Venere privata
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Venere privata (Duca Lamberti #1)

3.86 of 5 stars 3.86  ·  rating details  ·  267 ratings  ·  38 reviews
Duca Lamberti è appena uscito di prigione dopo essere stato radiato dall'Ordine dei medici e condannato al carcere per tre anni. Grazie alle amicizie paterne trova subito un lavoro, miserabile quanto la sua attuale condizione: strappare all'alcolismo Davide Auseri, figlio di un industriale milanese. E per riuscirci, Lamberti dovrà indagare sul passato di Davide, cercando d...more
Hardcover, I Libri di Giorgio Scerbanenco, 252 pages
Published by Garzanti Libri (first published 1966)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Venere privata, please sign up.

Be the first to ask a question about Venere privata

Community Reviews

(showing 1-30 of 564)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Jim Coughenour
On the cover of this new translation of A Private Venus, Giorgio Šerbanenko is hailed as “the godfather of Italian noir.” Until about 2003 I had no idea the genre existed, but thanks to the efforts of small publishing houses like Europa Editions, Bitter Lemon Press and Melville House I soon made the acquaintance of Carlo Lucarelli, Maurizio de Giovanni, Gianrico Carofiglio, and my favorite Massimo Carlotto. Šerbanenko (like Leonardo Sciascia) precedes them all. I was tipped off to this book by J...more
Nancy Oakes
Scerbanenco isn't new on the scene of Italian crime fiction, but he's new to me and I hope that the powers that be at Hersilia will consider publishing more of his books. A Private Venus is the first of a series featuring Dr. Duca Lamberti, a physician who at the start of this novel has just been released from prison. Lamberti was sent away for three years for helping a terminally ill patient to die with some amount of dignity and free her from her terrible pain. Now he's back and has been taken...more
Ubik 2.0
E’ andata così e basta!

Subissati da miriadi di “polizieschi” contemporanei che iniziano tutti allo stesso modo, salvo cercare di rifarsi accumulando pseudo colpi-di-scena-finali in quantità e ben oltre la soglia della credibilità, si prova uno strano sottile piacere nello scoprire (o riscoprire) l’originalità stilistica di autori di mezzo secolo fa ed oltre (penso a Durrenmatt e Simenon oltre a Scerbanenco, tre scrittori che ho avuto modo di (ri)apprezzare negli ultimi mesi).

Almeno fino ad ¼...more
Caroline
You mustn’t read this series out of order. I did (read the third in the series last month), which means I realized what was coming about 40 pages from the end of this first book of four in a quartet from the 1960s. I couldn’t face it and put it aside for almost a month, but tonight I finished it. Scerbanenco’s Milano Quartet is known as the start of Italian noir, and it is very dark, very much a part of a country that houses the Mafia. This story is only peripherally connected with the Mafia, bu...more
aPriL purrs 'n hisses
'A Private Venus' is the first book in the first Italian noir mystery series ever written, with dark doings around every corner in a stilted, rather arch, translation. There is nothing sunny in this 1966 novel, with prostitution, pornography and sexual exploitation lurking in the shadows of Milan, the same as in the manner of American noir, but there is a distinct flavor of foreign sensibilities. It is a book of its time, so certain earlier cultural opinions accepted by society may grate unexpec...more
SCARABOOKS
Giallo imperfetto con un protagonista imperfetto.
Per certi libri vale quel che penso su certe donne.
Sono i difetti, le imperfezioni di certi dettagli, che le farebbero preziose.
Solo che, al contrario di quasi tutte le donne, Scerbanenco non fa niente per truccarsi, per nascondere.
Credo di aver trovato un amico.
Piperitapitta
La neve dentro.

Avevo lasciato il mio primo Scerbanenco senza stelline né commento in attesa di partecipare al mio primo "Legigamo Noir", partecipazione che poi non c'è stata.

Mi è piaciuto, soprattutto per quell'aspetto che solitamente a me, che giallista non sono, piace nei gialli: alla fine quello che meno conta è chi sia l'assassino.

Conta l'ambientazione, una Milano che fa freddo solo a pensarla, quella Milano che, contrariamente alla Roma in cui vivo, vede la sua vita svolgersi più nelle case...more
Tuck
Scerbanenco is a most prolific Italian writer (he churned out “romances” before going noir), who in the 1960’s broke the mold and used his fiction as an indictment of globalized mafia, dysfunctional modern life in Italy, and conflicts of a modernizing society with the medieval church, corrupt fascists and politicians, and breakdown of family in the face of industrialized economy. So a great classic noir, where the protagonists are morally “right” but socially and politically beyond marginalized....more
Maria Grazia
Ci sono libri che alla seconda lettura mostrano la loro più intima essenza, e questo di Scerbanenco è uno di questi.
La prima lettura dipana la storia, quella di un reietto della società, un medico radiato, che mostra un inestimabile fiuto di investigatore scoprendo il delitto dietro il banale problema di alcoolismo del suo protetto, un gigante bambino che, molto simbolicamente, si chiama Davide.
La seconda lettura svela la complessità della psicologia, l'attenzione al dettaglio, la profonda conos...more
Scott Radtke
Scerbanenco is widely considered to be the "father" of Italian noir and, if this novel is any indication, I have no reason to doubt the claim.

