che ha più risentito della scelta di dividere il terzo libro della saga addirittura in tre parti, mi è sembrato un po' troppo lento e non sono riuscita proprio ad apprezzarlo tanto quanto Tempesta di spade.

Essenzialmente ho avuto problemi con i POV di alcuni personaggi che trovo irrimediabilmente noiosi e che hanno occupato una porzi...more
Tanabrus
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
La Stamberga dei Lettori
Con A Storm of Swords (che la Mondadori, data la sua lunghezza, ha smembrato addirittura in tre parti) Martin tocca veramente il culmine: i singulti d'orrore e di incredulità si sprecano, mostrando sempre più come per i suoi romanzi -a differenza di quasi tutti gli altri del genere- la fatidica formula "Tanto se la cava, è il protagonista" non valga assolutamente. Morte e mutilazioni attenderanno invariabilmente amici e nemici, protagonisti e comprimari, proprio come avviene nella realtà: la sor...more
Francesca
Il mio odio per Martin cresce inesorabile. Penso che questa frase racchiuda tutto quello che succede in questo volume, cercherò di non fare spoiler. Possibile che nonostante il mio odio cresca insieme al desidero di gettare il libro nelle fiamme di R'hllor, mi ritrovo comunque a continuare a leggere la saga? Credo che tutti i fan siano ormai sadici o masochisti. Incredibile come un unico sbaglio possa completamente ribaltare le sorti di questa guerra o meglio, di queste guerre... è un macello or...more
Manuel De
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Melitta
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Rua
..... T_T
Beps
maledetto, crudele e anche assassino. Se l'obiettivo di un libro è quello di scaturire emozioni nel lettore, questa seconda parte del terzo libro delle Cronache ci riesci fin troppo. Ieri sono stato tentato di gettare il libro dalla metropolitana una volta letto il terz'ultimo capitolo. Odio, ecco quello ho provato. Odio, sconforto, frustrazione... e troppo poche sono le parole che esistono per descrivere il turbine di emozione che Martin riesce a trasmettere con questa parte di storia. Azione,...more
Andrea Santucci
Piaciuto, anche se non me lo sono goduto fino in fondo perché ho fatto l'errore di spoilerarmi le nozze rosse. Dannato internet.

Sì, in alcuni punti è un po' tirato per le lunghe, e comincio ad averne piene le scatole delle imperiture sfighe di Arya Stark. Ma di contrappeso ci sono alcuni sconvolgimenti della trama quasi da esplosione cerebrale (e non mi riferisco solo alle celeberrime nozze rosse), e comunque il sottoscritto è ormai un fanboy della serie e pertanto la capacità di discernimento t...more
Alberto Schiariti
Giunge quasi a termine il terzo libro della saga delle Cronache del Fuoco e del Ghiaccio, con questo secondo capitolo (il libro originale è stato diviso in 3 parti). La lotta per il Trono delle Spade si fa ancora più sanguinosa e c'è un doppio (doloroso) colpo di scena che, nonostante l'autore ci abbia abituato a non affezionarsi ai personaggi, vi lascerà senza parole. Saga che si mantiene ancora su livelli altissimi e che non pare perdersi nella sua intricata trama. Anzi, qualche strada giunge...more
Michele
Saga fantasy imperdibile per gli amanti del genere...
"Quando esce il prossimo?"... :D
Roberto Rho
Molto avvincente, peccato per l'amaro finale, non me l'aspettavo
Sara
Mi avevano avvertita che in questo libro si piange, per questo ho fatto parecchio training autogeno prima di leggerlo. E non ci sono rimasta troppo male. E' vero, un sacco di persone a cui potremmo esserci affezionati escono di scena in modi brutali, ma, eccezion fatta per la morte che chiude il volume, non mi sento di piangerne nessuna. Tutti, a modo loro, se l'erano cercata. Martin sarà crudele, ma ha un senso della giustizia che è molto simile a quello che immagino dovrebbero avere gli dèi, a...more
Mauro
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Nymeria
Sono diventata Martin-dipendente!! Magnifico e anche un pò commovente nelle ultime 100 pagine. Non vedo l'ora di continuare la lettura.

Gloria
non mi era mai capitato di piangere di rabbia alla fine di un libro...
Martin dovrebbe essere accusato di genocidio di personaggi!
Tuttavia.... eccellente, come sempre (anche se un po' lento in certi passaggi).
Alessio
Ho perso le parole.....
Poter scrivere qualcosa su questo libro è come scrivere un saggio su quella che mandate via quando tirate lo sciacquone.
Certo, si può scrivere, ma secondo me non avrebbe senso.
Fayd Eaton
Per Martin i suoi lettori non contano nulla.

Continua a stupirmi e sicuramente Martin non prende decisioni popolari. A lui non importa se ti sei affezionata ad un personaggio
Glauco
Muy bueno como los demás, pero depresivo, y con muertes demasiado gratuitas a veces. Está claro que la intención de Martin es que nadie este seguro. Valar Morghulis
Diego Petrucci
Un libro meraviglioso. Le trame progettate in Tempesta di spade esplodono e succedono tante, tante cose.
Momi
Un bellissimo libro. La saga fantasy più originale che abbia mai letto
Giulia
Avrete serio bisogno di uno psicologo.
Roberta
Una carneficina...
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 31 32 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • Il ciclo delle Fondazioni
  • La Horde du Contrevent
  • Il mistero dell'inquisitore Eymerich
  • Swords of the Legion (The Videssos Cycle, #4)
  • The Jungle of Horrors (Lone Wolf, #8)
  • L'ultimo orco
  • Il destino di Adhara
  • Hyperversum
  • Elianto
  • The Annotated Hobbit: The Hobbit, or, There and back again
  • Pan
  • La fata carabina (Malaussène, #2)
  • Legion of Thunder (Orcs: First Blood, #2)
346732
George R. R. Martin was born September 20, 1948, in Bayonne, New Jersey. His father was Raymond Collins Martin, a longshoreman, and his mother was Margaret Brady Martin. He has two sisters, Darleen Martin Lapinski and Janet Martin Patten.

Martin attended Mary Jane Donohoe School and Marist High School. He began writing very young, selling monster stories to other neighborhood children for pennies,...more
More about George R.R. Martin...
A Game of Thrones (A Song of Ice and Fire, #1) A Clash of Kings (A Song of Ice and Fire, #2) A Storm of Swords (A Song of Ice and Fire, #3) A Feast for Crows (A Song of Ice and Fire, #4) A Dance with Dragons (A Song of Ice and Fire, #5)

Share This Book

“Se solo potessi portarla a Grande Inverno…donarle un fiore colto nei giardini vetrati, farla banchettare nella sala grande, mostrarle i re di pietra sui loro troni. Potremmo fare il bagno nelle sorgenti calde, e fare l’amore sotto il grande albero-cuore, con gli antichi dei a proteggerci".” 3 likes
More quotes…