Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Fango” as Want to Read:
Fango
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Fango

3.62  ·  Rating Details ·  1,374 Ratings  ·  46 Reviews
I nuovi grotteschi eroi di un'umanità giovane e metropolitana anticonformista e sbandata in una serie di racconti che mescolano con abilità e originalità tutti i generi: dall'horror alla commedia all'italiana fino alle suggestioni del cinema americano. Sette storie fantasiose e scatenate da uno dei più promettenti narratori dell'ultima generazione.
Paperback, Voltapagina , 284 pages
Published 1996 by Mondadori
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Fango, please sign up.

Be the first to ask a question about Fango

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Aslı Can
Aug 21, 2016 Aslı Can rated it really liked it  ·  review of another edition
Anlattıkları hep "çirkin, korkunç, iğrenç" şeyler ama anlatısı çok akıcı. Okurken gözümde canlandı anlattıkları, film izler gibi okudum. Öykülerin kimi içeriden kimi dışarıdan bakışla anlatılmış ama her ikisini de çok güzel kullanmış bence. Bu tarzı seviyorsanız mutlaka okumalısınız bence. Kendi tarzının iyi bir örneği çünkü.
Tecavüzü, tecavüzcünün gözünden aktardığı bi hikâye vardı; ikinci hikâye Saygı. O dürtüselliği o kadar net aktarmış ki, biraz kafam karışıyor böyle şeyler okurken. Şiddeti
...more
Christian Scala
Travolto dalla bellezza della scrittura e dall'inventiva di Ammaniti, mi sono messo sotto a leggere tutti i suoi libri, ovviamente dovevo immaginare che non è possibile sempre trovare perle nelle ostriche.

Di questa raccolta di racconti sicuramente piace il primo e il secondo episodio nel quale la gioventù viene descritta in toni talmente cupi, violenti e surreali, da risultare stigmatizzata oltre il paradosso. e se ne salva un altro a circa metà del libro, il resto è fuffa pura e semplice; riem
...more
Daniela
Oct 07, 2011 Daniela rated it really liked it  ·  review of another edition
Ho letto questo libro prevalentemente in autobus e credo chi più di una persona si sia chiesta cosa mai potessi trovarci scritto in quelle parole dalle quali non staccavo gli occhi (se non per accertarmi di aver perso la fermata), viste le mie evidenti espressioni facciali di disgusto, spavento, dolore.
Si perchè per la prima volta ho sentito in bocca quel sapore metallico del sangue quasi come se mi fossi morsa un labbro, visioni irreali e odori disgustosi!
Ammaniti mi ha decisamente affascinato.
...more
GONZA
Jul 03, 2012 GONZA rated it liked it  ·  review of another edition
Questo scrittore è uno dei miei preferiti, nonostante suo babbo mi abbia bocciato ad un esame di psicopatologia, ma ritengo che i suo racconti siano molto più brutti dei suoi romanzi.
Fango, come abbiamo detto è un insieme di novelle, e altri suoi racconti sono nelle raccolte Gioventù cannibale e Tutti i denti del mostro sono perfetti. Anche da Brachie hanno tratto un film, il cui attorone principale era Gianluca Grignani, quindi caliamo semplicemente un pietoso velo, il libro si poteva ancora s
...more
Iria
Non il migliore di Ammaniti. "L'ultimo capodanno dell'umanità" mi è piaciuto molto: crudo, pulp, esagerato e surreale. Forse anche perché avevo in mente le scene del film di Marco Risi, L'ultimo capodanno, che mi era piaciuto molto. Gli altri racconti sono forse un po' troppo splatter e non li ho apprezzati quanto il primo. Sangue, morte, violenza, angoscia e devastazione sono i leitmotiv di questa raccolta che narra le vicende di una generazione di "cannibali". Giovani che della violenza, chi p ...more
Tohuwabohus
Mar 30, 2015 Tohuwabohus rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: italian
"'Nisi se uspjela čak ni ubiti! Tako si nesposobna da se ne znaš čak ni ubiti! Svaka čast. [...] Progutala sam sve one tablete za spavanje... Zašto nisam mrtva? Zato što tvoja gospodarica, ona koja vuče konce tvog života, to nije htjela. Tvoja jedina gospodarica. Nesreća. [...] Naprijed, stara! Dobro udahni i guraj. Jebe ti se za bol. Naprijed, stara, vidiš li da ni ovaj put nisi mrtva? Izvuci se iz ove rupe. Bit će da je došlo do eksplozije. Svi su mrtvi! Svi. Samo sam ja preživjela.' Bila je s ...more
Ginny_1807
Jun 21, 2012 Ginny_1807 rated it did not like it  ·  review of another edition
Shelves: non-fa-per-me
Grossolano, fastidioso e sciapo.
GiulsProietti
Dec 05, 2016 GiulsProietti rated it it was amazing  ·  review of another edition
Quattro parole per descrivere questo libro: un colpo al cuore.
Roberta
Oct 27, 2011 Roberta rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: 2008, italiano
L'ultimo capodanno dell'umanità