The first of his Duca Lamberti outings, A Private Venus is at once old-fashioned and thoroughly hardboiled, quaint and vicious while remaining deeply thoughtful, even philosophical. While the novel is nearly 50 years old, his protagonist would be a bit of a hard-sell to this day. Duca Lamberti isn't a PI or a cop, he's a disgraced doctor newly released fr...more
Rob Kitchin
A Private Venus is considered the initiator novel of Italian noir and was the first book in a set of four featuring Dr Duca Lamberti, a medical practioner who has been struck off after serving time for assisting an old woman to die rather than suffer a painful decline. In this first book, Lamberti is finding his feet after leaving prison. He reluctantly takes on the job of trying to dry out the depressed son of a millionaire. Rather than attempt to stop Davide drinking, Lamberti lets him continu...more
Tony
Originally published in 1966, this first book in the "Milan Quartet" introduces readers of English to an unusual detective. Dr. Luca Lamberti has just emerged from three years in prison on a manslaughter charge for his role in an assisted suicide. This makes him a prototypical noir detective: a dark past, squandered hopes and dreams, distrust of society and the law, and a cynical view of life, all leavened with a dark sense of humor.

Barred from practicing as physician, a family friend lines him...more
Procyon Lotor
storie di un italiano Chi � Duca Lamberti, il medico radiato dall'albo? E' giovane, intelligente, disilluso, solo, con tutti e due gli occhi bene aperti, non ha ideologie solo idee ed � un uomo talmente morale da aver rischiato del suo per togliere dolore altrui. Questo gli cost� la radiazione (e la galera). Per dare qualche chance di stabilit� al personaggio, lo dota di famiglia borghese e stimata. E' spessissimo persona pi� che personaggio e questa invenzione con queste qualit� quarant'anni fa...more
Orangereader
I found this very good, and will be waiting for the next series translations. A quick fast paced mystery, of a fallen Doctor handling the twists with very insightful thinking and medical knowledge. Some of the knowledge is a bit dated, as is the doctors medical infallibility. I enjoyed Doctor Duca Lamberti's character a great deal. The plot was wonderful with dark twists and a very interesting writing style. I'm not sure if the writing style is special because it was written in Italian, but I wo...more
Alberto
3,5 stars. Written in 1966 by its italian-ukranian author and set in Milan. This is the first novel of four starring Duca Lamberti, an ex-physician doctor disbarred from his profession who has been serving time for practicing euthanasia. Freshly out of prision he is booked by a wealthy engineer to rehab his alcoholic young son. Soon Lamberti discovers some dark secret is the reason for the young man alcoholism...
I've been doubting as if to rate it 4 stars. The writing is very original, the autho...more
Cloudbuster
Fa un po’ sorridere la lettura di questo romanzo in cui si parla di pederasti, invertiti e passeggiatrici, non c'è neanche una parolaccia e gli inseguimenti e i pedinamenti si fanno con delle Giuliette o delle Mercedes 230. Letta con gli occhi di oggi la storia appare debole e completamente superata dalla realtà ma comunque Scerbanenco si conferma come uno dei padri del filone noir italiano ed ancora oggi una delle migliori espressioni del genere.

Secondo me, la cosa più bella del romanzo sono i...more
Daniele Roberti
Tratto dal mio blog http://turpiloquium.wordpress.com/

Tempo fa vi ho parlato del mio incontro con Scerbanenco e il Duca, oggi in questa giornata pasquale trovo finalmente il tempo, mentre cerco di digerire l’abbondante pranzo, per scrivere due righe sul libro che vide la nascita letteraria, nel lontano 1966, del Duca Lamberti e sopratutto diede il LA ad uno stile che è stato rinominato con il tempo “Giallo alla Scerbanenco”.


VENERE PRIVATA.
Descrivere le sensazioni che provoca leggere Scerbanenco...more
annamaria
“Raccontare la vita di un uomo non è forse una preghiera?”

