Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “La mano che non mordi” as Want to Read:
La mano che non mordi
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Preview

La mano che non mordi

3.25 of 5 stars 3.25  ·  rating details  ·  20 ratings  ·  3 reviews
Esiste una lingua per raccontare lo spaesamento? Tutto parte da un viaggio a Sarajevo: un tuffo nel cuore dei Balcani, generoso e polveroso come nei ricordi d'infanzia. Qui la pioggia bagna la pelle più in profondità che altrove. La morte è più sorprendente e ha più sapore. Come un assedio, ad ogni passo risuona «l'esperanto balcanico», quel linguaggio inudibile e perentor ...more
Paperback, L'Arcipelago Einaudi, 86 pages
Published 2007 by Einaudi
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about La mano che non mordi, please sign up.

Be the first to ask a question about La mano che non mordi

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 41)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
No Books
Ho conosciuto Ornela Vorpsi ad Incroci di civiltà 2009, a Venezia.
http://www.incrocidicivilta.org/

In quell'occasione mi sono rallegrato del fatto che alla buon'ora anche in Italia ci siano autori la cui prima lingua non è l'italiano.
Da quanti decenni si va dicendo che i contributi più interessanti, innovativi, semplicemente belli alla letteratura in lingua inglese vengono dall'India, o dai Caraibi? Per non parlare delle letterature latinoamericane.
Non vedevo l'ora che anche la mia lingua subi
...more
Artemisia
La mano che non mordi, titolo originale Vert Venin è un romanzo sullo "spaesamento". Sul disagio, sull'amore/ossessione per il viaggio. In ogni pagina non ci si sente mai a casa, si sente continuamente il bisogno impellente di tornare. Tornare. Tornare ad una casa, da una persona, in un paese. In qualsiasi luogo lontano dal luogo d'origine. La terra straniera diventa la vera casa della protagonista, che come uno dei personaggi di Verga, decidendo di andare non sa più tornare. Parla italiano, ing ...more
míol mór
Ho conosciuto Ornela Vorpsi ad Incroci di civilt 2009, a Venezia.
http://www.incrocidicivilta.org/

In quell'occasione mi sono rallegrato del fatto che alla buon'ora anche in Italia ci siano autori la cui prima lingua non l'italiano.
Da quanti decenni si va dicendo che i contributi pi interessanti, innovativi, semplicemente belli alla letteratura in lingua inglese vengono dall'India, o dai Caraibi? Per non parlare delle letterature latinoamericane.
Non vedevo l'ora che anche la mia lingua subisse
...more
Annarita
Annarita is currently reading it
Nov 04, 2014
Gosgep
Gosgep marked it as to-read
May 03, 2014
Stroocla
Stroocla marked it as to-read
Dec 28, 2013
Magdalena
Magdalena marked it as to-read
Dec 28, 2013
Kinga
Kinga marked it as to-read
Dec 28, 2013
Meri Meri
Meri Meri marked it as to-read
May 24, 2013
Restaino
Restaino marked it as to-read
May 12, 2013
Fioralba Duma
Fioralba Duma marked it as to-read
Oct 26, 2012
« previous 1 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
1381632
Ornela Vorpsi, born in Tirana in 1968, left her home country at the age of 22, lived in Milan for six years and finally moved to Paris in 1997. The prose author, fine artist, photographer and video artist studied at the colleges of art in Tirana, Milan and Paris. She has participated in exhibitions of contemporary art, most recently "The Balkans crossroad the future" (2004, Bologna), "Blood & ...more
More about Ornela Vorpsi...
The Country Where No One Ever Dies Bevete cacao Van Houten! Fuorimondo Het land waar je nooit sterft Ornela Vorpsi: Nothing Obvious

Share This Book