Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “La camera azzurra” as Want to Read:
La camera azzurra
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

La camera azzurra

by
3.88 of 5 stars 3.88  ·  rating details  ·  364 ratings  ·  38 reviews
«Sei così bello» gli aveva detto un giorno Andrée «che mi piacerebbe fare l’amore con te davanti a tutti, in mezzo alla piazza della stazione...». Quella volta Tony aveva accennato un sorriso da maschio soddisfatto: perché era ancora soltanto un gioco, perché mai nessuna donna gli aveva dato più piacere di lei – «un piacere assoluto, animalesco, senza secondi fini, e mai s...more
Paperback, Biblioteca Adelphi #444, 153 pages
Published June 1st 2003 by Adelphi (first published January 1st 1960)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about La camera azzurra, please sign up.

Be the first to ask a question about La camera azzurra

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 819)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Tfitoby
Fabulous work once more from Simenon.

This piece of psychological drama, this study of human nature, this look at male guilt, is a remarkable piece of fiction not least because it manages to set itself up in turn as a courtroom drama, a crime thriller and a James M. Cain style noir and gets every aspect correct for every genre whilst never really being any one of them.

The blurb gives very little away, as usual with these fabulous old Penguins and the journey is unexpected, Tony takes us through...more
Sandra
Ognuno di noi ha la sua camera azzurra, in cui è nudo davanti allo specchio della propria coscienza, solo con sè stesso.
Può capitare di dividere la camera azzurra con un altro, ma si è sempre un “1+1”, non si è “in due”. Pur dividendo la stanza, Tony e Andree sono chiusi ognuno nella propria solitudine emotiva, come se la parete intorno a loro fosse una gabbia in cui sono chiusi le emozioni e i sentimenti. Tony ha trovato in Andree una femmina con cui fare sesso sfrenato, a differenza della mog...more
Giuseppe
Lo dico sottovoce: il mio primo Simenon. Che nonostante io non ami i gialli (preferisco il sottogenere del noir), ho apprezzato. A presto Georges.
Tancredi
" Non era una cosa reale. Non c'era niente di reale nella camera azzurra. O piuttosto si trattava di una realtà diversa, impossibile da comprendere altrove."



La camera azzurra, lungo racconto, è, secondo me, rappresentativo del vizio che attacca gli autori come Simenon: quelli, cioè, che scrivono decisamente troppo.

Questo lungo racconto, che altrimenti non può esser definito, perché non possiede affatto la struttura degna del romanzo, nasce probabilmente da un'idea, da un'intuzione: raccontare u...more
Jim Ament
The Blue Room, by Georges Simenon

The psychological drama was first published in 1955 in French, then in English in 1964. On the first page it begins with “Andrée naked still on the ravaged bed, her legs apart, a few drops of semen clinging to the dark hair, shadowy between her thighs.” In their love-making, she had bitten Tony’s lip, hard enough to make it bleed. Oh, those crazy sexy French! It’s in the “blue room,” at his brothers hotel. We see that he’s either reminiscing or telling a psychiat...more
Arwen56
Uno dei migliori Simenon che abbia mai letto. Sottile, intenso, coinvolgente. Se dovessi rappresentarlo graficamente, userei l’immagine di due spirali che lentamente finiscono per avvolgersi tra loro, sino a restare avvinte in un abbraccio che si rivelerà essere tragicamente mortale. La storia di un’ossessione, quella di Andrée, che verrà portata caparbiamente a compimento, anche se a suo stesso discapito.

Minuziosa ed esaustiva l’indagine psicologica dei personaggi, benchè condotta da un unico...more
Andrea
Il peso delle parole

Quel dialogo innocente, vago, etereo delle prime pagine, il dialogo nella camera azzurra, viene ripreso diverse volte e analizzato parola per parola, sempre più a fondo. Ad ogni flashback, le parole acquistano un senso nuovo che finiscono per fagocitare l'intenzione originale con cui erano state pronunciate dal protagonista.

