Prima di morire addio
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Prima di morire addio

by
3.59 of 5 stars 3.59  ·  rating details  ·  634 ratings  ·  45 reviews
Durante una festa notturna a piazza Farnese viene assassinato Henri Valhubert, editore ed esperto d'arte, che si era appena precipitato a Roma per indagare sulla dubbia provenienza di un disegno di Michelangelo apparso sul mercato francese.
A essere sospettato è il figlio Claude, che a Roma studia da anni assieme agli inseparabili Tiberio e Nerone, scanzonati compagni di s...more
Paperback, Stile libero Big, 196 pages
Published March 30th 2010 by Einaudi (first published 1994)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.
This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 941)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Anastasia
3.75/5

Come direbbe il giovane Holden, questo è uno di quei libri che sono un po' da ridere. Insomma, chiudere qualsiasi libro ridendo è una delle cose più belle che un finale possa regalare. Nel momento in cui si ride si apprezza la storia appena conclusa. A meno che non si rida per isterismo, eh. Lì è un'altra storia, la storia dei libri che portano all'esasperazione!

Fred Vargas ha qualcosa, questo è sicuro. I suoi personaggi sono belli, e se ognuno di loro potesse permettersi un momento tutto...more
Writerlibrarian
This is the first novel published in 1994 by Fred Vargas. A very popular and notorious mystery writer in the French world right now. I hadn't read any of her novels yet. At the height of the hype frenzy (2 years ago) we couldn't keep the books on the shelves. Now, things have quiet down a bit and I was able to get my hands on her first novel. This is a plot with lots and lots of red herrings and an ending that cheats a little. What's really good in this little mystery, chase, thriller set in Rom...more
_incubus
ok ho ceduto perchè ogni volta che vado in libreria i libri della vargas sono lì che mi chiamano... ho dovuto prenderlo per forza anche se mi è costato 16,50 euro! cioè sediciecinquanta! einaudistileliberobig spero che tu sia soddisfatta se ieri sera ho mangiato solo i piselli che avevo nel congelatore dato che ho speso una fortuna per un libro di 196 pagine! ma come facevo?!? diamine...
vabbè...
cmq.. non poteva essere tiberio, ovvio.. cioè no... a parte il mio odio in generale per la gente del c...more
Saretta
Uno dei primi romanzi scritti dalla Vargas - e uno degli ultimi pubblicati da Einaudi.
I personaggi sono insopportabili e vivono in una loro dimensione in cui quello che fanno e dicono è tremendamente interessante e particolare (almeno così la Vargas vuol farci credere).
I verbi coniugati a sentimento ("Io sono stato morto") non aiutano il lettore a ritrovare la serenità.

