Ma le stelle quante sono
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Ma le stelle quante sono

3.34 of 5 stars 3.34  ·  rating details  ·  572 ratings  ·  36 reviews
C'è una generazione fatta di sms, gavettoni, crèpes alla nutella, professori frustrati; c'è la voglia di essere ascoltati e di giudicare la vita, gli adulti, l'ingiustizia. Ci sono Carlo e Alice: stessa classe e, a volte, stesso banco. Lui è meravigliosamente imbranato, senza modelli da incarnare, senza maschere. Lei si sente diversa, non omologata, è uno spirito critico e...more
Paperback, Universale Economica Feltrinelli, 232 pages
Published January 2009 by Feltrinelli (first published 2005)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.
This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 904)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Simona Bartolotta
Mi piacciono queste canzoni che fanno rumore, che ti fanno sentire innamorata, pure se non lo sei.

Questo libro è come quelle canzoni: ti fa gioire anche se sei con l'umore a terra, ti fa disperare anche se hai appena vissuto la giornata più bella della tua vita. E' un'emozione completamente a parte, una di quelle che le vivi solo leggendo, talmente vicina al lettore da far paura, ma abbastanza lontana per comprenderla appieno.

Non ho nient'altro da dire, ha già detto tutto la Carcasi.
Ioana
As seen in the title and on the cover, this version of the book is translated into Romanian, my first language and the language I've read this book for the fist time.
I believe there are a few languages that this book was translated into, but I had the privileged to read it in my own.
I loved it. I adored it. I was blown away by it.
Written from two perspectives of young adolescents who fall in love, this book makes me believe in true love. It is crazy beautiful.
There are no words in this world...more
Francesca Barone
Alice è la parte di me che sogna, scrive sui muri ciò che prova e cerca libertà. Carlo è la parte di me che cerca di cambiare, crescere, essere.
La Carcasi ha preso le parole e me le ha buttate in gola, facendomi masticare quei sentimenti che già sentivo miei. Uno dei miei libri preferiti, vissuto fino alla fine.
Lily
Reseña publicada en: http://www.desvandesuenos.com/2011/12...

La portada (tengo que decir que me ha parecido de lo más original, cuidada y bonita) y el título de Las estrellas se pueden contar ya anunciaban una bonita historia de amor a la italiana. Y puedo decir, muy satisfecha, que así ha sido. Su historia recuerda a los relatos juveniles de autores ya de sobra conocidos como Federico Moccia y Francesco Gungui. Espero que Giulia Carcasi se haga también un hueco entre ellos y las editoriales se...more
Arwen56
Molto modesto come romanzo. Ma non è che mi aspettassi molto, in verità. Non so neppure perché l’ho comprato. Rientra in quel tipo di acquisti che mi ritrovo quasi involontariamente a fare tutte le volte che, in un luogo qualsiasi (supermercato, autogrill, aeroporto, edicole), mi capitano davanti dei libri. Molto sciocco da parte mia, ne convengo.

Ad ogni modo, un pregio l’ha anche avuto. Mi ha fatto ripensare ai miei anni di liceo. Bellissimi. Mi sono ritrovata a perdermici con un sorriso sulle...more
mery.
non sono riuscita a leggere la parte di Carlo..è già tanto se sono riuscita a finire quella di Alice xD la gente di questo libro me ne ha parlato benissimo ma boh, o sarò strana o non lo so, mi ha fatto cagare. troppe cose raccontante velocemente, troppe cose lasciate in sospeso e ancora non chiarite. la protagonista è troppo superficiale, troppo bambina. i ragazzi d'oggi.. ma un conto è viverle queste cose un conto è leggerle..spero di non apparire anche io così all'esterno :/
se potete evitare...more
Mary
Sono stata letteralmente rapita nella lettura di questo libro. Una storia splendida, realistica in ogni dettaglio. La scrittura scorre e coinvolge al massimo. La storia è raccontata sia da Alice che da Carlo; sono stata colpita da come vengano rese perfettamente le differenze tra la narrazione femminile, più ricca di dettagli, e quella maschile, sempre intensa ma più asciutta. Da ragazza con una età vicina a quella dei protagonisti, posso dire che è molto facile identificarsi nel mondo da loro d...more
Carol
Achei este livros muito interessante e original no sentido em que é composto por duas capas e duas partes - dois relatos que se complementam: um representa a perspetiva de uma rapariga, Alice e o outro a perspetiva de um rapaz, Carlo, ambos com dezoito anos e no último ano do ensino secundário.
Ao longo do livro são assaltados por inúmeras emoções e percalços típicos da fase da adolescência.