Simenon impersona al meglio la mia idea di minimalismo: prendere una storia minima, pochi personaggi e tirarne fuori quanto più possibile, usando uno stil...more
Piperitapitta
Non si pu�� nemmeno dire che sia la solita storia, il solito triangolo, perch�� le persone coinvolte in questo dramma della passione sono quattro: i due amanti, Tony e Andr��e, e i rispettivi coniugi.
Non si pu�� nemmeno dire che si tratti di un giallo, perch�� �� chiaro quasi dal principio cosa sia accaduto, o almeno che qualcosa di tragico sia accaduto a Saint-Justin e Triant i paesini della provincia francese dove sono avvenuti i fatti.
Come, e quando, Simenon ce lo racconta attraverso numerosi...more
Arda
Spettacolare....

Questo è il primo libro che leggo di Simenon,e ne sono rimasta affascinata....
Qualche giorno fa, ho rivisto in televisione il film "Anatomia di un omicidio" (che vi consiglio vivamente), e ieri mentre finito il libro mi sono resa conto di quanto le due cose si assomigliassero.
(Il film è uscito nel 1959, mentre il libro mentre il libro è stato pubblicato nel 1964, quindi il periodo era più o meno lo stesso...)
In ogni caso....il libro scorre veramente molto veloce, e l'ho trovato c...more
Haleth
- I due protagonisti principali sono molto ben caratterizzati, soprattutto Tony, di cui abbiamo la possibilità di conoscere i pensieri, dato che il narratore si sofferma su di lui per la maggior parte del tempo.
Capiamo che tipo di persone sono attraverso le loro azioni, le loro reazioni e i loro pensieri, senza che l'autore senta il bisogno di spiattellarci papale: "Tizio aveva questo carattere", "Sempronio si sentiva così".

- Per la maggior parte la scrittura è semplice, senza fronzoli, nello st...more
Maria
Come trasformare una storia abbastanza stereotipata (relazione extraconiugale con doppio delitto ambientata nella provincia francese) in un piccolo gioiello, attraverso incursioni nella psicologia dei personaggi e progressioni cronologiche che impediscono di chiudere il libro prima di arrivare alla fine. E qui lasciare persino il dubbio sul reale svolgimento dei fatti. Tutto ciò può farlo solo un grandissimo scrittore.
Silvia
Tony e Andrèe sono due amanti che si incontrano per consumare il loro amore clandestino in una camera d'albergo, definita la "camera azzurra" per via del colore che le pareti assumono quando vengono illuminate dalla luce solare. Andrèe sviluppa nei confronti dell'uomo una forma d'amore perversa, basata sul desiderio di poter essere l'unica donna della sua vita. La morte di Nicolas, marito di Andrèe, apre le porte alla rovina del povero Tony.

"Ma, appunto, lui e Andrée erano due solo a letto, solo...more
Shahrazad
Protagonista assoluta, la passione, divorante e violenta.
Straordinaria la narrazione di Simenon.

Infine, il presidente pronunciò il verdetto. Pena di morte per entrambi gli imputati, commutata, su istanza della giuria, nei lavori forzati a vita. Nel tumulto che seguì, mentre il pubblico si alzava tutto insieme, anche Andrèe si levò in piedi e si rivolse lentamente verso Tony. Questa volta lui fu incapace di girare la testa dall'altra parte, tanto il suo volto lo affascinava. Mai, neppure nei mom...more
Camilla P.
Mi piace particolarmente come questo libro riesce a essere vicino, e contemporaneamente distante. Mi spiego meglio: la narrazione in terza persona dovrebbe (teoricamente) allontanare, anche solo di poco, il lettore, in più l'inizio in medias res porta ad una sorta di estraniamento, una sensazione di non-comprensione, che spinge alla lettura ma nell'immediato può suonare strana. Eppure... eppure sei totalmente preso dalla girandola di eventi, in una serie di riprese della realtà e del flashback,...more
Jamal
The word elegance describes this book, I think. As Andree's blatant characterization as an obsessive, co-dependent slowly gives way to one of guile and manipulation the reader is, like Antoine, thrown into a position of helplessness. We don't know, like the homme fatale whether her obsession was a ruse, a form of manipulation to force her will on the once hapless and increasingly lucid and narcissistic Antoine who, for his part is just as dastardly.

