Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Che tu sia per me il coltello” as Want to Read:
Che tu sia per me il coltello
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Che tu sia per me il coltello

3.67  ·  Rating Details  ·  1,489 Ratings  ·  167 Reviews
Yair, affascinato dalla misteriosa e irraggiungibile Miriam, le scrive una lettera proponendole un rapporto profondo e libero da qualsiasi vincolo. In un lento processo di avvicinamento, fra i due si crea un mondo privato nel quale l'immaginazione ha una parte molto importante, come la riscoperta della sensualità che si nasconde nelle parole. Un romanzo avvolgente e "impud ...more
Paperback, Oscar Contemporanea, 330 pages
Published November 24th 2008 by Mondadori (first published 1988)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Che tu sia per me il coltello, please sign up.

Be the first to ask a question about Che tu sia per me il coltello

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 3,000)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Chiara Pagliochini
Io sono la malattia e la cura

Non credo che riuscirò a spiegare perché questo libro possa piacere a qualcuno, a una persona qualunque, come credo di non saper dire in cosa consista la sua bellezza. Me ne infischio, per una volta almeno, dei canoni “oggettivi”. Penso però di poter dire perché questo libro è bello per me e cosa rappresenta per me.
Che tu sia per me il coltello ha saputo parlarmi come un solo altro libro aveva fatto finora (Fahrenheit 451, per essere precisi). Quei libri che non ti
...more
Marco Tamborrino
Sep 07, 2011 Marco Tamborrino rated it really liked it  ·  review of another edition
Fare all'amore con le parole non è facile.

Come da titolo. Non è facile e a volte si scrivono parole vuote. Non ho idea di cosa avesse in mente Grossman quando s'è messo a scrivere questo libro. Cosa voleva mostrarci. A me non è rimasto molto, e onestamente alcuni degli eventi raccontati dai due, soprattutto da Yair, mi sono scivolati via. Ma la stragrande maggioranza delle pagine di Myriam e, soprattutto, le ultime trenta pagine, mi sono rimaste in maniera lacerante. E c'è da dire una cosa su Gr
...more
T4ncr3d1
"Dopo aver fatto l'amore, dormiremo abbracciati. La tua schiena contro il mio ventre. E io stringerò le dita dei piedi attorno alle tue caviglie, come delle mollette, perché tu non possa volar via la notte. Saremo come un'immagine in un libro di scienze: un frutto tagliato a metà, tu la buccia e io il torsolo."

Se dovessi descrivere questo romanzo usando una sola parola, ne userei una che mi piace tanto: denso. Questo romanzo è denso di parole, la stessa esperienza di lettura è densissima. Non è
...more
Maria Beltrami
Mi è difficile scrivere la recensione di questo libro, perché mi ha fatto andare talmente fuori dai gangheri da generare un linguaggio un po' triviale.
Ci provo: cerebrale, futile, slegato da qualsiasi realtà, rappresentazione letteraria di puro onanismo intellettuale.
So che il libro vorrebbe essere un omaggio alla perduta corrispondenza tra Kafka e la sua Milena, ma Kafka, per quanto grande, non è da mettersi tra i maggiori esempi di salute mentale.
Mi dispiace per gli ammiratori dell'autore, ma
...more
Io?
Dec 18, 2013 Io? rated it it was amazing
Shelves: novel, jewish-spirit
Così descrivevo a metà romanzo la sensazione provata nella lettura - "Appunti di viaggio. Avete mai provato la sensazione di immergervi fisicamente in un romanzo liquido come il mercurio? Negli istanti in cui la testa è sotto mi manca il respiro e lo detesto con tutte le forze, lo trovo tedioso, barocco, sfilacciato e mi chiedo chi voglia prendere per i fondelli. Quando però riemergo e riprendo fiato una placido tepore mi avvolge e mi lascio trasportare nel fondo come un ratto incantato dal piff ...more
Smyth
Jan 26, 2008 Smyth rated it did not like it  ·  review of another edition
I went to bed angry because of this book.

