La variante di Lüneburg
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

La variante di Lüneburg

3.86 of 5 stars 3.86  ·  rating details  ·  719 ratings  ·  52 reviews
Un colpo di pistola chiude la vita di un ricco imprenditore tedesco. È un incidente? Un suicidio? Un omicidio? L'esecuzione di una sentenza? E per quale colpa? La risposta vera è un'altra: è una mossa di scacchi. Dietro quel gesto si spalanca un inferno che ha la forma di una scacchiera. Risalendo indietro, mossa per mossa, troveremo due maestri del gioco, opposti in tutto...more
Paperback, Gli Adelphi #236, 158 pages
Published July 18th 2003 by Adelphi (first published 1993)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.
This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 1,291)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Diane S.
Eons ago, when I was in my late teens ands early twenties, I was quite an avid chess player. A group of us used to go To North Ave. beach where they has a chess pavilion and either watch the games or if there was a free table, play. Three of four nights a week, we would go to each others houses and play against each other for quite a few hours.

I was of course never as obsessed as are the participants in this novel. Written by the author, his first book mind you, at the age of fifty-four, this i...more
Joselito Honestly and Brilliantly
By its very first sentence you already know that the book is a masterpiece. It reads:

"They say that chess was born in bloodshed."

The starting scene has blood in it: a very rich man shot at close range in the head, possibly a suicide or an execution. A real chess aficionado, he had vast collections of excellent chess sets and chess books but when his body was found a chess board made of coarse rags sewn together, with buttons used as crude chess pieces, were found on his desk, set up in a complic...more
Kelanth, numquam risit ubi dracones vivunt
Molte volte capita che prendi in mano un libro e sai più o meno cosa aspettarti, per lo meno credi di averne intuito il genere, in alcuni casi invece, come questo, ti ritrovi a leggere tutt'altro da quello che ti eri immaginato e allora puoi o rimanerne deluso oppure contento. Colpa delle quarte di copertina che non sempre rispecchiano fedelmente il contenuto della storia?

In questo caso ne rimango deluso, perchè pensando di aver preso in mano un giallo mi sono ritrovato a leggere per metà libro...more
Rosalba
Parlare di gioco, quando ci si riferisce agli scacchi, dopo aver letto questo libro, mi sembra un termine riduttivo. Maurensig ce lo descrive piuttosto come una folgorazione, una missione, una passione che può anche trasformarsi in vera e propria ossessione e che, nei casi estremi, può sfociare addirittura in pazzia o suicidio. Molto appassionante tutta la prima parte del romanzo: il racconto di Mayer, che ragazzino tredicenne rimane affascinato nel rivedere una scacchiera e nell'assistere al mo...more
Giorgia
Ho incominciato la lettura non sapendo bene cosa aspettarmi,sapevo che parlava di scacchi e che era implicato anche un omicidio,ma non aveva idea di come questi due elementi potessero fondersi insieme. Maurensing riesce egregiamente nell'impresa coinvolgendo il lettore in una lunga partita a scacchi in cui ci si trova ad esserne proprio uno dei pezzi. Infatti,il personaggio e la trama che per tutta la prima metà del libro consideriamo punti cardini della narrazione,nella seconda metà vengo sacri...more
Juliet Wilson
I was a chess champion at Primary School and have never played since.



When I was teaching in Malawi, I agreed with my student Patricia who wrote in her notebook: 'Life is too short for playing chess' (I'm sure she wasn't the first person to say that either).

Despite these biases against the game, I started reading The Luneburg Variation with high anticipation of a great book and I wasn't disappointed.

The novel centres round the mysterious death of a chess player in Vienna. It's difficult to talk...more
Robert Beveridge
Paolo Maurensig, The Luneburg Variation (FSG, 1993)

Talk about brushing greatness. Paolo Maurensig's first novel comes so close it could probably smell the fetid, decaying breath of greatness on its shoulder, then turned away at the last minute. to leave the reader with an almost palpable feeling of something being missing.