Scerbanenco fotografa Milano in un agosto di fine anni ’60, in versione “gelatinosa”, come in stand by rispetto alla rincorsa degli anni che verranno e svuotata della sua varia umanità. Questo libro é una sorta di analisi della natura umana osservata alla moviola.
E’ in un’atmosfera così che si muovono due tra i personaggi più intensi e struggenti che io abbia incontrato tra le pagine di un libro.
Struggenti perché rappresentano la nostra c...more
Kenneth Fredette
This was suppose to be noir but, the way noir was described to me was completely different than this book. The only thing that might have made this noir was that Dr Duca Lamberti was sentenced to 3 years in prison for helping a woman with cancer commit euthanasia. Everything else was the mystery of how a rich man was bent low by a woman committing suicide. He solves the mystery and the story leaves off. It was worth reading.
Filippo Bossolino
Romanzo di cinquanta anni fa con un'azione e un ritmo frenetico e intenso che tanti contemporanei possono sognare. Duro e violento. Diretto ed essenziale. Non c'è una parola di troppo. Perfetta caratterizzazione del protagonista Duca Lamberti e dei personaggi secondari. Il mio rammarico è di aver letto soltanto oggi un autore di cui sento parlare praticamente da sempre. Ma adesso recupero con gli altri
Stefano
Da anni desideravo leggere qualcosa di Giorgio Scerbanenco, ma non so per quale motivo non se ne era mai presentata l'occasione. Poi, con la proposta in edicola di una collana del Corriere della Sera che ne ripropone integralmente tutta l'opera, mi sono finalmente deciso. E che gran scoperta!
Giorgio Scerbanenco è un autore sopraffino, e questo libro è un vero gioiello.
I temi trattati, i personaggi e la loro caratterizzione sono più che mai attuali, e se non fosse per l'ambientazione (primi ann...more
Ilmatte
mi fa già un certo effetto leggere storie scritte in lire. questa viene da un tempo di milano ormai lontano, io non ero ancor nato e le strade avevano lo stesso nome, ma un significato diverso. nero nostalgico.
Larry
Apparently it is very hot in Milan in the summers. This is not the first time this has appeared in a novel. Looking forward to the other books in this series from the 60's.
Damiano Battaglia
Sono arrivato a Scerbanenco tramite i classici del poliziottesco. E ora so di aver imboccato il sentiero dal lato sbagliato: qui è dove tutto ha inizio.

Amarezza, disincanto e solitudine permeano tanto gli spazi quanto le persone. L'eroe fai-da-te Duca Lamberti è tormentato da un passato discutibile, che lo ha trasformato da uomo di principi in cittadino di serie B.
La via del riscatto è quella tracciata dalla machiavellica regola secondo cui "il fine giustifica i mezzi". Una regola cara, però, an...more
Goodcarr
Giorgio Scerbanenco mette in scena, con le sue grandi doti di ottimo narratore, una storia che sembra la descrizione di un episodio reale di vita vissuta.
La capacità dell’autore è quella di affascinare il lettore con il suo modo di raccontare, con la descrizione realistica dei personaggi e con l’abilità di ritrarre la Milano degli anni Sessanta.
Lo stile di scrittura è lineare, pulito, netto, semplice ma, allo stesso tempo, ricercato: chi legge rimane colpito dalla storia e la “vive” fino alla fi...more
Ffiamma
libro con cui inizia la serie dedicata a duca lamberti- medico radiato dall'ordine per aver praticato l'eutanasia. mi piace moltissimo il modo in cui scerbanenco racconta storie terribili, di sfruttamenti ed efferatezze- crudo eppure mai morboso. mi piacciono i personaggi, veri e pieni di umanità (duca e anche livia), mi piace la sua milano che intuisco soltanto.
in appendice c'è uno scritto autobiografico, "io, vladimir scerbanenko", che mi ha fatto amare ancora di più questo autore.
Elalma
Naturalmente non cercavo il giallo, neppure il noir, bens� quell'aria di una Milano un po' perduta che ho trovato con piacere. Poi ho trovato anche quella "melanconia della carne" che raschia come carta vetrata, come dice la prefazione. Ci sono anche altre cose che mi hanno "raschiato", ma � pur vero che va tutto contestualizzato; cos� si prende questo romanzo com'�, lasciandoselo scorrere via, con la sensazione di volerne provare anche altri.
Brett
I'm not the kind of guy to frequently read noir, but when I do, I like it like I like my Easter eggs...hard boiled. A bit dated, a bit over the top, but still a fun quick read.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 18 19 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • La donna della domenica
  • Almost Blue
  • Romanzo criminale
  • La cognizione del dolore
  • Le perfezioni provvisorie
  • Il birraio di Preston
  • La chimera
  • Il partigiano Johnny
  • Il metodo del coccodrillo
  • The Goodbye Kiss
  • The Blue Room (Crime Masterworks)
  • Uomini e no
  • Solea
  • Lessico famigliare
97948
Vladimir Giorgio Šerbanenko was an Italian journalist and writer of Ukranian origin.

He was born in Kiev, in what was then the Russian Empire, on 28 July 1911. At an early age, his family immigrated to Rome (Scerbanenco's father was Ukrainian, his mother was Italian), and then he moved to Milan when he was 18 years old.

He found work as a freelance writer for many Italian magazines, chief among them...more
More about Giorgio Scerbanenco...
I milanesi ammazzano al sabato (Duca Lamberti, #4) I ragazzi del massacro (Duca Lamberti, #3) Traditori di tutti (Duca Lamberti, #2) Milano Calibro 9 La sabbia non ricorda

Share This Book

No trivia or quizzes yet. Add some now »