It begins with a love letter from a neurotic rare book seller (and i'm thinking, oh snap...i like rare books. i can get behind neuroses!) to a woman he saw a few days before at a class reunion. This sort of premise is right up my alley, a love affair demonstrated through a series of letters. Like Griffin and Sabine without all of the rad mail art. Anyway, about 20 pages I got pissed off. He describes his own first letter as a "restrained suicide note." I
...more
Jennifer Messina
Credo di esser rimasta all'incirca mezz'ora con il viso premuto contro il letto, tacendo e ascoltando il vuoto che mi era rimasto dentro.

Ingiusto. Ecco cosa penso di questo romanzo epistolare: è ingiusto.
Ci si ritrova catapultati nella realtà e nelle viscere di un uomo tanto da sentirsi in imbarazzo, ci si sente usurpatori dei ricordi e delle perversioni di Yair.
La cosa che più turba è il flusso di parole, un flusso incessante, crudo, poetico, reale da star male, tremendamente privato. Yair è ri
...more
Maria Pallozzi
Sep 04, 2011 Maria Pallozzi rated it it was amazing  ·  review of another edition
Io penso che leggere questo romanzo sia stato un grosso errore da parte mia. Un atto di autolesionismo bello e buono. Voleva essere un esorcismo, e invece le ferite si sono riaperte di nuovo, la crosticina è caduta dopo nemmeno dieci pagine. Il sangue fuori i miei vasi sanguigni.
Io sono stata Yair, e sono stata Myriam. Allo stesso tempo chiedevo d'essere vista e di poter guardare gli altri.
Ho incontrato uno Yair, o una Myriam anche io, e allo stesso modo, in modo meno lirico, gli chiesi di esser
...more
Simona Bartolotta
"Non sai di quante allusioni a te sia pieno il mondo"