Um livro interessante e original que recomendo! :)
#dawson'sheart
Beh,che dire è orribile.Frasi troppo.corte,descrizione inesistente troppe cose spiegate male nel giro di due pagine... Non ho letto nemmeno interamente la parte di Alice e non ho nessuna intenzione di leggere quella di Carlo. Perfortuna che me l'hanno prestato altrimenti avrei speso soldi inutilmente! Sconsigliato!E' stato il primo libro che ho odiato tra tutti quelli che ho letto!E spero di non trovarli mai piú...poi parolacce inserite alla cavolo....Marche di borse,scarpe... Ma cos'è un libro...more
Alice
ultimo anno di liceo. amici ed amori veri e falsi. molto ubtrospettivo. originale la doppia visione dei fatti...
Ariela
Non ho capito il motivo per cui il libro è scritto da due parti. Non ha senso, vengono ripetute due volte le stesse stupide cose. Carcasi non sa la grammatica italiana e toppa TUTTI i congiuntivi (mi chiedo come una persona così possa aver fatto carriera). Libro stupido che non rispecchia noi giovani. Fatti non reali: frequento il liceo classico e non ho mai finito una versione di greco di 40 righe in un'ora. la ragazza è stupida e il ragazzo uno svitato. Un consiglio: se amate leggere e siete e...more
Inma
Cuando me encontré con este libro en la sección de “ofertas” no me lo pensé dos veces. Me dije: “Escritora italiana, juvenil, bonito título… ¡Historia de amor a la vista! ¡Me lo llevo!” Pero, ¿qué ha sido lo que me he encontrado?

Mucho de lo primero: se nota el toque italiano en su escritura. Frases cortas, soñadoras, bonitos párrafos, y citas para marcar y recordar. Los capítulos son cortos, lo que hace que avances rápidamente.

Aun más de juvenil. Es una historia sencilla, sin más pretensiones qu...more
El Templo de las Mil Puertas
Las historias siempre son distintas dependiendo del narrador que las cuente, y siempre están limitadas por la subjetividad del que relata. Eso es precisamente lo que ocurre en Las estrellas se pueden contar, que presenta dos versiones de una misma historia de amor, partiendo de la diferenciada perspectiva de sus protagonistas, Alice y Carlo. Ambos son más parecidos de lo que piensan: van al instituto, estudian, tratan de encajar entre sus amigos y buscan, con más o menos suerte, a su media naran...more
Marii

Y todo comenzó con una pelea, pero no os asustéis, no fue una de verdad. Acabado de llegar el libro a casa, después de haberme montado un buen follón con los de booky –es que yo no entender como funcionar sistema de proveedores- qué es lo primero que hacemos mi mamá, mi hermano y yo, pues adentrarnos en una discusión sobre el por qué la portada del libro no brillaba en la oscuridad –ya véis, es cosa de genética-

Vamos a jugar a las confesiones, así que comienzo yo: me encanta Italia. Vale, es un...more
Alice
Ler este romance, que saiu para as nossas livrarias em Agosto, foi como voltar de novo à escola secundária. Regressar de novo a um tempo em que tudo é grande e intenso, qualquer pequena zanga, qualquer paixoneta ganha ali dimensões apocalípticas e nós sempre preocupados, sempre querendo viver tudo ao mesmo tempo;voltei a uma época em que não pensamos, não vivemos, simplesmente "adolescemos"...

Alice e Carlo contam-nos em primeira mão todo o seu percurso pelo 12º ano até à entrada na faculdade. Ac...more
Anna Rossi
Ce ne sono tante di stelle in questo libro, anche di più di quelle che tenta di contare la protagonista.
Un libro con un linguaggio tutto suo, con riflessioni e considerazioni che si vorrebbe portare con sé per sempre. Un piccolo ritratto di vita con tanto amore dentro vissuto in modi diversi da Alice e Carlo; un amore che finisce per compenetrarsi, per incastrarsi alla perfezione come certi giochi di pazienza.
♥gια∂α♥
Inventa quello che non c'è.

Perchè quello che c'è è di tutti.

Ma se riesci a trovare quello che non c'è, be', allora hai qualcosa di solo tuo. E se qualcun altro vede quello che vedi tu, be', allora hai trovato qualcuno che ti vive.

Non lasciarlo sfuggire. Fermlo! Vivilo! Scrivilo!

Le storie sono come le persone.

Non sono fatte per stare sole.

Da qualche parte nel mondo c'è qualcuno che vive una storia che si specchia nella tua.

Guardati intorno!

Quel qualcuno non è tanto lontano da te.

