Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Mastro-don Gesualdo” as Want to Read:
Mastro-don Gesualdo
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Mastro-don Gesualdo

3.41 of 5 stars 3.41  ·  rating details  ·  475 ratings  ·  20 reviews
Dopo i "Malavoglia" con "Mastro Don Gesualdo" Verga continua il suo ciclo dei "Vinti". In quest'opera l'autore siciliano racconta la parabola di Gesualdo Motta che da semplice muratore riesce a diventare un ricco borghese, dedicando tutta la sua vita alla "roba".
Paperback, Oscar classici 10, 406 pages
Published April 15th 1993 by A. Mondadori (first published 1889)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Mastro-don Gesualdo, please sign up.

Be the first to ask a question about Mastro-don Gesualdo

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 828)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Yupa
Qualcuno spenga le note a piè di pagina!!

Il romanzo è noto.
Meglio o peggio de I malavoglia? Per quanto senso abbiano queste classifiche (assai poco...), il Mastro dimostra di sicuro più tormento, che di riflesso dalle vicende immaginarie riverbera nella sua forma, un'architettura ben più complessa che non quella in cui si mòveva Padron 'Ntoni e compagnia.

Ma parliamo d'altro.
Parliamo di quest'edizione di Mastro-don Gesualdo.
Parliamone male.
Parliamo delle note a pié di pagina che, al pari d'uno st
...more
Andrea
Un personaggio in guerra contro il vecchio mondo

Mastro Don Gesualdo è uno dei personaggi più straordinari della letteratura.
Verga, nel descrivere la nobiltà siciliana è impietoso: ci mostra una combriccola di inetti, irresoluti, imbranati e ignoranti che vivacchiano a scrocco e sono pronti a tutto pur di non lavorare.
Mastro Don Gesualdo, con la sua etica del lavoro, svetta su tutti, prototipo della modernità.

Mastro Don Gesualdo mi è stato raccontato da un insegnante di liceo come un Don Arpagone
...more
Gilly
Questa lettura risale ai tempi del liceo e più precisamente all'estate di passaggio tra il quarto e il quinto anno. In genere i libri imposti dai professori risultano ostici... questo invece... l'ho semplicemente adorato!
Mi ha aiutato molto a capire e a studiare Giovanni Verga, il suo modo di scrivere, il suo modo di vedere le cose e, perchè no, anche una sorta di simbologia, se così si può chiamarla, che utilizza.
Ricordo ancora, a distanza di anni, la professoressa che ci spiegava questo libro,
...more
Giovanna
Mastro Don Gesualdo è un classico.Un pezzo di storia della letteratura italiana.In esso seguiamo la vicenda personale del protagonista:conosciamo la sua ingordigia di benestante nato povero che accumula i beni (la roba)senza saperne godere;il conflitto generazionale che si sviluppa nell'ottica della famiglia patriarcale tra lui e il padre,e che impedisce l'instaurarsi di un normale rapporto affettivo fra i due;il subordinare agli interessi economici l'unico sentimento sincero che egli ha nella p ...more
Cristina - Athenae Noctua
Concepito come evoluzione della novella La roba, il romanzo ci presenta una storia di sacrifici in cui la "religione della roba" si scontra con la difficoltà affettiva: anche se la lettura non mi ha entusiasmato (ho decisamente preferito I Malavoglia, è fuor di dubbio che Mastro Don Gesualdo riveli la piena maturità della riflessione narrativa di Verga.
http://athenaenoctua2013.blogspot.it/...
Fede
Ho letto questo libro perché il mio professore di italiano mi ha imposto consigliato di farlo, ma francamente non l'ho sentito troppo come una imposizione.
Mastro Don Gesualdo è uno dei maggiori capolavori di Verga, sicuramente uno dei più importanti romanzi italiani, ma credo anche che non sia alla portata di tutti: personalmente l'ho trovata una lettura interessante, ma spesso è stato difficile andare avanti, a causa di momenti non troppo entusiasmanti, per dirla con un eufemismo.
Nonostante que
...more
Nick
Giovanni Verga did not write of heroes and main characters; he was interested in communities, "Mastro Don Gesualdo" bursts with characters. To the degree that it has a hero, that role is filled by the title character, a self-made man in a small, too tightly-knit town. This is not Horatio Alger country, though. Verga's characters are victims of fate, and Don Gesualdo comes to a bad end. Perhaps it is less accurate to describe Don Gesualdo as a victim of fate than of the envious community, financi ...more
Gnuvolante
Gesualdo, detto Mastro Don, è un uomo che si è costruito da sè, trasportando pietre sulla schiena, fino a quando non ha messo mano ai primi affari. La vita ne ha fatto un uomo acre e avaro, più attaccato alla sua roba che alla famiglia, che non fa nulla per farsi ben volere; il fratello Santo è l'ombra si Gesualdo e la sorella è in linea con l'ignoranza che popolava le classi più povere dell'epoca. Il padre stesso di Gesualdo non fa eccezione e non perde occasione per rinfacciare al figlio le su ...more
Valin
ammetto di averlo dovuto leggere per dovere scolastico, ma mi è piaciuto abbastanza. non so voi ma a me mastro don gesualdo fa una pena assurda, quel povero cristo diventa ricco grazie alle sue sole forze e viene condannato dal suo paese. nonostante tutto è di animo buono e aiuta tutte quelle persone gelose e opportuniste. il personaggio di Bianca l'ho odiato profondamente, l'idea della donna che non riesce a dire neanche una parola senza svenire, sempre timorosa e spaurita mi fa davvero innervo ...more
Maurizio Vicedomini
Decisamente meglio di Svevo e Gadda, Mastro-don Gesualdo è finalmente scritto come si deve, sia per lingua che per stile. Narra le vicende di un "signor nessuno", un poveraccio, che si è costruito la propria fortuna con le sue mani - con il duro lavoro - fino a entrare nella nobiltà cittadina grazie a un matrimonio.