E' stata una fatica immane finirlo. E non lo dico né con rimpianto né con immensa gioia, badate bene che il mio è un tono perfettamente neutro, sebbene quasi tutte le recensioni che ho letto di questo libro abbiano un tono molto più che appassionato.
I miei sentimenti durante a lettura sono stati decisamente altalenanti: le prime quaranta pagine le ho amate con tutta me stessa, poi il mio entusiasmo si è raffreddato fino ad arrivare alla second
...more
Claudia-Il giro del mondo attraverso i libri
Può un amore esprimersi attraverso una lettera? E può uno sconosciuto conoscere noi stessi come conosce se stesso o forse anche meglio? E' ciò che accade a Yair e Myriam, due ragazzi di Gerusalemme che iniziano una meravigliosa e toccante corrispondenza epistolare. Le lunghe attese tra una lettera e l'altra sono l'occasione per consolidare ancora di più i forti sentimenti che permeano l'animo dei ragazzi, che li fanno crescere e li aiutano a confidarsi sempre di più.
Grossman è un narratore eccez
...more
Alessandro
Mar 15, 2011 Alessandro rated it it was amazing
Comincia quasi sempre così una storia d'amore: noti tra tanti, una bellezza estranea, che isola la tua attenzione solo su di essa, e non fai altro che osservarla. E comincia così questo libro. Un uomo, Yair, che profondamente commosso, vede Myriam risaltare tra tutti, e deciso, dopo qualche giorno, le scrive; convinto di poter mandare avanti un rapporto aperto, profondo e libero, per corrispondenza. Lei ne rimane sedotta, dando inizio ad uno scambio epistolare, che scopre due nuove realtà, e si ...more
Pamela
Feb 18, 2016 Pamela rated it did not like it  ·  review of another edition
Sono arrivata faticosamente a pagina 108, mi sono trascinata per giorni dietro a questo libro insensato, noioso e sconclusionato! Le elucubrazioni di un tizio che denuncerei per stalking non mi interessano. La vita è davvero troppo breve per perdere tempo su letture simili.
Rachele Lenzi
Nov 29, 2013 Rachele Lenzi rated it it was amazing  ·  review of another edition
"Che tu sia per me il coltello" è stato un coltello "col quale ho frugato dentro me stessa". Ho impiegato più di un anno per leggerlo. La prima volta che mi sono bloccata, quasi automaticamente l'ho riposto sulla mensola nello scomparto dei libri da leggere in futuro, poi altrettanto automaticamente, inspiegabilmente è tornato nel mio zaino, nella mia valigia, sul comodino, fra i libri dell'università sulla scrivania. Ho letto di qualcuno che questo richiamo non l'ha mai sentito, e lo capisco, e ...more
Nellie Airoldi
Mar 28, 2013 Nellie Airoldi rated it it was amazing  ·  review of another edition
Difficile capire cosa spinge due persone a cercarsi in questo modo così ossessivo, quasi malato, senza mezze misure. Così facile amare però le Parole, l'Amore per le Parole che Yair e Myriam ci trasmettono: come può un legame essere così forte e intenso senza un vero rapporto a tu per tu? Grossman ce lo dimostra: tenete duro fino alla fine del romanzo, ne varrà veramente la pena. Vi accorgerete di essere trascinati dal vortice dei sentimenti, delle paranoie, dei Perché e dei Se ma in modo pacato ...more
*artemide*
Sep 07, 2015 *artemide* rated it it was amazing
Che piacevole scoperta questo libro! Non proprio facilissimo, ma decisamente intenso ed emozionante.
Ho intenzione di rileggerlo presto: voglio affrontare nuovamente le insicurezze e le passioni di Yair e Myriam, immergermi nelle loro lettere e farmi trascinare nel loro mondo di parole.
E' un libro che non si dimentica facilmente!
Heidi Sauter
Having let a little time pass since finishing this book, I have now realised that the last two sections of the book “Mirjam” and “Rain/Regen” did not work for me, did not add anything to my perception of the whole. However, I wish to come back and re-read it at some point in the future, and with the grace of wisdom I might be able to assimilate and comprehend the book in its entirety, including “Mirjam” and “Rain/Regen”.

My review therefore is primarily about the first part of the book: “Jair”, f
...more
J.
Dec 23, 2014 J. rated it really liked it  ·  review of another edition
Ieri mentre scrivevo ho di nuovo pensato a quanto sono strane le lettere. Quando tu ricevi una mia lettera io sono già altrove. Quando io ne leggo una tua, mi trovo di fatto in un tuo momento passato. Sono con te in un tempo in cui ormai non sei più. Il risultato è che ognuno di noi vive momenti da cui l'altro è già uscito... Cosa ne pensi? Forse è questa l'origine della tristezza che quasi ogni tua lettera suscita in me, indipendentemente dal suo contenuto. La vita scorre.

