Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Una barca nel bosco” as Want to Read:
Una barca nel bosco
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Una barca nel bosco

3.22  ·  Rating Details ·  662 Ratings  ·  33 Reviews
Questa è la storia di Gaspare Torrente, figlio di pescatore e aspirante latinista, approdato a Torino da una piccola isola del Sud Italia. Un ragazzo come lui, che a tredici anni traduce Orazio e legge Verlaine, deve volare alto, deve fare il liceo e dimenticare il piccolo mondo senza tempo dell'isola. E allora eccolo entrare al liceo, dove non trova grandi maestri ma inse ...more
Paperback, 257 pages
Published January 11th 2007 by Guanda (first published 2004)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Una barca nel bosco, please sign up.

Be the first to ask a question about Una barca nel bosco

Community Reviews

(showing 1-30)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Ginny_1807
Jul 12, 2015 Ginny_1807 rated it it was amazing
Shelves: italia, kindle
Delizioso, divertente, surreale, ironico e doloroso, questo libro non può lasciare indifferente chi in una certa occasione si sia sentito, o in un certo contesto abbia riconosciuto in qualcun altro, "una barca nel bosco".
La "diversità" percepita come inadeguatezza a vivere secondo i dettami imperanti nella scuola e nella società; i progetti e i sogni sviliti in un contesto dominato unicamente dal profitto e dall'utilitarismo; le passioni naufragate in un mare di incomprensione o, peggio, di indi
...more
S©aP
Mar 04, 2014 S©aP rated it it was amazing  ·  review of another edition
Un delicatissimo affresco interiore. Prende le mosse da una realtà oggettiva (nota a tutti; mistificata dai più), e poi s'inerpica in una fantasia deliziosa, ricca di sensate metafore. Garbato. Sottile. Profondo. Dolce. Corretto. Divertente. Sereno. Per alcuni scomodo. Come solo un'educata fantasia sa essere, pur senza volerlo. O come in certi casi lo specchio.

PS: non avevo mai letto nulla di quest'autrice. Non la conoscevo. Non sapevo che questo romanzo avesse vinto premi. Il libro (e la sua nu
...more
Annelie Bernar
Dec 10, 2015 Annelie Bernar rated it really liked it
Il titolo del libro prende spunto da una frase che zia Elsa ripete spesso al nipote : sei proprio una barca nel bosco.Con una scrittura diretta, chiara ed immediata la Mastrocola ci racconta la storia di Gaspare Torrente, figlio di un pescatore, che lascia la sua piccola isola al sud per andare a studiare in una grande città : Torino.Certo che quel ragazzo ha talento, gli piace studiare e quindi non dovrebbe avere problemi al liceo in cui è iscritto.Ma qui iniziano i problemi che gli derivano da ...more
Mariana
Jun 28, 2012 Mariana rated it it was ok
Starts nicely, then becomes repetitive until it gets lost in the woods.
★Loredana★
Mar 18, 2013 ★Loredana★ rated it really liked it
Titolo di per sé evocativo, per chiunque lo legge, ognuno a suo modo, che riporta al proprio bagaglio di ricordi scolastici, di qualunque tipo essi siano, qualunque strascico essi abbiano lasciato nelle nostre vite e nelle nostre memorie. Ammettiamolo, ognuno di noi, nel suo piccolo, si sarà sentito, almeno una volta, una barca nel bosco, fuori luogo, fuori contesto, fuori da ogni progetto e da ogni futuro possibile, scelto per noi e piazzato lì da altri... ma è per il tuo bene, non lo capisci?
E
...more
Sara
Nov 14, 2011 Sara rated it really liked it
Avendo letto l’ultimo della Mastrocola, Togliamo il disturbo, dopo le prime 30 pagine credevo di trovarmi davanti un altro libro – denuncia dell’inadeguatezza della scuola italiana. Stavolta però Gaspare mi pareva l’alunno modello della prof. appassionata di latino, uno che si traduce Orazio fino a notte fonda e che ha l’ansia di andare avanti col programma pachiderma di un liceo prima un pochino mitizzato. E va bene che la Mastrocola insegna proprio in un sosia di questo liceo e di cose fatte a ...more
Virginia
Jun 29, 2013 Virginia rated it really liked it
Shelves: 2007
Scritto in maniera piuttosto semplice, forse fin troppo (tale da rispecchiare l’età del protagonista) è molto scorrevole e piacevole alla lettura. Spiazza per la sua veridicità e l’amaro realismo; commuove per l’ingenuità e la sfortuna del protagonista e, ancor peggio, salda definitivamente terribili opinioni sulla società di oggi. Perchè Paola Mastrocola dipinge una realtà struggente ma al tempo stesso normalissima. Molti di noi ci sono dentro, la riconoscono e sono coscienti dell’esattezza del ...more
Marika
Dec 26, 2013 Marika rated it it was ok
L'ho letto parecchi anni fa, tanto che non ricordo quasi niente di questo libro!!
So solo che ho fatto una faticaccia immensa a finirlo. Da quel che ricordo, non sopportavo il protagonista e anche la storia non mi aveva entusiasmata per niente.
Non so se rileggendolo ora, magari, potrebbe piacermi. Per il momento, dato il ricordo negativo che ho, non penso lo rileggerò tanto presto.
Diana L.
Feb 14, 2016 Diana L. rated it really liked it
Shelves: pre-adolescenza
Storia intrinseca di ricordi e di sensibilità.
Ironia, spavalderia, ingenuità caratterizzano Gaspare, il quale rimane nella mente del lettore per il suo pensiero trasparente e a tratti pungente. Verso la fine la trama diventa quasi surreale, si rallenta...ma trovo possa essere un punto a favore, non un difetto.
arcobaleno
Jun 28, 2012 arcobaleno rated it it was ok
Dopo La gallina volante , questo mi ha deluso; apprezzabili comunque lo stile e l'ironia.
Virginia
Apr 03, 2016 Virginia rated it it was ok
Non è vero un cappio che nulla è irreversibile. Tutto è irreversibile. Tutto quel che avviene potrebbe non avvenire o avvenire in un altro modo. Avviene perché doveva avvenire, punto e basta.
Franco
Mar 23, 2014 Franco rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: fiction, italy
Ammetto di aver adocchiato l’edizione tascabile di “Una barca nel bosco” di Paola Mastrocola perché ispirato dall'originale rilegatura, piccola (15cm x 9cm) e simile ad un breviario. Mi ha ricordato un po’ i romanzetti rilegati come libri di preghiere che le dame del settecento acquistavano per poter leggere segretamente in chiesa durante le lunghe e noiose funzioni religiose.

