Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “54” as Want to Read:
54
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

54

by
3.87  ·  Rating Details ·  1,087 Ratings  ·  90 Reviews
Non è dopoguerra, è solo un'altra guerra. Il mondo è diviso in blocchi, in realtà ideologie e frontiere si stanno già sgretolando: merci e droga non conoscono confini. Dall'Italia a Mosca a Hollywood, tra balere, viaggi clandestini oltrefrontiera e incontri di pugilato, una folla di protagonisti, spinti da una corrente che li travolge e li supera, si muove verso uno sbocco ...more
Paperback, Super ET , 680 pages
Published January 1st 2008 by Einaudi (first published 2002)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.
This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Stela

54 è il secondo romanzo di Wu Ming che ho letto, dopo Q, e devo dire che mi sono spesso divertita, durante le entrambi letture, a immaginarmi le discussioni hot tra gli autori che l’hanno scritto, mentre si attribuivano le storie, cercavano ganci narrativi appropriati oppure facevano delle ricerche sugli eventi storici da distorcere oppure contradire come si addice a ogni opera postmodernista degna del suo nome.

Un’amica mia, nella sua eccellente recensione su GoodReads, aveva paragonato la stru
...more
Simona
Oct 26, 2015 Simona rated it liked it  ·  review of another edition
54 fa riferimento al 1954, un anno foriero di eventi e figure caratteristiche del periodo.
54 si sviluppa, non solo su una serie di location, da Los Angeles a Napoli, a Bologna, ma anche su una serie di personaggi che comprendono quegli anni: da Tito a McCarthy sino a Cary Grant.
In mezzo a tutte queste figure reali, si ergono alcuni personaggi che sono l'essenza del romanzo e che aiutano nella costruzione del libro.
Per quanto abbia apprezzato la caratterizzazione di alcuni personaggi (Cary Grant
...more
Noce
Jun 03, 2014 Noce rated it really liked it  ·  review of another edition
Attenzione: la profondità e la bellezza del romanzo sono inversamente proporzionali alla lunghezza del titolo

"E il tempo è tanto, ragazzo, adesso non ti sembra, ma quando arrivi alla mia età e ti volti indietro, ti accorgi di tutto il tempo che è passato e di tutto quello che ti è successo e allora lo capisci da solo. Che il tempo è l'unico capitale che abbiamo." Pag. 485

È una storia sul tempo. Non solo sugli anni cinquanta. È una fotografia che rimane appesa sul muro di un bar, dove un ragazzo
...more
Arwen56
Mar 15, 2015 Arwen56 rated it it was ok
Avete presente quella maniera di mischiare le carte da gioco dividendole in due mazzetti simili? Magari ha anche un nome, ma io non lo conosco. Ad ogni modo si fa così. Si prende l’intero mazzo e lo si suddivide in due mazzetti di altezza pressoché identica, affiancandoli poi sul tavolo lungo il lato più corto. Con il medio, l’anulare e il mignolo di entrambi le mani si mantengono in posizione i lati esterni e, mentre le nocche degli indici esercitano una pressione verso il basso, i pollici prov ...more
Giuseppe
Signori e signore ci troviamo di fronte ad un Opus Magnum.

Il collettivo Wu Ming questa volta mira alto e, non sorprendentemente, riesce a fare centro.

Anno di grazia 1954. Sullo sfondo della guerra fredda, in un'Italia alle porte del boom economico, si intrecciano le storie di persone sconosciute come Robespierre Capponi, figlio di partigiano e re delle balere bolognesi, o Salvatore Pagano, scugnizzo napoletano, e di miti della storia e del cinema come il dittatore jugoslavo Tito, Cary Grant e il
...more
Tuck
Feb 01, 2012 Tuck rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: noir
great adventure/crime/political/family saga/historical novel written by wu ming in Italian and translated into english. you'll notice all the slashes, as wu ming is really 5 different authors, so you can imagine the complications that may add. takes place in cold-war italy, but tries to "explain" what;s going on within the context of all that had happened in europe for the past 50 years or so. it's funny how Europeans just assume one knows all about history and geography and they make that integ ...more
Sakura87
Trentaquattresimo GdL della Stamberga (https://www.goodreads.com/topic/show/...