Scrivo. A volte mi cap
...more
La.Silbia
Si comincia la lettura. Leggo le lettere di Yair, una dopo l'altra, e dentro di me una vocina continua a dirmi che sono troppo cinica per tutto questo, per leggere e comprendere le farneticazioni sentimentali di un tizio che sembra vagamente nevrotico, di un tizio che sembra scrivere da solo una storia con una donna che lui disegna, e che accetta poco essere diversa da come lui la vuole. Leggo le sue lettere una dopo l'altra, consapevole del mio cinismo e del mio scetticismo, ma non riesco a sme ...more
Anna [Floanne]
Jan 01, 2016 Anna [Floanne] rated it did not like it
Shelves: biblioteca, _israel
Senza voto. Chi sono io per giudicare un mostro di bravura come Grossman?! Nessuno! Però, in cuor mio, non mi sento di dare un voto a questo libro perché non mi ha lasciato dentro assolutamente nulla. Io sono una persona pratica e con i piedi per terra - una Tamar, per intenderci - e non sono fatta per indagare, capire e apprezzare le elucubrazioni mentali di due folli. Scusatemi. Ma A ME questo libro è parso un'insieme di frasi senza senso, ad effetto (che però su di me non hanno avuto effetto ...more
Claudia Gualina
Jan 02, 2013 Claudia Gualina rated it really liked it  ·  review of another edition
Ad un raduno del liceo, Yair vede una donna sconosciuta, Myriam e decide di scriverle una lettera per proporle di intraprendere per un anno una corrispondenza libera e senza vincoli. La donna accetta. Nella prima parte, sono raccolte solo le lettere di Yair, tuttavia la personalità di Myriam emerge comunque grazie agli accenni che lui sparge qua e là. L’uomo racconta della sua vita, in modo particolare della sua infanzia, riportando anche episodi non molto positivi, riuscendo comunque a sentirsi ...more
Irene Carmina
Sep 11, 2014 Irene Carmina rated it it was amazing  ·  review of another edition
Come una lama affilatissima e silenziosa, che tu sia per me il coltello è stato in grado di incidere il mio percorso esistenziale più di ogni altro libro. Intenso, struggente, logorante, non è di facile lettura, ma è uno schiaffo che fa male, un viaggio nella profondità dell'animo umano, un dolore al petto. Grossman è un paroliere eccezionale e la sua sensibilità nel delineare le sfumature psicologiche dei protagonisti è magistralmente straziante. Myriam e Yair si sanno senza conoscersi, si aman ...more
Elisa
Opinione:
http://www.ciao.it/Che_tu_sia_per_me_...

25/01/2015
2 stelle, solo per Myriam; altrimenti sarebbe neanche una!
Pesante e noioso...Yair da prendere a schiaffi: immaturo e lagnoso.....e sempre con un retrogusto da stolker, che da quasi nausea a leggerlo...
Avevo ragione anche alle prime impressioni.....

----------------------------------------------------
(precedente opinione, forse del 2014 o prima)

Dicono che il finale sia bello, ma nonostante tutta la mia buona volontà e molti sforzi, sono ar
...more
Alessia
Sep 25, 2015 Alessia rated it it was amazing  ·  review of another edition
Ho centellinato la lettura di questo libro proprio perché, fin da subito, ho capito che esso stesso mi stava leggendo.... Mai tanta corrispondenza d'intenti ho trovato tra me, la mia vita e la trama di un libro ( acquistato peraltro alcuni mesi fa). É questo libro ad aver sbirciato nei rivoli della mia irrequietezza ed io, dal cantuccio in cui ho relegato la mia esistenza, gliel'ho lasciato fare, preparandomi a scendere negli abissi di queste giornate. I due protagonisti hanno scardinato le mie ...more
Sveva Caputo
Aug 01, 2013 Sveva Caputo rated it it was amazing  ·  review of another edition
Lo considero sicuramente il capolavoro di Grossmann e uno dei libri più belli.
Non è facilissimo da affrontare, il linguaggio è essenziale, puro, ricco di bellissime similitudini e la storia è comunque lenta, da gustare e centellinare.

E' diventato con gli anni il mio compagno di vita, ogni anno lo apro ed inserisco foto, fiori secchi, particolari significativi per me e lo rileggo sempre con quel grande piacere; è come ritrovare un vecchio amico sempre lì ad attenderti con frasi calde, avvolgenti,
...more
Lorenzo
Aug 26, 2014 Lorenzo rated it did not like it  ·  review of another edition
Masturbatorio.

Le prime cinquanta pagine sono state un ostacolo insormontabile. Già fatico a digerire il genere epistolare, ma questo più che un libro mi sembra il prontuario delle citazioni da status personale depresso (o depressivo) e/o per broccolare qualche tipa facendo il profondo.
Dubito che possano servire al secondo scopo, tra l'altro.