Diciamo subito che il libro è scritto piuttosto bene, riuscendo a tenere sempre vivo l’interesse del lettore. Anche quand
...more
Annamaria Nuzzo
Sep 06, 2014 Annamaria Nuzzo rated it really liked it
Una barca nel bosco, vincitore del Premio Campiello 2004 e del Premio Alassio Centolibri- Un Autore per l’Europa, è un romanzo che consiglio caldamente a tutti, giovani e meno giovani, di leggere. E’un libro duro, amaramente ironico che sprofonda nel mondo di un adolescente come tanti, ma che fa luce su problematiche importanti e reali: i problemi dell’organizzazione scolastica dei giorni nostri, la società moderna, “una società di massa” che impone modelli educativi a senso unico e forma indivi ...more
Cariatide
Nov 28, 2014 Cariatide rated it really liked it
Volevo andare a vedere di che colore era, se era diverso dal mare della mia isola ad esempio, se davvero un oceano è più grande di un mare. Cercavo l'idea di grandezza, l'idea. Speravo di incontrarla, di vedermela davanti spianata e palpitante. Mi tenevo stretto questo pensiero per quando avrei finito la scuola, ero libero e la vita ce l'avevo davanti, dico la vita che volevo, che è un po' come avere un oceano davanti. Avevo solo paura che invece non fosse niente, che fosse come il mare, perché ...more
Lapo
Nov 15, 2012 Lapo rated it liked it
Apro questa pagina e leggo: "What did you think?". Beh, cosa ne penso? Penso che sia un libro che se letto con attenzione può far vedere tante sfumature che una lettura superficiale può nascondere. E penso che un personaggio come Gaspare non solo sia surreale, ma sia anche uno di quei personaggi che non vorresti mai trovarti accanto. Perché? Perché è un personaggio antipatico, che sta zitto più perché si sente superiore che perché non trova giusto parlare in quel momento o, semplicemente, non h ...more
luigi
Jan 12, 2014 luigi rated it it was ok
Inizio col dire che mi aspettavo molto da questo libro, quindi probabilmente parte del mio giudizio negativo è dovuto anche a questo; forse quando è stato scritto, quasi dieci anni fa, poteva apparire piacevole e magari anche originale, tuttavia io l'ho trovato pieno di clichés irritanti. Abbiamo il classico protagonista più capace dei suoi coetanei che resta deluso dal liceo, i professori a cui sembra non importare, il ragazzo imbranato con interessi inusuali che però si rivela l'unico amico in ...more
Trcap
Sep 20, 2016 Trcap rated it really liked it  ·  review of another edition
E’ un romanzo scritto in modo chiaro, senza fronzoli, che mette il dito nella piaga su quanto sia difficile per una persona qualsiasi ma con delle qualità, trovare spazio in una società sempre più clientelare e grigia che privilegia i mediocri e i furbi. E’ un romanzo ironico e piacevole ma drammatico, che ha il coraggio di uscire dal coro e ripercorre i passi di un ragazzo straordinariamente dotato per il latino, che giunge a Torino dalla Sardegna insieme alla madre, per frequentare il liceo. L ...more
Mariella Rinaldi
Jan 08, 2015 Mariella Rinaldi rated it really liked it
Un libro che ti scava dentro e che crea disagio ed offre spunti di riflessione mai scontati, spesso trascurati, non banali.
Un romanzo bipartito, dall'inizio sonnolento, dal finale burrascoso.
Un climax di emozioni che si sovrappongono, cancellandosi o compensandosi.

