Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Il libraio di Selinunte” as Want to Read:
Il libraio di Selinunte
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Il libraio di Selinunte

3.3  ·  Rating Details ·  132 Ratings  ·  19 Reviews
Un libraio che non vende libri ma li legge ad alta voce.
E li legge a un ragazzo, l'unico che abbia orecchie per lui. Saffo, Pessoa, Tolstoj, Rimbaud...
...Perché «tutte le parole scritte dagli uomini sono forsennato amore non corrisposto; sono un diario frettoloso e incerto che dobbiamo riempire di corsa, perché tempo ce n'è poco. Un immenso diario che teniamo per Dio, per
...more
Paperback, I coralli, 68 pages
Published April 30th 2004 by Einaudi
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Il libraio di Selinunte, please sign up.

Be the first to ask a question about Il libraio di Selinunte

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Cristina - Athenae Noctua
Una storia piacevole, originale, anche piuttosto elevata nello stile, mai banale e a tratti filosofica. Ha solo quel difetto che, per molti lettori, è il pregio dei racconti: è breve. Vero è che lo strappo improvviso tipico del racconto serve a consolidare l'affezione, ma per chi ama le storie abbondanti e particolareggiate riesce forse difficile assimilare la densità del messaggio. Una cinquantina di pagine in più non potevano fare che bene alla narrazione, che, comunque, lascia un'impressione ...more
Roberta
Non ho trovato molta sostanza in questo breve racconto. Bella l'idea, ma nessun sentimento. Nemmeno l'odio nei confronti del libraio, che è forse la sensazione più forte del romanzo, riesce a uscire dalle pagine
Amos Martino
Apr 27, 2013 Amos Martino rated it liked it
L'idea di partenza è bella, ma lo svolgimento non è del tutto convincente ed è comunque troppo rapido. Racconto interessante, ma resta il senso di un'occasione mancata.
Drusie's Biblio
Aug 06, 2013 Drusie's Biblio rated it really liked it
Questo è uno di quei libri strani che si amano o si odiano. O meglio, odiare magari no, però suscitano noia e insensatezza.

La trama è tutta nelle poche righe sul retro della copertina, non vi accade altro. Non è un racconto da trama, è un racconto da significato. Un racconto che, chi ama la lettura e il suo valore intrinseco, difficilmente potrà non apprezzare.

Una storia che narra dell'importanza delle parole e della loro magia e valore intrinseco. Le parole che usiamo maggiormente sono quelle d
...more
Marialuisa Miceli
Il libraio di Selinunte è una storia particolare, una fiaba morale, che vuole spronare il lettore, farlo riflettere sull'importanza delle parole, sul valore dei libri come dispensatori di grandi verità.
Il messaggio però prevale sulla narrazione, sulla storia che è pressapoco inesistente.
Roberto Vecchioni usa le parole, le manipola da abile cantautore e da colto professore, inserendo nella storia il racconto del protagonista Nicolino, che vive a Selinunte, un luogo mitico, fondato e abitato da g
...more
Aries
Aug 01, 2012 Aries rated it really liked it
Shelves: romanzo
Un piccolo libro sulle parole.Un piccolo libro su ciò che le parole rappresentano.Un piccolo libro sulla comunicazione e l'incomunicabilità.Un piccolo libro sui pregiudizi e sulla stupidità.Un piccolo libro da leggere, rileggere e fare proprio.Questo, in breve, è il volume che dà il titolo a questo post, scritto da Roberto Vecchioni (sì, quel Roberto Vecchioni, poeta in musica ed anche in prosa) e rubato a Sweetie nella pausa tra un thriller e l'altro.La storia? Un libraio giunge in paese a ...more
Syringa Smyrna
Aug 05, 2014 Syringa Smyrna rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: italian
« ‘Aimer’, par exemple, possède pour tous une seule signification. Lorsque quelqu’un prononce ce mot, les associations logiques produites par notre esprit sont toujours les mêmes et il n’y a pas moyen d’en sortir : ‘violent désir physique et gêne pour l’absence de l’objet (exposant élevé : je dirais dix) ; possession, mariage, enfants, héritage, sexe en fonction des nécessités’… »

« rien ne vit aussi intensément que le temps arrêté »

« Mais à l’école, je n’étais pas à mon aise ; je n’aimais pas le
...more
Angélique Moreau
Un court conte fantastique tissé d’intertextualité.

Dans la toute petite ville de Sélinonte, le village entier se méfie de cet étrange vieux libraire qui passe sa vie entre des murs de livres, qu’il propose de faire revenir à la vie chaque soir, en lisant à haute voix des classiques et des poètes inconnus, des romans et des pièces.

Seul le jeune Nicolino semble captivé par la présence et le pouvoir du libraire. Il se cache tous les soirs derrière une pile de livres et laisse les mots l’emporter.

Q
...more
Mazel
Aug 13, 2009 Mazel marked it as to-read  ·  review of another edition
Shelves: fantastique
" Ma ville ne s'appelle pas Sélinonte; je dirais même qu'elle n'a pas de nom. Elle s'est appelée ainsi, dans le passé, lorsqu'aux choses correspondaient des noms.