Ultimo appunto sul titolo: in Italia amiamo lo stravolgimento di frasi sensate in titoli (di libri/film) senza apparente conness...more
Orlane
Une lecture très intéressante d'une auteure découverte avec L'Homme à l'envers.
Les personnages sont très attachants, surtout nos trois "empereurs" ce qui donne lieu à des scènes souvent très drôles.
En effet, ce roman, bien que policier est fortement empreint d'humour: un aspect très raffraîchissant!
Le style d'écriture est également très agréable.
En revanche je dois avouer que je ne m'attendais pas du tout à cela en terme d'intrigue. Cette enquête, même si elle est très surprenante et m'a fait m'...more
Eustachio
Fred Vargas ha uno stile elegante, crea bei personaggi e scrive dialoghi brillanti. Usa le giuste parole – ne usa poche e le usa bene.
Tutto questo ora, o comunque dopo anni e anni di esperienza.
Benché in Italia sia stato pubblicato nel 2010, questo è il suo secondo romanzo e può essere considerato carino solo se lo si legge in spiaggia, da soli, senza niente di meglio da fare. Se uno è abituato a degli standard, di fronte a una storia che è ambientata a Roma solo perché c'è scritto così (di desc...more
Arwen56
Confesso che quando ho visto il romanzo sugli scaffali della libreria un moto di piacere l’ho provato. “Guarda, guarda, un nuovo romanzo della Vargas”, ho pensato. Ma poi, memore delle bizzarrie editoriali della Einaudi, nelle quali ero già incappata, ho pensato che prima di esultare sarebbe stato meglio controllare la data del copyright.
E infatti: “1994”. Ciò nonostante, ho deciso di acquistarlo lo stesso. Almeno, questa volta, sarei stata consapevole del fatto che avrei letto qualcosa che app...more
Sonia
Per me la Vargas non si smentisce, anche se questo romanzo è stato scritto nel 1994 (oddio 16 anni fa...ma l'Einaudi dorme??)ha come sempre uno stile piacevole e dei personaggi attraenti.
Questo lo dico senza fare confronti con le altre opere.
Se invece prendo tutti gli altri romanzi già letti e li metto a paragone, allora questo romanzo ne esce un po' perdente.
Di certo l'impatto con i tre imperatori è stato meno convincente rispetto a quello con gli Evangelisti, molto più sicuri nella loro part...more
Chiaralletti
E adesso posso nuovamente prendermela con l'Einaudi, che non solo pubblica libri editi la prima volta nel MILLENOVECENTONOVANTAQUATTRO, ma traduce il titolo da farmi venire i brividi ogni volta che lo leggo. Che cazzo significa "prima di morire addio!?"
A parte questo...si vede che ha sedici anni, si intravedono personaggi che la Vargas perfezionerà poi, ma a me è piaciuto.
Ho preferito i 3 imperatori, per quanto abbozzati, ai successivi 3 evangelisti e ho pure un debole per Nerone, ma la cornic...more
Iblena
Si usted nunca a leido a Fred Vargas y ha decidido empezar a conocer la obra de la autora con "Los Que Van A morir Te Saludan", por favor no lo haga pues se sentirá decepcionado...Dos estrellitas por que al final es un Vargas: original, ingenioso, rebuscado y deliciosamente absurdo.
Elisabeth
Henri Valhubert est assassiné à Rome, un soir de fête. Il semblerait qu'il soit venu à Rome à la suite d'un authentique dessin de Michel Angelo qui serait subitement et discrètement apparu sur le marché de l'art. Instantanément, les soupçons se portent sur le fils de la victime. Ce dernier fait partie d'un curieux triumvirat d'étudiants, aux surnoms d'empereurs : Claude, Néron et Tibère. En résidence à Rome depuis plusieurs années, tous trois entretiennent des liens singuliers avec la veuve de V...more
Astrid Virili
...leggero e rinfrescante come una pioggerella estiva questo librino della Vargas: la trama non mi ha detto un granch��, a parte l'abilit�� dell'autrice nel distrarmi con un intreccio psicologico mentre la soluzione �� l�� sotto il naso, puramente indiziaria.
ho letto molti commenti risentiti sul fatto che Einaudi abbia deciso di pubblicare questo libro solo adesso nonostante il fatto che in Francia sia uscito nel 1994: ma se questo libro fosse uscito in Italia prima di Parti in fretta e non torn...more
Nilo Di Stefano
Forse meno bello di altri racconti della Vargas, ma come sempre affascinante, accattivante e frenetico. Con la semplicità che contraddistingue Fred Vargas, questo soft thriller riesce ad appassionare e si fa leggere con molta velocità. La vena polemica verso il nostro paese e verso la Chiesa è tangibile, ma il tutto non stona con la trama che in ogni caso è ben sviluppata. Come sempre geniale, ironica e decadente, anche stavolta, seppur meno di altre, Fred Vargas azzecca tutto o quasi e riesce a...more
Cynthia
A good little noir mystery, in the style of Patricia Highsmith. This was my first Fred Vargas in French, so I spent the first half of the book sort of confused. Not because of the plot or the language, which were both clear, but because I kept expecting this either to be a Comm. Adamsberg story or one from the medievelist series, but it turned out to be neither.
It took me a while to figure out who the "hero" of the story was supposed to be. All in all, though, it was a good read and I think if...more
Michele
Correct - pas le meilleur Vargas.
Gaëlle
Quite nice; the beginning was a bit slow but it quickly became interesting. There were few characters so getting one's bearings is easy with this novel, but I still wish they had been developed a little more. I would also have appreciated having a few clues about the killer's identity or motives before the last chapters (or maybe they are somewhere in there and I didn't see them?)
However, in spite of these little "disappointments", I'm impatient to read other novels by the same author!
Roberta
Nonostante l'Einaudi l'abbia pubblicato da poco, il romanzo risale a ben prima di Adamsberg e degli Evangelisti. Non ricalca i soliti luoghi parigini e nemmeno i soliti personaggi... e mi è piaciuto meno degli altri che ho già letto di quest'autrice.
I tre "imperatori" mi sono parsi una cricca di scoppiati, senz'altro un po' matti... e che delusione scoprire che l'assassino (duplice omicidio, poi!) era proprio il personaggio che al principio mi stava più�� simpatico XD
My Inner Shelf
J’adore Fred Vargas mais là, c’est loin d’être le meilleur. Ça va vite, l’intrigue est bien ficelée, mais tout de même un peu surfaite, le trio d’étudiants est sympathique mais aurait mérité plus de profondeur et de développement. Le style est toujours aussi agréable, même si les dialogues n’ont pas la teneur des Adamsberg. La fin est un peu attendue, l’ensemble parait bâclé. Pour oublier cette mauvaise impression je vais sans doute enchaîner avec un autre Vargas de ma PAL.
☆Roberta☆
E' il primo libro della Vargas che leggo e per i primi 2/3 non mi è affatto piaciuto, personaggi antipatici e storia noiosa...molte delle "rivelazioni" del finale sono facilmente intuibili durante le introduzioni dei protagonisti.
Tuttavia nell'ultima parte il ritmo accellera e il finale diventa piacevole da leggere, per questo motivo ho dato 3 stelle invece di 2.
Essendo solo il secondo romanzo dell'autrice le darò sicuramente un'altra chance.
Kathi-sass
Das Buch liest sich sehr flüssig und schnell, allerdings kommt so eine rechte Spannung nie wirklich auf. Dafür sind allerdings die Charaktere allesamt leicht crazy, weshalb es dann trotzdem ganz interessant zu lesen war, wenn auch nicht unbedingt des Kriminalfalles wegen, sondern eher wegen des unterhaltsamen Schreibstils (und ich meine unterhaltsam hier nicht im negativen Sinne). Fazit: Ganz amüsant, aber nicht unbedingt ein must-read! ;-)
VAle
preso in biblioteca

