Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Una bambina sbagliata” as Want to Read:
Una bambina sbagliata
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Una bambina sbagliata

by
3.65 of 5 stars 3.65  ·  rating details  ·  26 ratings  ·  11 reviews
In ospedale, al capezzale del padre e accanto alla madre che lo veglia, Thea Ligas aspetta i suoi fratelli rievocando la propria esistenza. Dalla primissima infanzia, trascorsa in Sardegna insieme ai nonni paterni alla vita coi genitori nella periferia milanese degli anni Cinquanta e Sessanta, la protagonista narra le vicende di diverse generazioni alle prese con l'asprezz ...more
Hardcover, Scrittori italiani e stranieri, 350 pages
Published 2009 by Mondadori
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Una bambina sbagliata, please sign up.

Be the first to ask a question about Una bambina sbagliata

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 72)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Cristina
In un primo momento ho pensato che mi fosse piaciuto.
Medesima città, anche se quartieri diversi, nebbia fredda e umida la stessa, mi sono rivista col mio cappottino rosso con la martingala.
Decantato il tutto mi sono ritrovata a considerare che questo libro, ripensato, mi faceva l'effetto dello scrub, mi irritava.
C'è questo filo conduttore di un involuto "piangersi addosso", o perlomeno così mi è sembrato, che ci si aspetta abbandonato quando si è in là negli anni, e si presume ci si sia affranc
...more
Noce
si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. (Lavoisier)

Ma esistono sul serio persone sbagliate?
O forse esistono sofferenze dilatate che si ripercuotono su figli, mariti, mogli e nipoti?

Galathea, probabilmente ha passato un intera vita a chiederselo.
Io me lo sono chiesta insieme a lei , ripercorrendo i suoi aneddoti dolorosi, teneri, soffocanti.

E mi sono resa conto, e forse anche lei al capezzale di un padre morente e davanti a una madre rassegnata, che non è lei che è nata sbagliata, qua
...more
Rosalba
"Adesso mamma dice che volevano una femmina, tutti e due. Io quando nacqui ero femmina, sono stata femmina per tutto il tempo e sono femmina anche adesso, ma non mi sembra che mamma ne sia stata particolarmente felice."


La storia di Thea l ’ho letta volentieri e mi ci sono riconosciuta spesso, inoltre è ambientata in gran parte a Milano, la città in cui sono nata e cresciuta - molti dei luoghi citati li conosco bene - e questo mi ha reso il libro ancora più caro. Cithya non scade mai nel patetico
...more
Leka
Jan 22, 2013 Leka added it
Shelves: bio-grafie, italia
Incontri

Mi sa che Emmanuel ha incontrato una come Galathea. Ed è diventato Lévinas.

(Se incontrava una come me, rimaneva Emmanuel...e tanti saluti ai suonatori!).


NB Alla fine ho letto questo libro soprattutto perché sono stata amabilmente rimproverata di non averlo ancora fatto.
Avrei continuato a rimandare, perché, dopo tutti i commenti che avevo letto (qui e di là): Troppo doloroso, continuavo a ripetermi, non sono pronta.
E invece. Sì, si piange, alcune volte si piange proprio. Ma si ride anch
...more
Cynthia Collu
Oct 17, 2012 Cynthia Collu added it  ·  (Review from the author)
Il postino suona sempre due volte. E' vero.

" Un libro finché non viene letto è soltanto un essere in potenza come una bomba inesplosa. Lo scrittore scaglia fuori di sé, dal suo mondo, e quindi dall'ambiente che può controllare, il segreto trovato. Scrivere è un atto di fede come mettere una bomba o attaccare fuoco a una città... Il pubblico esiste prima dell'eventuale lettura dell'opera, esiste dall'inizio dell'opera e coesiste con essa e con lo scrittore in quanto tale. E in realtà riusciran
...more
Ladygiodesi
Ho scoperto un'autrice con uno stile tutto suo: in modo semplice e ironico riesce a far piangere e sorridere nello stesso momento, è concisa fin quasi ad essere telegrafica eppure riesce ad esprimere emozioni complicate, con pochi dettagli dipinge una scena intera riuscendo ad attirare l'attenzione del lettore che non riesce più a staccarsi dalla lettura. Forse la trama non è molto originale, ma è molto realistica e piena di ironia, e mi ha lasciato qualche dubbio: è forse autobiografica in cert ...more
Mita
Un libro che ha un grande pregio: arriva.
Arriva in modo diretto e preciso, suscitando sensazioni e risvegliando ricordi sopiti, a persone che come me hanno percorso la vita parallelamente alla protagonista. E lo fa in un modo semplice, sincero e coinvolgente, che lo rende estremamente piacevole da leggere, godibile, anche per persone poco avvezze alla lettura.
L’ho già prestato ad un paio di colleghe di lavoro, persone che raramente leggono e che normalmente non capiscono come io possa preferir
...more
Simona Sabatelli
Dolceamaro... Mi è piaciuto molto, mi ci sono un po ritrovata per certi aspetti (periferia milanese, origini umili, dinamiche famigliari dure...). Peccato che, a mio avviso, l'ultima parte del libro sembra scritta in fretta e furia...
Sandra
La morte del padre è il momento in cui Galathea Ligas ritorna indietro nel tempo e ripensa al passato, a partire dal momento in cui si conobbero i nonni paterni, Gavino e Cosma, in una Sardegna fatta di colori e profumi, e i nonni materni pugliesi, Isabella e Tito; l’incontro a Milano tra la madre Angela, giovane e bella donna pugliese mandata a servizio da quando aveva 9 anni senza poter studiare, e il padre Lorenzo, che abbandona la Sardegna per trovare lavoro a Milano.
Nasce una bambina, non a
...more
Lella52
Un romanzo profondo ma trascinante, amaro e doloroso ma sempre capace di muovere un sentimento di tenerezza verso la protagonista…brava Cynthia Collu!! Anche la prosa mi è piaciuta: lineare, fluida, e non ridondante a tutti i costi, come capita a volte di trovare!
Newwhitebear
Un bel romanzo che descrive l'affresco di una vita tra ricordi e rimpianti.
Nello spazio di tre ore la protagonista rivede il film della sua vita tra ricordi lieti ed amari.
Scritto con uno stile impeccabile, ricco di immagini e sensazioni che colpiscono i sensi, struggente al punto giusto è un racconto che stimola fantasia e sentimenti.
Molte pagine sono poetiche e ricche di fascino.
La grande sensibilità della scrittrice esce prepotente come i suoi ricordi.
Ila
Ila marked it as to-read
May 19, 2015
Pippicalzelunghe
Pippicalzelunghe marked it as to-read
Apr 10, 2015
Alessia Pini
Alessia Pini marked it as to-read
Mar 11, 2015
Silviagrieco_
Silviagrieco_ marked it as to-read
Mar 01, 2015
Deborah Lorusso
Deborah Lorusso marked it as to-read
Jan 16, 2015
Alice
Alice marked it as to-read
Oct 20, 2014
Rubi
Rubi marked it as to-read
Jul 08, 2014
Monica
Monica marked it as to-read
May 14, 2014
« previous 1 3 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
Sono io che l'ho voluto La guerra di Beba Fiocco rosa. Gravidanza e maternità nei racconti delle donne italiane

Share This Book