Maurensig sets things up beautifully, opening with the discovery of the body of a chess magazine editor in his garden. When the police can't decide if it were murder or suicide...more
Marco Segreto
Consigliare un libro che parla di scacchi non è semplice, un mondo che per alcuni può risultare affascinante e ossessivo, quanto noioso per altri. Per Maurensig ovviamente gli scacchi sono qualcosa di ancora più trascendentale, troviamo qui un storia di vite che si incrociano, legate infatti da questo "gioco", se così possiamo chiamarlo, perchè a quei livelli non è più tale, ma diventa un'ossessione, un mezzo, uno scopo.
Per l'autore è anche uno stile, si nota spesso come il libro sembri seguir...more
Emir Never
On a Sunday morning, the body of Dieter Frisch, 68, was found dead, "the result of a pistol shot fired at very close range, the bullet piercing the palate and exiting through the occipital lobe." The corpse was found at the center of concentric maze of ten-foot-high hedges, in a chess-board shaped clearing paved with squares of white and black marble. A person of some social stature when he was alive, the lifeless Frisch must have appeared like a fallen chess piece.

The only clue to this curious...more
Lorenzo
This is a very interesting crime fiction novel built around the game of chess without being too cerebral to follow.

I am a very bad chess player being impulsive when I have to reflect and reflective when I have to lead the match.
I have never been really intrigued by overthinking over the world famous chess games pictured in summer magazines ("The black moves and wins in 5 steps").
Plus, I don't have any patience to solve enigmas of any sort and am very bad in pointing who's the assassin in books...more
Franco Vite
Non ho mai avuto la passione per gli scacchi, nonostante in casa mia siano sempre girati. Mio padre prima, mio fratello maggiore soprattutto, hanno giocato a buonissimi livelli.
Conosco i pezzi, come si muovono, e poco più. Appena inizio una partita, però, mi annoio.

Con questo libro, invece, le cose sono state diverse: non mi sono annoiato, mai, anche se il cuore di tutto sono gli scacchi. Forse.

Il libro è scritto benissimo (fin troppo, all'inizio, tanto che la cosa mi ha dato un po' di fastidio,...more
LauraT
Difficilmente dò cinque stelline; sono pochi i libri che mi "appartengono" così. Questo mi ha così colpito che non potevo dare di meno.
Vecchioni, in una delle sue prime canzoni, cantava
"E quando verrà l'ora di partire vecchio mio, scommetto che ti giochi il cielo a dadi anche con Dio;
e accetterà lo giuro perchè il cielo dove sta
se non ti rassomiglia che ci fa"
Ecco, durante le ultime pagine di questo breve romanzo mi sono venuti in mente questi versi, con una visione "capovolta": in Vecchion...more
Mariana
Throughout this book I felt as though the author was in love with the sound of his own voice and with the idea of the intellectual superiority of his subject matter (chess). This made for frustrating reading as it felt like listening to someone continually just showing off. Towards the end I started to warm to it a little but to be honest, it was too little, too late.
Elisa
Gli scacchi sono pur sempre un gioco, anche se del tutto particolare, e come in ogni gioco ci deve essere una posta. Più grande sarà il valore di questa e più acuta sarà la tua attenzione. Per certi individui il timore della sconfitta è una ragione sufficiente, ma non tutti hanno l'orgoglio smisurato dell'eroe, non tutti soffrono delle proprie sconfitte con la stessa intensità, e il dolore che provano nel perdere è troppo breve, e viene ben presto dimenticato; del resto, può essere mitigato da i...more
Guerino Di Mattia
Sono appassionato di scacchi, nel mio piccolo, e ho trovato questo libricino veramente meraviglioso.
Tiene incollato alle pagine fino alla fine.
Le premesse, con un omicidio/suicidio, una scacchiera e una voce narrante misteriosa insinuano forte nel lettore la sensazione di un giallo, che pian piano sfuma nel dramma.
Ho trovato la prima parte più potente dal punto di vista dell'intrattenimento, mentre più forte dal punto di vista contenutistico la seconda, che non brilla certo per originalità, m...more
Roberta
Paolo Maurensig è uno scrittore di Gorizia diventato famoso proprio per il suo romanzo La variante di Lüneburg. Ha scritto anche Canone inverso, dal quale è stato tratto un film diretto da Ricky Tognazzi.
Il signor Frisch è un ricco imprenditore tedesco che ogni fine settimana torna alla sua villa in treno, giocando a scacchi con un suo collega. Un venerdì però i due vengono raggiunti nel loro scompartimento da un uomo che sembra essere un esperto di scacchi e che comincia a raccontare una storia...more
Ilmatte
[edit novembre 2012]
quante sono le possibili partite di scacchi? quante sono le combinazioni di combinazioni? sono già state giocate tutte, analizzate tutte?
il sacro graal degli scacchisti è la partita perfetta. quella, tra tutte quelle possibili, dove nessuno dei due contendenti commette nessun errore, e compie ad ogni mossa l'unica che rappresenta la perfezione. non è ancora stata trovata.
quando lo sarà, e quando due scacchisti che la conoscono saranno uno di fronte all'altro, prima ancora di...more
notgettingenough
Oct 23, 2009 notgettingenough rated it 3 of 5 stars  ·  review of another edition Recommends it for: People who are not serious chess players.
Shelves: games, modern-lit
Suddenly, at p. 78 this book is transformed. Instead of being a typically inadequate book on the nature of chess, it is transported to the horrors of Nazi Germany and is profoundly moving thereafter.