Settimana dall'1 al 7 ottobre: Antefatti; Parte I: Capitoli 1-24
Settimana dall'8 al 14: Capitoli 25-54 (Parte I)
Settimana dal 15 al 21: Capitoli 55-58 (Parte I); Parte II: Capitoli 1-16
Settimana dal 22 al 28: Capitoli 17-52 (Parte II); Coda
Ilmatte
Apr 30, 2014 Ilmatte rated it it was amazing  ·  review of another edition
sa di racconti del nonno, del dopoguerra. e della nonna, della jugoslavia. e di quel bar all'angolo dove ancora si gioca a boccette e si allungano le gambe sotto i tavoli di legno, sotto il pergolato a giocare a scopone. o del circolo famigliare di unità proletaria, dove "l'unica cosa che posso bere qui è una cedrata tassoni (cit)".
realtà e fantasia si intrecciano assurdamente, tutto è verosimile, non so dove sia il confine tra la ricerca storica e il romanzo, ma poco importa. perché le emozioni
...more
Rodrigo Salgado
Dec 29, 2011 Rodrigo Salgado rated it it was amazing  ·  review of another edition
Wu Ming, 54: la carrera de postas de la Historia

1. La primera noticia de ellos vino desde Sangria.cl [http://sangria.cl/2010/08/critica-a-p...]. Una reseña escueta, casi críptica sobre un grupo de creadores que, precisamente, quieren dejar de lado el secretismo tras la cortina de humo del anonimato.
2. Los tipos tras el proyecto de Luther Blisset quisieron (desde 1994 a fines de la década cuando se disuelven) ser demiurgos. Y dentro de las capacidades humanas, lo consiguieron. Cosa interesante: e
...more
Leon
Dec 29, 2010 Leon rated it it was amazing  ·  review of another edition
Great fun with multiple storylines that overlap against the backdrop of Cold War intrigue, pulp crime, and the political disillusionment of the Italian working class. The scenes in the Bar Aurora are especially wonderful. Frequent changes of location, perspective and the large cast of characters are a bit confusing initially, but don't let those deter you. Other perks - short chapters, which are nice for those who read on public transport. And it's available free for download on the authors' web ...more
Emanuela
Sep 27, 2010 Emanuela rated it it was amazing  ·  review of another edition
Il 1954 è il primo anno della nostra epoca tanto che ci ritroviamo sessant'anni dopo con episodi storici di una similitudine sconcertante.
Perfetto nel combinare il micro e il macro delle vicende di gente comune e di personaggi pubblici.
Al momento il migliore Wu Ming che abbia letto.
Mara
Per me è il libro più bello e riuscito dei Wu Ming e credo che possa essere definito il “Romanzo Storico” contemporaneo. Non solo è ben scritto, ma fa pensare, fa venire voglia di sapere, di chiedere e soprattutto, non appena finito di leggerlo, avevo già voglia di rileggerlo.
Andrew
I can't bring myself to give a rating to a book I never finished, but my god. 200 pages in and I still don't give a shit? This can't just be my fault.
Wal.li
Jun 28, 2016 Wal.li rated it really liked it  ·  review of another edition
McGuffin TV

Im Jahr 1954 in Italien verliebt sich der junge Tänzer Pierre in die schöne, aber verheiratete Angela. Von seinem Vater, der in Jugoslawien kämpfte, hat er seit einem Jahr keine Nachricht mehr. In Amerika bekommt der Schauspieler Cary Grant das „Angebot“ vom britischen Geheimdienst, eine Reise nach Jugoslawien zu unternehmen und dort den Regierungsführer Tito zu treffen. Ein echtes Filmangebot erhält er auch noch, er soll in Frankreich bei der Krimikomödie „Über den Dächern von Nizza“
...more
Massimiliano
May 18, 2016 Massimiliano rated it really liked it
"Epopea dei vinti", "elogio della sconfitta", "affresco di un’epoca”. Tre espressioni che ho letto in più o meno la metà delle recensioni dedicate a qualsiasi libro della produzione Wu Ming. Tutto giusto, tutto vero. Però c’è anche qualcosa in più.

C’è la Storia dei popoli che da superumana si fa individuo. Parla per bocca dei personaggi, si nasconde nelle loro idiosincrasie ed abitudini, trapela dai loro pensieri. Diventa tangibile, quasi qualcosa con cui si possa instaurare una relazione person
...more
Davidg
Aug 22, 2014 Davidg rated it really liked it  ·  review of another edition
Are you sitting comfortably? Then I'll begin.

