Kassandra
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Kassandra

3.78 of 5 stars 3.78  ·  rating details  ·  437 ratings  ·  27 reviews
Kassandra, die "Seherin", ist die schillerndste Frauenfigur der griechischen Mythologie: Sie sagte dem übermächtigen Troja den Untergang voraus, wurde nicht gehört und musste ihre Prophezeiung mit dem Leben bezahlen. Christa Wolf hat ihre eigene Kassandra erfunden, an einem unbestimmten Ort zu einer unbestimmten Zeit: eine am Ende gescheiterte Heldin, die sich gegen die Ge...more
Hardcover, 156 pages
Published 1983 by Luchterhand
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Kassandra, please sign up.

Be the first to ask a question about Kassandra

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 744)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Guido
Cassandra, prossima alla morte, rivive in brevi attimi la storia della caduta di Troia. Dentro di sé, in forma di racconto, ricostruisce la città: taglia le parole come pietre, sa nascondere i pensieri come le serpi tra gli arbusti; rinnova tutte le voci, i mormorii, i lamenti, le invidie della patria perduta. Grazie ai suoi pensieri possiamo ricostruire quelle note vicende da una prospettiva insolita: la guerra di Troia secondo gli assediati, gli affamati, le donne martirizzate per volere e per...more
Vale
Donna, leggi Cassandra

I romanzi della Wolf, a mio parere, fanno parte della letteratura di genere. Poco o nulla come i suoi scritti offrono al lettore l'idea di cosa sia sentirsi donna nel mondo: ferita d'incomprensione, come avevo scritto nella recensione ad Unter den Linden. In Cassandra, la voce profetica destinata a non essere creduta, si concretizza il "non-ascolto" con cui la donna nel tempo, e attraverso la storia umana, ha imparato a convivere. Ma gli anni in cui la Wolf scrisse il roma...more
Francesco Fantuzzi
Che non sia una lettura facile, come del resto per "Medea. Voci", sono disposto a riconoscerlo. Il referente è quella cultura classica oggi tanto rimossa e ostentatamente ignorata, anche se nelle intenzioni dell'autrice la sua riproposizione non ha il sapore della restaurazione anacronistica, bensì quello delle vite e delle storie rivissute al presente. Riconosciamo dietro ai pensieri e ai personaggi, che il lungo monologo di Cassandra fa rivivere, le esistenze, i drammi, le leggi della nostra c...more
Gattalucy
Siamo tutti un po' il popolo di Cassandra: davanti alla verità preferiamo non vedere.



Stavo leggendo un libro di Fallada. Ma per un viaggio in treno con una borsa minima, era troppo pesante. Così infilo nella borsa questa Cassandra, piccolo, leggero, perfetto! Magari se non mi “prende” alla fine del viaggio lo sospendo.
Ma mi ritrovo in un monologo teatrale coinvolgente, di quelli che solo un mattatore da palcoscenico può condurre, tenendoti sospeso con un atto unico a trattenere il fiato fino a s...more
Alessia
Dico solo una cosa. Ci sono libri che dopo che li hai letti non sei più la stessa. E "Cassandra", o meglio Christa Wolf in generale, è uno di quei libri.
Non riesco a dire altro. Non mi esce la voce.
Aurora
Erroneamente si potrebbe pensare che questa sia una semplice rivisitazione del mito di Cassandra, ma Christa Wolf riesce a creare un piccolo tesoro cartaceo che ripercorre tutta la vita della sacerdotessa troiana.
Ci viene presentata una figura di donna fragile, piena di dubbi e paure che ha commesso moltissimi errori nella sua infanzia e che cerca di rimediare senza riuscirci. Una donna comune, figlia, sorella, amante, madre e sacerdotessa che dopo aver visto tutti gli aspetti brutali dell'uomo...more
Dhanaraj Rajan
One of the bests.........

This is my third book by Chrsita Wolf and like the other two this one is also a "FIVE STAR" book.

What is it about?

It is the re-telling of a story that is universally well known - The Fall of Troy. The fall of Troy in this novel is narrated by King Priam's daughter/priestess, Cassandra who in her captivity is expecting the death. She was the one who saw Troy's fall from the beginning but sadly nobody believed her.

What makes it a great book?

The reason is Christa Wolf and...more
Michele
Alle radici della civiltà occidentale non ci sono le statue glabre e perfette di eroici semidei guerrieri, come in tanti si sono sforzati di raccontarci. Ci sono invece le azioni di assassini predoni e stupratori, ci sono gli inermi che le subiscono, e tra questi naturalmente le donne, nella terribile situazione di chi poi con questi portatori di violenza vuole costruire relazioni, vite, futuri... possibilmente diversi.

Cassandra, figlia di Priamo e sorella di Ettore è, proverbialmente, la profet...more
Viktoria
Wenn man den Mythos um Kassandra und Troia kennt, liest sich die Erzählung wunderbar. Manchmal sind allerdings die Sprünge innerhalb des Bewusstseinstroms nicht einfach.