Perdonate l'acidità; a mia discolpa posso dire che l'ho letto mentre ero bloccato col treno nel vuoto siderale padano e l'esperienza non aiuta a fare associa
...more
Flavia
Aug 20, 2015 Flavia rated it really liked it  ·  review of another edition
Una storia d'amore non convenzionale. E prima ancora un'amicizia. Perchè sì, è possibile l'amicizia tra uomo e donna: e di quelle più profonde.
Chordeva
Dec 29, 2013 Chordeva rated it did not like it  ·  review of another edition


Io ho lasciato perdere.
Irreale, noioso... Non sono una che ama molto i libri formati da lettere, però altri libri sono riuscita a leggerli, godendomeli, questo no. Aveva ogni potenziale, poteva evolversi nei migliori modi ma niente, non c'è stato verso. Più andavo avanti e più mi disinteressavo ed annoiavo. Ero incredula.
Andavo a rilento ed alla fine ho pensato: QUANTO CAZZO DI TEMPO HO PERSO DIETRO QUESTO LIBRO?
Fine, non credo di riaprirlo.


Inoltre, fossi stata in Miriam avrei chiamato polizia,
...more
Irene
Mar 06, 2013 Irene rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: contemporanea
Parole, parole, parole.

Tutto gira intorno alle parole, che sia verità, o che siano usate per coprire e mascherare menzogne.
Parole violente di un uomo strappato a metà, parole poco appariscento di una donna rimasta incompiuta.

È un romanzo a senso unico, una voce narrante per volta, una caduta in un mondo gretto, un appiglio stentato e inaspettato. E poi un coro a due voci veloce, aritmico, pesante.
È un romanzo che fa male, che scava dentro, come un coltello, e come un coltello lascia ferite dai b
...more
Grazia
Jan 16, 2015 Grazia rated it it was amazing  ·  review of another edition
Un uomo, colpito da uno sguardo e una movenza di una donna nel suo contesto di insegnante, decide, come se in questo moto avesse riconosciuto una persona della sua stessa "razza", di cominciare a scriverle, per far si' che le sua anima e quella di lei si incontrino in un mondo fatto solo di parole... ["...noi due siamo gente che vive di parole..." - "...la voce potrebbe essere troppo reale"] Straordinariamente, la donna lo corrisponde... perchè, come scopriremo cammin facendo, lei è la donna che ...more
Diletta
Credo che il fatto che non mi abbia soddisfatto un granché sia dovuto al fatto che ormai se ne vedono citazioni e riprese ovunque. Insomma, forse è un po' troppo sopravvalutato ed uno si aspetta qualcosa di più o almeno di diverso. Ciò non nega che sia un bel libro, dove le parole sono le vere protagoniste, dove l'erotismo è celato nei verbi. Anche se ho trovato Yair abbastanza odioso in alcuni punti, forse un po' esagerato.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 99 100 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • The Lover
  • Sei personaggi in cerca d'autore / Enrico IV
  • Suddenly In the Depths of the Forest
  • La famiglia Karnowski
  • Olive comprese
  • Non ora, non qui
  • Accabadora
  • Un altro giro di giostra
  • L'arte della gioia
  • Racconti
  • Castelli di rabbia
  • Himnaríki og helvíti
  • Canone Inverso
  • Nel momento
  • John Keats: Poems (Everyman Poetry)
  • Tristano muore
  • Mia suocera beve
  • Amore
34031
From ithl.org:

Leading Israeli novelist David Grossman (b. 1954, Jerusalem) studied philosophy and drama at the Hebrew University of Jerusalem, and later worked as an editor and broadcaster at Israel Radio. Grossman has written seven novels, a play, a number of short stories and novellas, and a number of books for children and youth. He has also published several books of non-fiction, including int
...more
More about David Grossman...

Share This Book



“Non sai di quante allusioni a te sia pieno il mondo.” 12 likes
“Bisognerebbe chiarire una volta per tutte perché "un momento brutto" può andare avanti per mesi, mentre un momento di grazia dura sempre e soltanto un momento.” 10 likes
More quotes…