Com'è noto, le vicende del libro seguono la tematica della "roba" e dell'accumulo compulsivo, dell'attaccamento alle proprie ricchezze. L'unico "difetto" che non mi ha permesso di app
...more
Isairon
Ho avuto difficoltà a leggere questo romanzo. Non per il linguaggio ma per la storia in se. In un periodo di trasformazione, dove i titoli nobiliari lasciano il posto alla nuova borghesia che si arricchisce svetta la figura di mastro don Gesualdo. Da semplice manovale diventa negli anni un ricco possidente. Attirandosi così l’ira della vecchia nobiltà ormai in decadenza e l’invidia di chi come lui non è riuscito ad emergere. Intrighi, sotterfugi, omicidi (uno a dire la verità) appunto invidia, q ...more
Giuls
Mamma mia che fatica leggerlo!
Credo di essermi addormentata ogni volta che lo leggevo.
L'ho trovato talmente pesante che devo ammetterlo: ora, dopo averlo appena finito tutto, non ho capito quasi nulla della storia che ho letto...
pierlapo  quimby
Ho letto i Malavoglia - ai tempi del liceo a dire il vero - e non mi è proprio calato.
Comunque, con le migliori intenzioni ho iniziato Mastro Don Gesualdo e ho miseramente fallito.
Decisamente Verga non fa per me.
E' che non posso fare a meno di considerare che mentre Verga scriveva questi romanzi, nel resto del mondo le medesime intenzioni letterarie partorivano dei capolavori assoluti.
arcobaleno
Ricordi di scuola, della mia maturità.
Una lettura che fa riflettere, ora, più di allora.
Una realtà che appare tristemente, e per tanti aspetti, ancora attuale.
Una lettura che... 'scorre', anche a voce alta.
Una lettura che si può ascoltare su Librivox grazie a lettori volontari.
Georgiana 1792
Non mi aspettavo proprio di diventare una fan di Verga!
Invece, già 'I Malavoglia' mi era piaciuto molto, ma 'Mastro Don Gesualdo' è proprio bellissimo. Sembra di 'leggere' un film, dove ogni capitolo è una scena, brulicante di personaggi e di comparse, dove non c'è solo il protagonista, ma un coro di voci, come nella realtà.
Anne
Feb 10, 2012 Anne rated it 2 of 5 stars  ·  review of another edition
Recommends it for: generally interested ones in classic novels.
Well, it was really ok, but somehow, I couldn't work out any connection to the protagonist and am as neutral as could be, could neither fear with him nor share any other feelings - not even feel in the opposite way. The story itself however was really interesting.
Cristi
i had a bad feeling about these book; didn't think i dislike it as much as "malavoglia"
i'm starting to lose hope in the italian 19 century literature
...more
Pasquale
Altra grande opera del maestro siciliano. Racconto dettagliato di tradizione meridionale.
amy
not as good as i malavoglia.
Carolina Lins
Carolina Lins marked it as to-read
Mar 06, 2015
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 27 28 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • The Viceroys
  • Le confessioni d'un Italiano
  • Last Letters of Jacopo Ortis
  • Malombra
  • Reeds in the Wind
  • Fontamara
  • Operette Morali: Essays and Dialogues
  • Il partigiano Johnny
  • Una vita
  • Cronache di poveri amanti
  • The Moon and the Bonfire
  • Sorelle Materassi
  • Il bell'Antonio
  • The Day of the Owl
  • The Oil Jar and Other Stories
  • Uomini e no
  • The Child Of Pleasure
  • Fosca
194351
Giovanni Verga (2 September 1840 – 27 January 1922) was an Italian realist writer, best known for his depictions of life in Sicily, and especially for the short story Cavalleria Rusticana and the novel I Malavoglia.
The first son of Giovanni Battista Catalano Verga and Caterina Di Mauro, Verga was born into a prosperous family of Catania in Sicily. He began writing in his teens, producing the large
...more
More about Giovanni Verga...
I Malavoglia Storia di una capinera Rosso Malpelo e altre novelle Tutte le novelle: Volume I Cavalleria Rusticana and Other Stories

Share This Book

“Nei piccoli paesi c’è della gente che farebbe delle miglia per venire a portarvi la cattiva nuova.” 5 likes
More quotes…