Nell'arco di una stessa sera, nello stesso comprensorio sulla Cassia, una moltitudine di personaggi immersi in una "grottesca quotidianità" (citazione dal sito dell'autore) si appresta a festeggiare l'ultimo dell'anno. Pian piano le storie si gonfiano e si intrecciano in un mix grottesco ed ilare chiudendosi con un finale letteralmente esplosivo.

Rispetto

Il mio parere è che questo sia la punta di diamante della raccolta. E' un racconto breve, trucido, splatter, crud
...more
Frances Sun
Aug 10, 2013 Frances Sun rated it really liked it  ·  review of another edition
E’ stata la prima opera che ho letto di Ammaniti e devo ammettere che non mi ha lasciato assolutamente indifferente.
In effetti, con il tempo ho capito che Ammaniti non può lasciare indifferente.

Scrittura dinamica e diretta, a volte un po’ “splatter”, sicuramente molto tagliente e cinica. Senza peli sulla lingua, Ammaniti è in grado di portare la narrazione e la mente del lettore al limite tra assurdo e realt; una realtà sconvolgente. Racconti frutto di una immaginazione geniale, che, “alla fine
...more
Fra' Emme
May 14, 2015 Fra' Emme rated it really liked it  ·  review of another edition
Come libro è piuttosto particolare, non trovo altri modi per definirlo: splatter, crudo, grottesco. Consente di farsi un'idea precisa riguardo la fase più marcatamente pulp e cannibale di Ammaniti.
L'ultimo Capodanno dell'umanità, il primo racconto - e più lungo - è probabilmente il migliore; cinico e cattivo, condito da una bella dose di humor nero (e leggerlo proprio nel periodo di Capodanno, come ho fatto io, è stato... suggestivo, diciamo).
Anche Rispetto e Ti sogno, con terrore contengono te
...more
Ettore.bilbo
Nov 16, 2010 Ettore.bilbo rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: racconti
due stelline più più, non andrei oltre.

Ammaniti strizza l'occhio a vari generi rimanendo però sempre legato ad una vaga idea di splatter ironico zeppo di nonsense.
Alcuni racconti partono benissimo e paiono davvero geniali ma alla fine lasciano un senso di vuoto e incompiutezza che disorienta. Non arrivano da nessuna parte e sembrano voler irretire il lettore esagerando i toni. In questo mi ha ricordato tanta della scrittura cosidetta "da web" che si incontra in giro, senza saper andare oltre a q

...more
Simonetta
Se avessi letto questo libro per primo non sarei mai diventata una fan di Ammaniti e mi sarei persa tutti gli altri.
Lo splatter è troppo insistente per i miei gusti, e soprattutto non è bilanciato dalla profondità che ha caratterizzato altri suoi lavori.
Mi rendo conto che nei racconti, a causa della brevità, è più difficile approfondire i personaggi. Ma avrei apprezzato un minor uso dell’effetto macabro a favore di emozioni più “umane”.