Vittorio Capponi sided with Tito's partisans during the war and remained in Yugoslavia afterwards, but spoke in favour of Tito's rivals ....
back in Italy, Pierre, his younger son works miserably in his brother's bar and lives for dancing (and his affair with) ....
Angela, whose doctor husband is a leading light in the Communist Party .....
Fefe, her brother is in a psychiatric hospital, under his brother in law's 'care' ....
Lucky Luciano is kicking his
...more
Boris Maksimovic
Kupio sam ovu knjigu u avgustu 2012. u Bariju i do danas je nisam pročitao zbog hiljadu razloga. Ali sad sam je skršio za par dana i bogami moram priznati da odavno ništa zanimljivije nisam čitao. Wu Ming je grupa anonimnih autora, nekada su se zvali Luther Bliseth projekat. Kroz knjigu defiluju Keri Grant, Tito, anonimusi iz jednog bara u Bolonji, šijuni MI6, KGB-a, a radnja je smještana u 1954. godinu, Francuska gubi u Indokini, Staljin je umro pa tenzije između SSSR i SFRJ počinju da se smanj ...more
MicheleC
Jul 25, 2013 MicheleC rated it really liked it  ·  review of another edition
Per quanto mi riguarda, il miglior romanzo dei Wu Ming (di quelli che ho letto, ovviamente). Gli ingredienti sono i soliti: romanzo storico, decine di personaggi, alcuni realmente esistiti. Le storie principali, all'inizio lontanissime e che poi finiscono col confluire in una unica, sono quelle di un mafioso che tenta di mettersi in proprio, e di un figlio alla ricerca del padre. Ciascuna di esse è a sua volta composta da altre micro-storie. Una vicenda a parte, ininfluente sullo svolgersi della ...more
Jordi Sellarès
Feb 17, 2016 Jordi Sellarès rated it it was amazing  ·  review of another edition
Uau! Si pogués li fotria sis o set estrelles!

Un llibre que feia temps corria per casa i que mai trobava el moment de llençar-m'hi. Un llibre que té de tot. Aventura, thriller.

Any 1954, en plena Guerra Freda. Multitud de personatges i escenaris. Bolonya, Nàpols, Hollywood, Yugoslavia. Mafia, partisans, espies soviètics i britànics, Cary Grant, Lucky Luciano.

La lluita per la recuperació de Trieste, les disputes entre Tito i la URSS, la desfeta francesa a Indoxina, les noves rutes del narcotràfic
...more
Sam
Jun 08, 2011 Sam rated it really liked it  ·  review of another edition
I discovered the Wu Ming collective when I bought a copy of The New Old Thing: ESP-Disk Free Jazz Anthology. Its liner notes were written by Wu Ming 1 (one of the collective's five writers.)

I like 54's short-chapter format (usually four pages!) The numerous characters and their nicknames lost me from time to time, and there are frequent references to actual events, such as the murder of Wilma Montesi, whose purpose I never understood in the context of the story.

Fans of historical fiction in the
...more
melo
Jan 10, 2011 melo rated it it was amazing
sarà che non avevo mai voglia di guerra e dopoguerra, sarà che gli anni '50 non mi hanno mai poi detto molto, ma non mici ero mai voluto addentrare. stella del mattino, tutta la discussione sul new italian epic, mi hanno messo un po' di curiosità, e ho provato a muovermi tra le prime pagine di 54. al di là del dibattito che ruota attorno alla letteratura in italia, al di là dell'epos, mi sono stupito nel ritrovare Q, l'intrigo, la spy story, i colpi. messi in scena con un taglio più cinematograf ...more
Gabriele
Jun 23, 2013 Gabriele rated it it was amazing  ·  review of another edition
Ho letto il libro più volte e in assoluto è uno dei miei preferiti: ironico, imprevedibile, capace di mischiare glam hollywoodiano, leggende metropolitane (lo schiaffo cui, secondo la leggenda, luciano non avrebbe avuto il potere di rispondere), storia e cronaca. L'unica cosa stucchevole è l'ansia moralistica che si respira nelle riflessioni dell'apparecchio televisivo; si tratta di capitoli che trasudano didascalismo e un pathos di cui si farebbe volentieri a meno. Per il resto, perfetto.
Shane
Feb 24, 2009 Shane rated it liked it  ·  review of another edition
A bold attempt to create a thriller by the collaborative effort of five anonymous writers. They almost succeed, although I thought the book could have been condensed somewhat. What also perplexed me is why they did not write under their own names and why they remained anonymous? Are these already famous-name literary authors trying to make a bit on the side by dabbling in genre fiction? Perhaps their next story will be "Who is Wu Ming?"
Roberto
Jan 15, 2011 Roberto rated it really liked it
Alla fine chiudi il libro e pensi: Che Bello!
Però devo ammettere che prima di decollare sono arrivato quasi a metà, a volte mi perdevo con tutti i vari nomi e soprannomi e spesso l'uso del dialetto bolognese in alcuni passaggi mi è sembrato forzato.
Bryan
Jun 09, 2012 Bryan rated it it was amazing  ·  review of another edition
Best book ever.
Stefano Zorba
Jun 09, 2016 Stefano Zorba rated it really liked it  ·  review of another edition
54 è un romanzo del collettivo Wu Ming pubblicato da Einaudi Stile Libero nel 2002. E' stato tradotto in inglese, olandese, spagnolo e portoghese, in tutte le edizioni è stato rilasciato sotto licenza Creative Commons BY-NC (Attribuzione Non Commerciale) e liberamente scaricabile in vari formati dal sito ufficiale della Wu Ming Foundation.