" Dans la petite ville de Sélinonte, en Sicile, un étrange libraire essaie en vain de faire aimer la lecture aux habitants qui le prennent pour le diable.

Seul le jeune Nicolino, surnommé "Frullo ", aime l'entendre lire à haute voix ses livres préférés.

Agenouillé entre deux piles de livres, il vient en cachette chaque soir à la librai
...more
Maria Grazia
Aug 10, 2015 Maria Grazia rated it it was amazing
Shelves: favorites
Bellezza e delicatezza: questo mi è rimasto dopo la lettura del libro. Qui non c'è che un protagonista: la parola. Troppo spesso la sua importanza viene dimenticata, troppo spesso il suo significato viene banalizzato, troppo spesso la si perde. E così succede in questa città persa fra cielo e mare, Selinunte, quando questo libraio particolarissimo arriva: gli abitanti, spaventati dal diverso, dallo sconosciuto, dall'altro, incendiano il suo negozio, i suoi libri, la sua casa, e le parole, le ...more
Nadeya
Jun 22, 2015 Nadeya rated it really liked it  ·  review of another edition
Bello, inaspettato.
Favola sulla forza, il potere, la magia delle parole. Una favola che, nell'arco di un respiro, crea un'atmosfera incantata e contemporaneamente ci impone importanti riflessioni.
Inno alla bellezza della scrittura, all'efficacia di un linguaggio che nella sua complessità riesce a cogliere e a esprimere le più piccole sfumature dell'anima, a coinvolgere ed emozionare.
Monito al diffondersi di un linguaggio scarno, fatto di sigle, messaggini e abbreviazioni, che nella fretta comuni
...more
La Stamberga dei Lettori
La mia città non si chiama Selinunte, anzi, non si chiama proprio. Si chiamava così una volta, quando alle cose corrispondevano nomi. Oggi qui non si comunica più a parole, ma a codici [...]".

Una volta a Selinunte le persone si ritrovavano al caffè la domenica mattina per chiacchierare e discutere, conoscevano la propria lingua, la propria storia. Poi qualcosa è cambiato: tutti i libri sono spariti dalla città e con essi sono volate via anche le parole.



Continua su

http://ghettodeilettori.blogspo
...more
Valentina Di Nisio
Vecchioni ci sorprende con una favola fantastiosa e forse un po' triste, ma sicuramente piena di inventiva e originalità, lontana dalle altre storie e da tutto ciò che può esserci di scontato e banale. Si conferma, oltre che grande cantautore, un ottimo scrittore, capace di suscitare curiosità e sentimenti nel cuore dei lettori.
Irenelazia
Nov 21, 2015 Irenelazia rated it really liked it
Shelves: 4-stelle
Una fiaba dolce amara sull'amore per le parole e sulla loro vitale importanza. Come spesso accade, solo quando si perde qualcosa se ne comprende il valore, e ci si strugge per ciò che non si ha più. Ma per fortuna, a ben guardare, quasi sempre non tutto è perduto.
Tom Tabasco
May 06, 2013 Tom Tabasco rated it did not like it
Teribbbile!

Amo Vecchioni ma questo libro sembra scritto da Baricco dopo che si è fatto una fumata di crack di tre ore.

Debole, vuoto, pretenzioso.
Stefania
Jun 24, 2016 Stefania rated it it was amazing  ·  review of another edition
È una piccola fiaba che mi ha emozionata. Da essa si evince il grande amore che Vecchioni ha per le Parole e quindi per la Ĺetteratura.
Magda
Magda rated it did not like it
Feb 26, 2013
Silvia [Zilvia]
Silvia [Zilvia] rated it liked it
Dec 26, 2010
Messico76
Messico76 rated it it was amazing
Nov 18, 2010
Livi
Livi rated it liked it
Sep 02, 2012
Leggera.
Leggera. rated it liked it
Feb 16, 2012
Allegra
Allegra rated it did not like it
Jan 15, 2013
Francesca
Francesca rated it really liked it
Sep 08, 2013
Enrico
Enrico rated it liked it
Jan 29, 2011
Caterina Fava
Caterina Fava rated it did not like it
Mar 26, 2012
Sylvain
Sylvain rated it really liked it
Jun 07, 2011
Roberto
Roberto rated it really liked it
Dec 07, 2011
Alessio Sandalo
Alessio Sandalo rated it it was amazing
Jun 04, 2014
Dan Civatti
Dan Civatti rated it really liked it
Jun 26, 2014
« previous 1 3 4 5 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • The Theory of Clouds
  • Rosso come una sposa
  • Una voce di notte
  • Ad occhi chiusi
  • Accabadora
  • Skylark Farm
  • Vita
  • Una finestra vistalago
  • Non vi lascerò orfani
  • La variante di Lüneburg
  • Viaggi e altri viaggi
  • Per questo mi chiamo Giovanni
  • L'elenco telefonico di Atlantide
  • Manola
  • Milioni di milioni
  • Bagheria
  • 6 de Abril de '96

Share This Book



“La parola non è un oggetto casuale, una merce di scambio, un codice di comodo: è la storia, l’intelligenza che adatta o reinventa, l’emozione che dà accenti, ritmi, soavità e burrasca, aspetto, volto alla muta condizione del cuore.” 1 likes
More quotes…