I tre racconti che salvo sono "Ti sogno con terrore", "Lo zo
...more
T4ncr3d1
Feb 28, 2014 T4ncr3d1 rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: italiani, humour
Un'antologia in decrescendo, tra letteratura cannibale e scazzamento anni Novanta.
Ho trovato godibilissimo e geniale L'ultimo capodanno, il primo che racconto che, da solo, occupa quasi metà libro. Ottima la capacità di gestire i tempi e lo spazio (la sera di Capodanno), ottima la narrazione in fuoco multiplo, ottimi i caratteri tratteggiati, genialissima l'esplosione finale in pieno stile cannibale.
Poi, però, è una caduta libera. La Roma criminale è solo una pallida imitazione della provincia
...more
Edma Rita
Insomma, hai capito? Il capodanno ce l'abbiamo dentro. Non è fuori. E' un fottuto esame e non ci sono strategie per affrontarlo, lui ti frega sempre. E' più forte. Non ci sono cazzi. Ti spezza. Ti massacra. Puoi fare quello che ti pare. Puoi stare in un atollo indonesiano, in un monastero palestinese a meditare, in un megafestone esagerato...Non c'è un cazzo da fare, a un certo punto della serata ti chiedi: Allora che hai fatto quest'anno? E che farai nel prossimo? Cambierai? Ce la farai a cambi ...more
Luigi
Oct 05, 2012 Luigi rated it really liked it  ·  review of another edition


Un libro, sette racconti.
Ti risucchiano in maniera impressionante. Era da un po', oramai, che non ero così impaziente di arrivare alla fine di un libro. Sono ruvidi, macabri, a tratti disgustosi. Li ho letti con una costante espressione accigliata in volto. Li ho letti tutti d'un fiato. Veramente una bella raccolta. Tolgo una stella perché il racconto "Lo zoologo" mi ha convinto poco, non si capisce bene se lo scopo è inorridire o divertire, e anche l'ultimo, Ferro, brilla molto meno se parago
...more
Daniele Iuppariello
...soprattutto quelli lunghi, qualli che sai benissimo che entro poche pagine finiranno.
Sono storie queste che si fanno leggere, piene di ritmo, violenza e "pulp fiction" che sanno divertire, ma che al tempo stesso, dopo averle finite, pensi "chiss�� che cacchio stanno facendo adesso i personaggi...".

a me ogni tanto capita, non so a te.
ma se anche tu un po' cos�� lo sei... leggitelo: merita.

ps. l'hai visto il film "l'ultimo capodanno"? �� tratto da un racconto inserito in questa raccolta.

Luigi
Oct 12, 2013 Luigi rated it liked it  ·  review of another edition
L'ultimo Capodanno e altri racconti da cannibale

Se si leggesse solo l'Ultimo Capodanno una stella in più sarebbe sicuramente meritata. Il racconto è fantastico, esagerato ai limiti del sureale e sanguinoso come il primo Ammaniti era solito essere. Grande ritmo e fantasia debordante. Gli altri racconti sono decisamente di livello inferiore, si leggono piacevolmente, ma non sorprendono (o forse oggi non lo fanno più).
Lulu
Nov 22, 2007 Lulu rated it did not like it
so bummed by this book! read non ho paura (i'm not scared) first, and it was so excellent. this book has NOTHING to do with the type of writing ammaniti does in non ho paura. what seemed like sweet colorful descriptions of life in italy - seemed like boring, drawn out run ons in fango. i was so excited because i thought wow, ammaniti and sci-fi, i like both...instead i feel like i wasted time finishing the book with empty hope that the next short story would be better than the last!
Fabiana
Aug 13, 2012 Fabiana rated it it was amazing  ·  review of another edition
Composto da 6 racconti, è un romanzo straordinario che descrive minuziosamente e instancabilmente le vicissitudini metropolitane di vari personaggi. Ogni racconto è intitolato e narra una storia propria composta da un determinato genere (dalla commedia all'horror).
Dettagli e colpi di scena rendono questo fantastico romanzo unico e sorprendente.
Alberto Schiariti
Io non ho paura mi era piaciuto abbastanza, questo Fango invece mi è piaciuto parecchio. 7 storie che ti trascinano giù in una spirale di violenza (leit motiv di questo libro) a tratti disturbante, ma che ti riempe di adrenalina. Non ci sono grandi trame, ma lo sviluppo dei personaggi è magnifico. Mettere una spruzzata di sangue, et voilà, il piatto è servito!
comablack
Apr 12, 2015 comablack rated it really liked it  ·  review of another edition
Sono più dedita ai romanzi e ai saggi, i racconti non mi piacciono molto, soprattutto per la loro brevità: succede che ti affezioni ai personaggi, entri nella storia, ma subito finisce tutto.
Ammaniti non delude neanche in questo, benchè questa raccolta vada un po' in discesa: si parte con il racconto più superbo per proseguire con altri di inferiore livello.
Sara Sbaraglia
Aug 23, 2012 Sara Sbaraglia rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: 1950-1999, italia
Questo è uno dei libri che mi ha fatto innamorare di Niccolò Ammaniti. Ma...