The unclear duality of both leading characters...more
Roger Pettit
Georges Simenon is best known for his series of crime novels featuring Inspector Maigret. However, he also wrote a number of psychological thrillers that do not feature Maigret. The Blue Room is one of them. It is a very disappointing book.

The novel is set in small-town rural France of the 1950s. Tony, who is married with a daughter, is having an affair with Andree, who is married but childless. They meet to make love in the Blue Room of the Hotel des Voyageurs, of which Tony's brother is the l...more
Rosalba
Quando l'amore diventa ossessione....


Già dalle prime battute si intuisce che la storia avrà un finale drammatico, da quell'atmosfera lasciva, da quell'odore del sesso appena consumato che aleggia nella stanza di quell'alberghetto della provincia francese, in un soleggiato pomeriggio d'agosto. Lei, Andrée sposata con Nicolas, ossessionata da quell'amore già dai tempi della scuola, un desiderio coltivato per anni senza sfogo, “ se penso agli anni che ho perso per colpa tua”, ora finalmente soddisf...more
Alisea
"Sei così bello" gli aveva detto un giorno Andrée "che mi piacerebbe fare l'amore con te davanti a tutti...". Quella volta Tony aveva avuto un sorriso da maschio soddisfatto: perché era ancora soltanto un gioco, perché mai nessuna donna gli aveva dato più piacere di lei. Solo quando il marito di Andrée era morto in circostanze non del tutto chiare, e Tony aveva ricevuto da lei il primo di quei brevi, sinistri biglietti anonimi, solo allora aveva capito, e aveva cominciato ad avere paura..
Gran be...more
Opunzia Espinosa
Non avevo mai letto nulla di G. Simenon, forse perché non amo particolarmente il genere giallo/poliziesco, e si sa, Simenon è il papà di Maigret. Questo romanzo, però, si allontana dal genere, malgrado a fare da sfondo all'intera vicenda - o da causa scatenante - ci sia proprio un crimine.
La camera azzurra racconta le tragiche conseguenze di una passione, di un adulterio, è lo fa in modo magistrale, tenendo il lettore incollato alle pagine sino alla fine. In un susseguirsi di flash-back e ricord...more
Jyotirmoy Bhattacharjee
The only reason why I wouldn't have rated it with 5 stars would have been my wait for the ultimate novel that transcends all other..However assuming that such a wait would be stupid, i decided to go with this one...Simenon, the ultimate voyeur who not only managed to crane his neck into our souls, but also managed to make the ordinary ones into something dark and sexy...simenon is a better psychologist than all those analysts put together...lovely book..intense and sexy...
Dale Barlow
as per a Cannes Film Review in NYTImes 05.14.2014;
Simenon, Georges: THE BLUE ROOM (1955) and THE ACCOMPLICES (1963): The Blue Room is a Cannes Film Festival Movie (reportedly not well received) mentioned in the NYTimes and involves a double murder surrounding an affair. A bit racy for the times in parts; a good but not great story. Apparently it may not have been even that good because I chose not to read The Accomplices; obtained by a friend who works at UK Library, 1964 hardback, 264pgs.; rea...more
Colin N.
The Blue Room is an excellent thriller/mystery. Tony has an affair and the clandestinely meet in the Blue Room, a hotel room in town. After one such meeting Tony has a conversation with the woman. What Tony took to be an innocent talk is interpreted far differently by his lover, and leads to deadly and far-reaching consequences.