If you know nothing of chess this will be a great advantage as the first half of the book is really rather irritating if you do.

The three stars I've given this are for pp. 78-140. My advice: skip the first 77 pages. They are absolutely unnecessary to the best of this novel.
Juls
Pari e patta
Gli scacchi come passione e ossessione divorante, capace di divertire, di legare le persone con devozione, affetto e odio purissimo, di salvare la vita e di condannare a morte.
Non male, ma fa difetto la parte centrale (la storia di Hans) che è davvero pesante e priva, al contrario dei presupposti, di qualunque tipo di forza emozionante.
Procyon Lotor
Bizzarria Vasti complimenti e felicitazioni (contenuti e impressioni mi unisco a quelle altrui). La stellina in meno � esclusivamente per la straabusata macrometafora scacchistica. La vita non � una partita a scacchi, i pezzi sono distribuiti in modo diseguale. L'Alfiere nero dei bianchi non si muove come il suo omologo dei neri che ogni tanto si blocca ma pu� muovere due volte di seguito, il bianco manca di una Torre ma ha un Ponte in pi�. Due pedoni s'ammalano e non possono essere mossi, uno p...more
Melanie
Even though this author is Italian I kept having the feeling that I was reading something translated from German. Short but very powerful.
Bazu
Amato alla prima lettura, riamato alla seconda. Questo libro mi ha rapito dall'inizio alla fine: un crescendo continuo di coinvolgimento. <br />Gli scacchi da sempre mi hanno affascinato e trovano il giusto spazio in questo romanzo di Maurensig ne aumentano il pathos psicologico e il romanzo fa passare bene le tensioni e la violenza che pu�� svilupparsi in una partita di scacchi.</p><p>Kasparov disse: "gli scacchi sono lo sport pi�� violento del mondo" se questa frase fosse un...more
Reinhold
Unfassbar