È la storia di Gaspare-Felix Torrente, ragazzo disadattato, e del suo progressivo isolamento in uno stato di alienazione.

È la storia di Gaspare-Felix Torrente?
È la storia di tutti coloro i quali si trovano catapultati in una realtà d
...more
Callie S.
Jul 10, 2012 Callie S. rated it it was ok
Un romanzo tesi, politicamente scorretto per definizione e drammaticamente scontato in conclusione.
Dal genio incompreso e solitario ai surreali baroni universitari, una fiera di cliché sulla scuola italiana in generale e il mondo accademico in particolare.
Visto che all'autrice piacciono le allegorie naturalistiche, mi domando perché non abbia pensato al più saggio Lao Tzu: fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce.
Come al solito viene imbandita la macchietta di un'istruzio
...more
Mary
Jan 25, 2014 Mary rated it liked it
Durante la lettura di questo libro il mio giudizio è cambiato più volte. All’inizio l’ho trovato molto fluente e piacevole da leggere. Ma andando avanti quello che mi ha provocato dei dubbi è il comportamento di molti personaggi, in primo luogo quello del protagonista. Rimangono tutti fino alla fine bloccati in una sorta di mondo fantastico e anche bambinesco, con vicende al limite quasi dell’inverosimile. La scrittura è comunque molto scorrevole, la storia si lascia seguire e il finale riabilit ...more
Alessandro Margheriti
Sono pagine che parlano di me, indubbiamente, e io le adoro perché lo fanno con semplicità, schiettezza e un pizzico d'ironia.
La franchezza a volte fa un po' male, è come la pioggia che bagna ferite mai rimarginate.
Ma poi la senti, sul viso, la mano che ti accarezza e scaccia via le lacrime.
Non consola, non rassicura, ma c'è.
Ed è già tanto.
Samuel76
May 12, 2016 Samuel76 rated it really liked it
Shelves: ebook, biblioteca
Lettura scorrevole, divertente e piacevole. Consigliata a tutti. Detto questo, non mi è ancora chiaro se il protagonista della storia sia: a) un genio incompreso b) incompreso c) autistico o comunque con evidenti problemi di.... un po' tutto
Sara
Apr 15, 2014 Sara rated it it was ok
Purtroppo anche questo libro della Mastroccola non mi ha trasmesso nulla. Non sono riuscita a trovare la magia e la dolcezza riscontrata nelle pagine di "lontana dalla luna", come invece avevo sperato
Margherita
Jan 03, 2016 Margherita rated it it was amazing
Fui "obbligata" a leggerlo, e dopo le prime tre pagine lo richiusi annoiata. Dopo un anno lo ripresi in mano e cominciai a leggerlo; in due giorni lo finì.
La storia può sembrare banale, ma lascia un po' senza fiato, specialmente nella parte finale.
Antonella
Sep 27, 2012 Antonella rated it really liked it
Sarebbero 4 stelle e un pezzettino!

Davvero carinissimo questo libro. Una
lettura piacevole che però tratta argomenti
molto importanti, soprattutto per un
adolescente che si appresta a costruire il suo
mondo. Da leggere.
Patrizio
May 12, 2013 Patrizio rated it it was amazing
libro veramente eccezionale storia un po' assurda di un ragazzo del sud trapiantato a Torino dove si trova davanti ad una vita diversa da come credeva!
Stefania
Oct 30, 2012 Stefania rated it really liked it
Bello davvero suggestivo e triste. E' vero che la scuola, almeno un certo tipo di scuola, uccide gli entusiasmi dei ragazzi. Io vorrei tanto un albero mondo.
Marcello
Aug 29, 2011 Marcello rated it really liked it
mi è piaciuto molto. ma non troppo. ben scritto, più drammatico che divertente, ma è un dramma che non tutti coglieranno.
Kaosblu
Kaosblu rated it liked it
May 22, 2012
Olga Bubich
Olga Bubich rated it it was amazing
Aug 08, 2016
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • Foxspell
  • Biggles The Camels Are Coming
  • In Lane Three, Alex Archer (Alex Archer, #1)
  • Dieu, le sexe et les bretelles (Titeuf, #1)
  • Memorias de una vaca
  • Adventures of the Ingenious Alfanui
  • Ascolta il mio cuore
  • By the River
  • There Will Be Wolves
  • Strange Objects
  • Cinque storie ferraresi
  • The Otterbury Incident
  • See Ya, Simon
  • Viking's Dawn (Viking Saga, #1)
  • Thunderwith
  • Verderame
  • The Wool-Pack
  • Dougy (The Gracey Trilogy #1)
769560
Born in 1956, she works presently as high school teacher. She has won some of the most prestigious Italian literature prizes.
More about Paola Mastrocola...

Share This Book