Truly the pacing and execution of this book could not be better. It is a fairly quick read, and Simenon eeks out the details of the crime slowly. As you read you learn m...more
Silviia
Anche questo libro di Simenon mi è piaciuto molto, ho scoperto da poco questo autore ma penso che non lo lascerò più.
Mi piace il modo di raccontare di Simenon, di portarti all'interno della storia e farti sentire parte di essa, fin quando lui non decide che è l'ora di finire lì il romanzo e tu rimani un po' spaesata, ma in modo piacevole, tanto da volerne iniziare subito un altro suo libro.
Ffiamma
forse sono fortunata e ho pescato i libri giusti dalla sterminata produzione di simenon- ma finora non mi ha mai deluso. la camera azzurra racconta un'ossessione amorosa ambientata nella provincia francese che sfocia in un delitto (e dunque, la storia è abbastanza convenzionale). però i personaggi sono sempre dolenti nella loro banalità quotidiana, lo stile mi piace moltissimo pur essendo semplice e insomma- non sono stata capace di staccarmi dal libro fino all'ultima pagina.
Giorgiaelisa
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Fredsky
A 3.75! Sometimes I think Simenon is saying that, as far as men's brains go, sex is it. Women, though, have additional concerns. This story is a good study of all that. It's another movie from Georges Simenon, he whose brain devised nearly 500 novels (under various names). Reading Simenon gives me courage.
Benz
A bit too many characters; Tony wasn't developed enough. Author could have gone much deeper into his past and his relationship with Andrée. The characters were like shadows to me; they felt real but I could hardly see them or understand their actions, except for Gisèle; I really felt for her.
Deanne
A book which you read with a growing sense of alarm, yes Tony is a womaniser and vain, but he really deserve what fate seems to have in store for him. It's difficult to put down as slowly the facts are revealed, a comment which leads to a series of actions.
Only thing missing was Maigret.
Naima
Indubbiamente �� scritto molto bene e la costruzione �� perfetta ma... non mi ha coinvolta, non mi ha stupita e non mi �� piaciuto affatto il protagonista maschile. Ho aprezzato invece l'amante ma si poteva fare molto di pi�� a mio parere.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 27 28 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • Dirty Tricks
  • The Four Just Men  (The Four Just Men #1)
  • Malice Aforethought
  • King Solomon's Carpet
  • The Great Impersonation
  • Poetic Justice (A Kate Fansler Mystery #3)
  • Il centravanti è stato assassinato verso sera
  • The Poisoned Chocolates Case
  • The Beast Must Die (Nigel Strangeways, #4)
  • Dog Day (Petra Delicado Mysteries, #2)
  • Ad occhi chiusi
  • Phantom Lady
  • The Three Coffins (Dr. Gideon Fell, #6)
  • Fantômas (Fantômas, #1)
  • Venere privata (Duca Lamberti, #1)
  • Death at the President's Lodging (Sir John Appleby, #1)
  • Live Flesh
  • Blackout
9693
Simenon was one of the most prolific writers of the twentieth century, capable of writing 60 to 80 pages per day. His oeuvre includes nearly 200 novels, over 150 novellas, several autobiographical works, numerous articles, and scores of pulp novels written under more than two dozen pseudonyms. Altogether, about 550 million copies of his works have been printed.

He is best known, however, for his 75...more
More about Georges Simenon...
The Man Who Watched Trains Go By Dirty Snow The Yellow Dog Maigret and the Enigmatic Lett The Strangers in the House

Share This Book

“Questa volta lui fu incapace di girare la testa dall'altra parte, tanto il suo volto lo affascinava. Mai neppure nei momenti in cui i loro corpi erano stati più uniti, l'aveva trovata così bella, così raggiante. Mai aveva visto sulla sua bocca carnosa un sorriso che esprimesse così intensamente il trionfo dell'amore. Mai, con un solo sguardo, si era impossessata di lui in modo così totale.
«Lo vedi, Tony,» gli gridò «non ci hanno separati!».”
1 likes
More quotes…