Beim zweiten Lesen wird es nochmal besser - vor allem wenn man die "Vorausetzungen für eine Erzählung" von Christa Wolf auch gelesen hat.
Angela
I think high schoolers shouldn't be forced to read "literature" by a crazy woman like the author, it only ruins your language class... and the writing style is more than terrible...
Simona
Se con "Medea" ho imparato a conoscere la Wolf, con "Cassandra" credo di iniziare ad amare questa scrittrice.
"Cassandra" mi ha trasportato in un mondo lontano, epico, mitologico, e per questo ancora più affascinante da leggere e vivere.
Leggendolo, mi è sembrato di essere a teatro, in uno di quei meravigliosi e sontuosi teatri greci in cui stavo assistendo allo spettacolo che la Wolf sapientemente e con minuzia di dettagli ha messo in scena, con i vari personaggi che sfilano sotto i nostri occhi...more
Raisu
In Cassandra (1984), German writer Christa Wolf retells the familiar Greek myth of the daughter of Priam and Hecuba, the seer and prophet who was doomed to know the future and have everyone not believe her. Wolf’s novel takes place during the last few hours of Cassandra’s life, as she’s being taken in a carriage towards her death in Argos, after Troy has fallen. During that last trip, Cassandra remembers her life, and tells it in a very conversational style, going back and forth in time as the a...more
Sonia Argiolas
E ti rimane incollato alla pelle. Sempre
Simona Bartolotta
Lascia un amaro in bocca che è tremendo, ma è un romanzo/poesia talmente bello che ne vale la pena.
Caroline
I discovered this book by attending a lecture about German Literature while I was a graduate student in the late 1980's. She started the lecture by stating 'This is a book which will change your life'. It certainly changed my perspective about the deployment of missles in Europe. Wolf is a premier German feminist author but this is not a feminist book in the sense I have of a feminist book. It ia book about warfare, and relationships, and how the past is repeated. Wolf constucts this book in 2 p...more
Ivan Damjanović
At times, the narrator is pretty annoying and repetitive. Also, I don't quite entertain affinity towards Trojan war/ that part of history/ mythology. On the plus side, descriptions are seemingly authentic and the topic is introduced convincingly (and) in an interesting way. Narrator's extraordinary perspective is the main idea/ highlight.

Nathalie
For me, Kassandra is one of the most interesting characters in the Illiad. Somehow, I always get back to her story. Which is precisely what this book is, Kassandra retelling her own experiences in Troy, while she awaits her death before the gates of Sparta.

The basic idea behind this book is the same idea Marion Zimmer Bradley used for her book 'The Firebrand', but there the similarities stop. Wolf uses Kassandra's stream of consciousness to explore her own soul and being. In the few hours before...more
Elalma
Dietro alla complessità, profonda, del testo c'è una storia antica e nuova. La storia antica delle donne come vittime prime della violenza della guerra :I maschi, deboli, ma con il prepotente bisogno di vincere, si servono di noi come vittime per poter conservare il sentimento di sé. Perché Cassandra è la donna che vide le sciagure della sconfitta ma che non fu creduta. Cassandra, l'eterna perdente, che non può amare gli eroi. Una storia nuova, perché in lei c'è il ripudio della vendetta, la con...more
La Stamberga dei Lettori
Con un lungo monologo di circa duecento pagine Christa Wolf, intellettuale tedesca vissuta sotto la RDT fino alla sua caduta, ripercorre l'itinerario spirituale di Cassandra, personaggio mitologico, figlia del re di Troia Priamo, divenuta prigioniera di guerra e concubina dell'acheo Agamennone e da lui condotta a Micene, dove troverà la morte per mano della moglie leggittima, Clitemnestra, in cerca di vendetta per l'uccisione della figlia Ifigenia da parte del marito in partenza per la guerra.
L...more
Gina
Christa Wolf depicts East Germany pre-wall society by a mythological figure who is a marginal character in the Trojan war. Everything about this book is straight analogy: a marginal character from mythology faces repression, marginalization and censorship.

She conveys the sense of hollowness and dull despair that is felt but not allowed to be expressed in East Germany.
Flavio Sousa
Cassandra is Christa Wolf's greatest literary achievement and one of the most fascinating reinterpretations of Homer. Priam, Achilles, Helen are more alive than ever. This is not just the narrative of a distant mythological war, it is a reflection on the 'deutsche Frage' and the trying times that Wolf lived in.
Judy
It was quite hard work for me reading a whole novel in German (even if it is very short!), but worth it. This is a powerful reworking of the myths about the fall of Troy, from a feminist and anti-war angle - I found it very thought-provoking, and beautifully written.
Hannah
Aug 11, 2012 Hannah rated it 3 of 5 stars  ·  review of another edition
Recommends it for: People who enjoy historical fiction
Gewobene Erzählung der Matriarchie im antiken Griechenland. Es können deutliche Parallelen zur politischen Situation der DDR gezogen werden.

An manchen Stellen schwierig zu lesen, aber ein wertvolles Stück Literatur.
Susu
Der Trojanische Krieg aus der Sicht der Seherin Kassandra - im Rückblick. Da hilft eine gewisse Grundkenntnis der Ilias schon ein wenig. Kraftvoll geschrieben - macht Spaß zu lesen
mairywo
I love mythology, but this is such a boring read... It took me forever to get past the first 20 pages and I gave up after 40 which barely ever happens.
Francesco Rebora
Riletto dopo 25 anni. La tragedia di un intelletto che vede ma non può cambiare gli eventi.
Flokati Ringelkatz
Flokati Ringelkatz is currently reading it
Sep 17, 2014
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 24 25 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
61946
A citizen of East Germany and a committed socialist, Mrs. Wolf managed to keep a critical distance from the communist regime. Her best-known novels included “Der geteilte Himmel” (“Divided Heaven,” 1963), addressing the divisions of Germany, and “Kassandra” (“Cassandra,” 1983), which depicted the Trojan War.

She won awards in East Germany and West Germany for her work, including the Thomas Mann Pri...more
More about Christa Wolf...
Cassandra: A Novel and Four Essays Medea The Quest for Christa T. Der geteilte Himmel Patterns of Childhood

Share This Book

No trivia or quizzes yet. Add some now »