Siamo nel 1954, tra Italia, Costa Azzurra, Jugoslavia e Unione Sovietica. La guerra fredda è cominciata, Stalin è appena morto e il maresciallo Tito si sta avv
...more
Je
Oct 22, 2015 Je rated it really liked it  ·  review of another edition
Mi sono approcciata a questo libro credendo che fosse l'opera di un qualche autore asiatico, poi ho scoperto che erano un collettivo, di italiani, ho storto il naso, quasi quasi preferivo provare con il cinese. È stato un inizio di totale scoperta, senza pregiudizi.
Di primo acchito è difficile abituarsi a tutti i personaggi che non condividono altro che l'anno presente, il 1954, ma piano piano si scopre come persino Cary Grant possa avere qualcosa da condividere con un giovane bolognese, figlio
...more
Gerardo
Dec 12, 2015 Gerardo rated it it was amazing
Shelves: firmato
Fin ora è il libro dei Wu Ming che più mi è piaciuto (e ho letto Q e L'armata): è la volontà di rappresentare l'origine di un mondo, proprio quel mondo in cui noi abitiamo e che è figlio della Seconda Guerra Mondiale.

La struttura ricorda Underworld di DeLillo, ma i Wu Ming sono riusciti a inserire quel gusto 'nostrano' che rende, per un lettore italiano, molto più gustosa - e anche molto più profonda - la lettura di certe vicende. In più, c'è un ritmo molto più serrato e 'romanzesco', il quale
...more
Martin Boyle
Sep 12, 2014 Martin Boyle rated it it was amazing  ·  review of another edition
Shelves: reviews
Change century, change country, change the name of the authors, but keep the same inimical style that intertwines different action lines into a wonderful - and complicated - plot.

Q by Luther Blisset centred on the chaos of reformation Germany. The group of authors formerly known as Luther Blisset returns to the chaos in post WWII Italy, with trips to the US, to Yugoslavia and over the border into France.

The plot is complex, shifts viewpoint and embraces communist schism, horse-race fixing, a Dop
...more
Natalia Pì
Sep 20, 2011 Natalia Pì rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: italia
fantastico! mi è piaciuto moltissimo, il mio primo libro dei Wu Ming. ricchissimo, bellissimo, per me è stato uno di quei romanzi nei quali non vedi l'ora di rituffarti quando hai finito di fare quel che devi fare, storia avvincente e costruita su molti piani, moltissimi personaggi, quindi non distraetevi. non dico di più perché non serve, serve solo leggerlo.

dispiace davvero di non poter passare dal bar Aurora a fare incazzare Bottone! le parti del romanzo ambientate a Bologna sono state le mi
...more
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
topics  posts  views  last activity   
La Stamberga dei ...: Trentaquattresimo GdL della Stamberga: 54 di Wu Ming 26 57 Oct 30, 2015 03:54AM  
  • Stella del mattino
  • Asce di guerra
  • Q
  • Romanzo criminale
  • Guerra agli umani
  • Spiriti
  • New Thing
  • Enigma in luogo di mare
  • Il partigiano Johnny
  • Alcatraz: Jack Folla un DJ nel braccio della morte
  • Ragionevoli dubbi
  • La cura del gorilla
  • Cherudek
  • L'isola dell'angelo caduto
  • The Missing Head of Damasceno Monteiro
  • Le irregolari: Buenos Aires Horror Tour
  • Scritti corsari
191397
Wu Ming (extended name: Wu Ming Foundation) is the collective pen name of four Italian writers: Roberto Bui, Giovanni Cattabriga, Federico Guglielmi and Riccardo Pedrini, respectively known as "Wu Ming 1", "Wu Ming 2", "Wu Ming 4" and "Wu Ming 5". "Wu Ming" means "anonymous" in Chinese. Although their real names are not secret, the four authors never use them. The quartet was a quintet until 2008, ...more
More about Wu Ming...

Share This Book



No trivia or quizzes yet. Add some now »

“La professionalità, Steve, è rendere il massimo anche nelle condizioni peggiori” 2 likes
“Hitch era un lento stomaco antropomorfo. Il sarcasmo era acido cloridrico, l'immaginazione un gioco di enzimi, Hitch digeriva le forme di vita circostanti, proteine e vitamine per il corpus delle sue opere.” 0 likes
More quotes…