Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Chiedo scusa” as Want to Read:
Chiedo scusa
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Chiedo scusa

3.94 of 5 stars 3.94  ·  rating details  ·  47 ratings  ·  9 reviews
Valter si burla del mondo perché da sempre è abituato a perdere. Pensa che il mondo debba chiedergli scusa. Ma quando una malattia lo porta a un'odissea senza fine nel dolore, sente che invece è lui a dover chiedere scusa a tutti. Perché quello che credeva il suo dolore è una goccia del dolore del mondo. Una goccia dell'ingiustizia senza rimedio e spiegazione. E allora, fo ...more
Paperback, Stile Libero Big, 234 pages
Published August 2010 by Einaudi
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Chiedo scusa, please sign up.

Be the first to ask a question about Chiedo scusa

Community Reviews

(showing 1-30 of 93)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Cloudbuster
Lo ammetto, quando ho a che fare con gli ospedali sono sempre a disagio. Essere al cospetto di così tanta sofferenza mi fa sentire indegno della fortuna di avere un corpo sano e mi fa vergognare dei piccoli problemi per cui mi angoscio. E’ per questo motivo che ho sempre grande pudore nel parlare della malattia ed è lo stesso pudore che provo ora nel cercare di commentare questo romanzo.

Abate ha raccontato con umiltà, ma al tempo stesso con grande coraggio e senza cercare di addolcire la pillol
...more
Piperitapitta
Ho pensato almeno quattro commenti diversi per questo romanzo.
Ho pensato anche alle stelline senza un commento e ad un commento senza stelline.
Ho pensato di non commentare affatto, perch�� il pudore che leggere una storia cos�� ti provoca e l'idea di parlarne �� talmente grande che ti lasci sopraffare e ti senti banale e inadeguato.
Per�� poi ho pensato che non �� giusto lasciarsi sopraffare, perch�� chi come Abate ha avuto la forza di affrontare un calvario cos�� doloroso come quello che affront
...more
Margherita Dolcevita
Prima di prenderlo in prestito avevo ovviamente letto alcune tra le recensioni qua su aNobii e avevo visto la media dei voti, impressionante, non sono molti i libri che hanno 4,5 stelline di media, per di più se il romanzo è contemporaneo. Quindi ero spaventata, mi sono subito chiesta "E se a me non piace?".
Che sciocca. Questo libro non può non piacere, non può non dire qualcosa, è talmente potente che anche solo una piccola traccia la lascia.
E' un libro di pancia, sostanzialmente. Scritto col c
...more
Paola
Su libri come questo dovrebbero mettere una fascetta con su scritto:
attenzione/caution maneggiare con cura, qui dentro c’é, in parte, l’anima di un uomo.
Perché poi leggi un librotestimonianza così e ti ritrovi con l’anima di un uomo fra le dita e non sai bene casa farne. Ti identifichi, ti difendi, la fai ballare da una mano all’altra, vorresti tanto passarla a qualcun d’altro, scotta, é gelata, guardarla fa male, la stringi nel pugno e la scaglieresti lontano. Ma poi arriva il momento che compr
...more
orsodimondo
HEREAFTER
È difficile, quasi impossibile, non pensare che Valter sia un cavaliere senza macchia e senza paura.
Eppure, paura ne ha avuta, tanta, l’ha conosciuta bene: ma non ha avuto la paura della sua paura, non l’ha respinta né negata né ignorata. E alla fine l’ha sconfitta, ha vinto lui.
Un cavaliere senza macchia e senza paura che percorre queste pagine, avvolto in un alone dai contorni come bisce in fuga, perché per la maggior parte del tempo ho letto attraverso gli occhi velati di lacrime.
Un
...more
Paolo Gianoglio
Onesto. Modesto. Questi i due pregi che riconosco a questo libro. Un libro che forse mette troppa carne al fuoco, e non ha la forza per cucinare tutto. Un libro sicuramente sofferto, vissuto, che parla di una storia vera, ma manca del coraggio per arrivare in fondo, a sciogliere tutti i nodi. Un libro a tratti toccante, che non convince. Forse un libro con questo tema non può essere scritto a 4 mani?


Elalma
Una pagina commuove e l'altra fa sorridere senza mai scadere nell'angoscia, anzi: quando finisce lascia una sensazione di benessere, perch� malgrado la tristezza del tema � comunque un inno alla bellezza del vivere.
Tiziana
Forte, bella scrittura, argomento interessante, niente sdolcinatezze. Si legge tutto di un fiato
Eleonora Bocchi
Eleonora Bocchi marked it as to-read
Nov 05, 2014
Simone Fanari
Simone Fanari marked it as to-read
Aug 31, 2014
Whatsername
Whatsername marked it as to-read
Jun 26, 2014
Ezi1017
Ezi1017 marked it as to-read
May 22, 2014
stefano
stefano marked it as to-read
Mar 29, 2014
Phoebe
Phoebe added it
Feb 12, 2014
« previous 1 3 4 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
Mi fido di te Un posto anche per me Sei per la Sardegna L'albero dei microchip Così si dice (Rudy Saporito, #2)

Share This Book

No trivia or quizzes yet. Add some now »