Als Schachfanatiker bin ich eher zufällig über dieses Buch gestolpert. Es gehört zu den wenigen Büchern bei denen sich alles um Schach dreht. Was mich dann allerdings erwartete war einfach unfassbar. Ganz selten ist es mir passiert, dass ich ein Buch wirklich in einem Satz gelesen habe. Ich konnte nicht anders, und das lag ganz bestimmt nicht daran, dass sich alles um Schach dreht. Zu Beginn steht ein Toter, also ein Enthüllungsdrama denkt man noch ganz unspektakulär. Aber innerhalb wen...more
missBrain
Secondo libro di questo autore. Ho trovato troppe similitudini con Canone inverso, ma se li avessi letti in ordine cronologico, potrei dire che quest'ultimo è la bella copia de La variante. Si, perché si assomigliano troppo con la differenza però che il primo è proprio bello, questo è una palla. Si parla in entrambi di ossessione: solo che in questo tutto si svolge nel mondo degli scacchi, e se non ci si ha mai giocato o comunque non si ha la passione per questo gioco, il libro risulta noioso e...more
Gcoritsidis
first published in Italy in 1993, TLV is the story of WW II told thru the game of chess. A wealthy Viennese business man and Chess Master is found shot, apparently self-inflicted, on the grounds of his estate. On his desk is found an odd chess board made of light and dark patches of coarse cloth sewn together, with buttons of various sizes w/ crudely scratched symbols representing the pieces. The board is set up in a "complicated mid-game position." The mystery is a bit predictable, but this nov...more
Cristina
L'ho apprezzato molto. Per quanto mi riguarda prende una piega inaspettata.
Donato
This is another 2.5-star book that I'm giving 3 stars to for generosity's sake. Or maybe it's the holiday spirit.
It had potential though: a chess mystery told in 3 parts, and through 2 stories told within the main story.
So what went wrong?
The style, the flow (or lack thereof). In a book that's about magic, in a way -- the magic of chess, the game as art and life -- it's the magic that's missing. That fluidity that keeps you going and keeps you in, hooked and haunted...
Gregory Fournier
Jun 02, 2011 Gregory Fournier rated it 4 of 5 stars  ·  review of another edition Recommends it for: Readers of holocaust literature and mystery readers
A fascinating story of a gifted Jewish chess player who practices his competitive skills in a Nazi death camp, using a crude chessboard made from scrapes of hand woven rags and chess pieces made of buttons.

His chess playing prowess prolongs his precarious life, as he must cleverly lose to the ruthless commandant whose ego demands nothing less that flaunting his dubious superiority.
Tess Knight
This is a book which I admired rather than loved. It is clever and skillfully written with the extended chess metaphor well imtegrated throughout this short novel. Although I didn't feel anything for any of the characters, they have stayed with me. Maurensig has left enough space in the plot and structure for the reader to continue thinking though the novel after the reading has finished
Marcello Gorla
Trovo sempre difficile vedere film, leggere libri, seguire storie in generale riguardo questi argomenti.
Il libro mi ha soddisfatto, �� denso di pensieri interessanti e scritto bene. La storia �� intrigrante, profuma quasi di mistico in certi punti, e mi ha coinvolto.
Ero inDiciso se dare questo giudizio o poco meno, ma credo che il libro valga le sue 150 pagine
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 43 44 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • La Compagnia dei Celestini
  • La chimera
  • La donna della domenica
  • Gli arancini di Montalbano
  • Non avevo capito niente
  • Almost Blue
  • Accabadora
  • Canale Mussolini
  • Sessanta racconti
  • Ragionevoli dubbi
  • La scomparsa di Majorana
  • Fontamara
  • God's Mountain
  • L'isola di Arturo
  • The Silent Duchess
  • Twice Born
  • Il partigiano Johnny
  • Lessico famigliare
260922
Paolo Maurensig, is an Italian novelist, best known for the book Canone Inverso.
Before becoming a novelist, Maurensig worked in a variety of occupations, including as a restorer of antique musical instruments. His first book, The Luneburg Variation, was published after he had turned 50. His second book, Canone Inverso, achieved international fame. As of the mid-1990s, Maurensig lives in Udine, It...more
More about Paolo Maurensig...
Canone Inverso Venere lesa Il  guardiano dei sogni Vukovlad: il signore dei lupi Gli amanti fiamminghi

Share This Book