Nulla di eccezionale, giallo da leggere sotto l'ombrellone (e infatti, ora, a distanza di mesi ne ho un ottimo ricordo... o meglio, mi porta alla memoria belle sensazioni: le vacanze!!!), senza infamia né lode. Anzi un'infamia ce l'ha: il prezzo!
Anche se non l'ho comprato per la mia libreria personale l'ho dovuto comprare per la biblioteca in cui lavoravo e 16,50 euro per meno di 200 pagine è una follia!
Grazia Omicini
Mi sembra che la Vargas abbia un po' perso lo smalto. Qui la triade Nerone-Tiberio-Claude non regge il confronto col trio di "evangelisti" di "Parti in fretta e non tornare" e Valence è sbiaditissimo rispetto ad Adamsberg. Nessun personaggio spicca sugli altri per simpatia o carattere e la storia del furto alla biblioteca Vaticana, o quella parallela di Laura e della figlia illegittima, non appassionano troppo. Svogliato.
Glenda
Nonostante questo romanzo non sia all'altezza di quelli successivi, che vedono per protagonista lo spalatarore di nuvole Adamsberg e/o i quattro evangelisti, c'è poco da fare, come dicono i cugini translapini, j'adore Fred Vargas:)
Ambientato a Roma, questo giallo segue le vicende di tre ragazzi uniti da un'amicizia molto forte: Claude, Tiberio e Nerone come i tre imperatori.
Barbara
Spiace dirlo ma gli imperatori non sono all'altezza degli evangelisti e anche la trama è un po' esile. Rimane tuttavia una bella scrittura, quella della Vargas, che si fa leggere con piacevolezza.

ps se non si fosse capito, io il titolo l'avrei tradotto in latino, avrebbe reso più l'idea dell'ambientazione, così, giusto per spigolare un po' i dettagli...
katy

Roman policier,léger et divertissant. Je me souviens les romans de Dashiel Hammett. Un peu difficile de lire car il a beaucoup de vocabulaire argotique mais il est digne d'être lu. Il se déroule à Rome avec des personnages intéressants et beaucoup de l'atmosphère et de la psychologie.Maintenant, je suis avec un autre livre d'elle.
Uyuki
El final del ibro me dejó con la boca abierta, es de esos finales en los que gritas y gritas porque no la veías venir, y es verdad no la vi venir.
El estilo es impecable, la intriga está marvillosamente construida y los personajes son increíbles.
Es una de las mejores intrigas que he leído.
Antos73
Non so se è colpa mia ma mi è sembrato un po' troppo convulso, quasi frettoloso. Nei romanzi seguenti si vede che l'autrice ha cominciato a maneggiare meglio la trama e i caratteri dei personaggi. Nella traduzione c'è qualcosa che non mi convince.
Maria
Es el primer libro que me leo de Vargas con final previsible, y con los personajes menos interesantes, quizás por esto me ha gustado menos. Los "emperadores" entrañables, aunque me quedo con los evangelistas, que podrían ser su versión adulta....
Cuggiah
Una partenza un p? stentata, un p? troppo giallo classico (tanti sospetti e poca trama), contesto la copertina .. ma almento non la tira lunga per troppe pagine. E alla fine ? la solita Vargas.
4 stelle per la stima.
Angel Serrano
Tres amigos en Roma viven una historia de robos a la Biblioteca Vaticana y la sospechosa muerte por cicuta de un tratante de arte padre de uno de ellos. Su mujer será la principal sospechosa, aunque Valence lo aclarará.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 31 32 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • La Petite Marchande de prose (Malaussène, #3)
  • Total Chaos
  • Le Temps Des Secrets (Souvenirs d'enfance, #3)
  • Morti di carta
  • L'aiguille creuse (Arsène Lupin, #3)
  • In Tenebris (La trilogie du Mal, #2)
  • Le perfezioni provvisorie
  • Flight of the Storks
  • Il gioco delle tre carte
68906
Fred Vargas is the pseudonym of the French historian, archaeologist and writer Frédérique Audoin-Rouzeau (often mistakenly spelled "Audouin-Rouzeau"). She is the daughter of Philippe Audoin(-Rouzeau), a surrealist writer who was close to André Breton, and the sister of the historian Stéphane Audoin-Rouzeau, a noted specialist of the First World War who inspired her the character of Lucien Devernoi...more
More about Fred Vargas...
L'homme aux cercles bleus (Commissaire Adamsberg, #1) Have Mercy on Us All (Commissaire Adamsberg, #4) The Three Evangelists (Three Evangelists, #1) Wash This Blood Clean from My Hand (Commissaire Adamsberg, #6) Seeking Whom He May Devour (Commissaire Adamsberg, #2)

Share This Book