Mille stelline per L'ultimo capodanno dell'umanità e poi via via a scendere fino ad affibbiare 1 stellina a Carta e Fango

Effettivamente dare un voto a questo punto è complicato. Ma buona parte dei racconti mi è piaciuta molto, quindi 4.
Davide Rubini
Fango and Branchie make for a good start for the youn Ammaniti snd set the ground for the great story that will come at a later stage. Worth reading to complete his list but don't judge the writer ftom here
Luca
May 08, 2013 Luca rated it really liked it  ·  review of another edition
truce, come al solito, arrogante e sbandato nello stile, tiene il ritmo senza fronzoli, tutto � diretto all'immagine, e che sia pi� efficace possibile. Buona lettura, per chi sa come contenere l'ansia!
Panagiotis
Sep 14, 2014 Panagiotis rated it really liked it  ·  review of another edition
Δεν έχω ξαναδιαβάσει Αμανίτι αλλά αυτά τα διηγήματα ήταν σκληρά, ευφάνταστα και πολύ καλογραμμένα. Γεμάτα ειρωνεία και ένα υποδόριο χιούμορ στα όρια του γκροτέσκου μερικές φορές αλλά μου άρεσαν πολύ. Η πόλη σαν ζούγκλα καταστρέφει και γεννά ταυτόχρονα. Μερικά διηγήματα είναι για πολύ γερά στομάχια.
Jan Mitico
Aug 02, 2016 Jan Mitico rated it it was amazing  ·  review of another edition
Ho sempre relegato ad un livello inferiore le raccolte di racconti, ma con Ammaniti mi sono dovuto ricredere. L'abilità di far accadere quello che non ti aspetti, o la "peggiore" cosa che ti saresti aspettato è strabiliante
Francesca
3,5 stelle
È un libro davvero un sacco inquietante, ma devo dire che mi è piaciuto. Amo molto le raccolte di racconti e, seppur molto particolari, mi sono piaciute complessivamente. Molto bella l'ultima, di cui non mi aspettavo il finale!
Loscrittorucolo
Il libro che mi è piaciuto meno di Ammaniti. Lo stile sembra forzato e troppo consapevole di sé, le storie e situazioni spesso sopra le righe, l'equivalente di qualcuno che urli per farsi ascoltare ma non abbia granché da dire. Anni luce da "Ti prendo e ti porto via" o "Io non ho paura".
Michela
Me lo sono immaginato lì a scrivere questi racconti crudeli e violenti: l'ho visto ridere quando esagerava e l'ho visto addolorarsi quando si impantanava nel fango della realtà.
Una lettura del tutto inaspettata.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
  • Bastogne
  • La Compagnia dei Celestini
  • Sesso? Fai da te!
  • Un filo di fumo
  • Tutti giù per terra
  • Pappagalli verdi: cronache di un chirurgo di guerra
  • Romanzo criminale
  • Treno di panna
  • Alcatraz: Jack Folla un DJ nel braccio della morte
  • Canale Mussolini
  • Fontamara
  • Manituana
  • La neve se ne frega
243571
Niccolò Ammaniti was born in Rome in 1966. He has written three novels and a collection of short stories. He won the prestigious Italian Viareggio-Repaci Prize for Fiction with his bestselling novel I'm Not Scared, which has been translated into thirty-five languages.
More about Niccolò Ammaniti...

Share This Book



No trivia or quizzes yet. Add some now »