E' l'altra me
...more
Monica Spadafora
Non è malvagio, ma personalmente non mi ha lasciato poi così tanto...
Virginia
Lettura leggera ma niente di che, mi ha solo ricordato gli anni del liceo
Dilhani Heemba
Per quanto mi riguarda, questo libro ha solo due pregi: mi ha ricordato molto gli anni del liceo e si svolge nella mia Roma. Per il resto, non ne capisco proprio il successo.
La scrittura è buona nulla di eclatante, vicina forse al target al quale si rivolge, ma la trama è talmente simile a quella dei miei diari Smemo da essere soporifera. Tira fuori un paio di temi importanti, ma non li affronta davvero. Personaggi stereotipati. Troppo sdolcinata per i miei gusti, è comunque una lettura leggera...more
Vir
Un 2,5 en realidad

Las estrellas se pueden contar es un libro que prometía una bonita y tierna historia de amor pero que a mi me ha dejado muy fría. Me ha parecido la misma historia de siempre, con los mismos personajes de siempre con la única diferencia de que a lo largo de su lectura nos encontramos con citas preciosas, de esas que querrás recordar siempre. Quizá por eso, y porque entretiene, se lleve el aprobado.

http://lavidasecretadeloslibros.blogs...
Sabellaki
Un libro sin nada que reseñar. Historia de un chico y una chica contada desde el punto de vista de cada uno de ellos. Difícil sentirse identificada con la protagonista, que de forma surrealista, con 16 años, es casi una adulta, con pensamientos, sentimientos y formas de discernir, que un adolescente no puede ver ni de lejos. Esto consigue, que sus diálogos te chirríen y no puedas disfrutar de la historia, por que no puedes meterte en la piel del personaje.
Es un libro perfectamente prescindible.
Verónica Dragonfly
¿Sabéis esa sensación que se siente cuando véis un libro que os enamora por su título, su portada, su tacto y su edición, y estáis completamente seguros de que la historia os encantará? Pues eso es lo que yo sentí cuando ví este libro por primera vez. No entendía porqué, pero tenía claro que me encantaría y que no podía dejarlo en la tienda porque luego me arrepentiría si lo hacía.

Contínua leyendo mi reseña aquí:
http://vptdragonfly.blogspot.com/2011...
Nikky Udall
"En mi opinión es una dosis de realismo, ante tanto romance facilón que puebla la literatura juvenil, quizás por su falta de elemento sorpresa no guste a todo el mundo, pero para mí tiene algo especial. Y solo por las frases míticas que guarda entre sus paginas, merece la pena leerselo."

Si quieres ver mi reseña completa visitala en mi blog:

http://lasombradenikkyudall.blogspot....
Hancastera
"Las estrellas se pueden contar" es una historia de amor sencilla y fresca, ideal para el verano, en la que entraréis de lleno en la vida de una adolescente que tiene miedos, problemas en su casa y en el amor, que quiere ser fuerte, pero a veces se cansa y no sabe hacia dónde caminar.

Mi reseña: http://thestelaofthedream.blogspot.co...
Roberta
Ma le stelle quante sono è quella che si può definire una lettura carina, senza impegno e senza noia. Anzi anche con un po' di noia quando si gira il libro e si legge la versione di Carlo, che è ben poco differente da quella di Alice, voce e personalità incluse. Sicuramente gli adolescenti ci troveranno di più di quello che ci ho trovato io, e va bene così.
Giulia
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Silvia
Finalmente un'italiana che scrive d'amore adolescenziale. Altro che Moccia e company, Giulia Carcasi merita, perchè il suo libro l'ho riletto quattro volte, e ogni volta mi ha emozionato. Certo, superata una certa età credo che si possa apprezzare sempre meno; probabilmente se lo rileggerei adesso, che ho quasi vent'anni, lo troverei meno bello di allora.
Federica
Ho fatto una fatica per finirlo,sperando che prendesse il volo,e invece niente.
Non mi è piaciuta né la parte di Alice,né quella di Carlo.
Non mi ha coinvolta per niente,non l'ho trovato neanche tanto orrido,ero semplicemente annoiata/indifferente circa tutta la trama e i suoi personaggi.Un libro che mi ha lasciata apatica.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 30 31 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • Cose che nessuno sa
  • Ascolta il mio cuore
  • Strange Son
  • Welcome to the Departure Lounge: Adventures in Mothering Mother
  • È una vita che ti aspetto
  • Simple
  • Das Labyrinth der Wörter
  • Raising Blaze: Bringing Up an Extraordinary Son in an Ordinary World
  • Bel: Amor más allá de la muerte
  • Hungry: Lessons Learned on the Journey from Fat to Thin
  • Sunflower Forest
  • Banvard's Folly: Thirteen Tales of People Who Didn't Change the World
  • Quantic Love
  • Paranoid Park
  • Ti prego lasciati odiare
  • La corte de los espejos
  • Croquetas y wasaps
  • Gifted
1776236
Giulia Carcasi è nata nel 1984 a Roma. Giornalista, ha pubblicato con Feltrinelli i romanzi Ma le stelle quante sono (2005) e Io sono di legno (2007).
More about Giulia Carcasi...
Io sono di legno Tutto torna Perché si dice addio

Share This Book

“Y mañana no es mañana, es el mismo hoy de siempre con un nombre diferente.” 6 likes
“—¿Cómo has podido guardart todo eso? ¿Dónde lo has escondido?

Encojo los hombros. No lo sé, a veces dentro de ti tienes más sitio del que crees. Más sitio y más fuerza.”
5 likes
More quotes…