Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Nothing But the Night” as Want to Read:
Nothing But the Night
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Nothing But the Night

3.07  ·  Rating Details ·  260 Ratings  ·  36 Reviews
"(John Williams') first undertaking is carried out with a success that compels admiration. Mr. Williams has an uncommonly fine ear and uncommonly sensitive perceptions". -- St. Louis Post-Dispatch
Paperback, 123 pages
Published July 1st 1990 by University of Arkansas Press (first published 1948)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Nothing But the Night, please sign up.

Be the first to ask a question about Nothing But the Night

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Lynne King
Oh never fear, man, nought’s to dread, .
Look not left nor right: .
In all the endless road you tread .
There’s nothing but the night. .

A. E. Housman

As I was suffering from withdrawal symptoms after reading three excellent books in succession by John Williams and knowing that there was only a novella of his remaining for me to read, I jumped into the pages of this book with a very open mind.

This was Williams’ first novel published when he was twenty-six. Yes, it is raw in style and there were
...more
Sean
Nov 11, 2014 Sean rated it really liked it
Reading Stoner, I realized I had found one of my favorite novels ever. My inclination to read through John Williams' oeuvre was cemented when I discovered that he was an admirer of Willa Cather.

Nothing But the Night was Williams' first work, and was noticeably omitted from the recent NYRB reprints, which include his other three novels. I couldn't find much background on this book, but the short commentary on the internet isn't what I would consider positive.

It was described as "turgid, overwritt
...more
S©aP
May 24, 2014 S©aP rated it did not like it  ·  review of another edition
Il primo romanzo di J.E.Williams. Insignificante prova d'autore, oggi pubblicata sull'onda del successo di "Stoner". Non vale nulla. È di un proto-minimalismo sconfortante. Mi ha ricordato il primo B.E.Ellis ("Meno di zero"), pur se privo della medesima forza devastante. Triste; noioso; circonvoluto; forzato; inutile. L'acquisto è stato un errore che non si dovrebbe commettere: cedere alla pubblicità in modo acritico, irriflessivo.
Bibliofilos
Gestileerder dan Stoner, wat ruw aan de randjes, nog niet de stem die hij in Stoner wist aan te boren. 26 was Williams toen hij dit schreef, zijn debuut. Desalniettemin geen straf om te lezen. Vrij donker en rauw, een verhaal over de nasleep van een traumatische jeugdgebeurtenis, zelfdestructie, vastzitten in totale lethargie, woede en hopeloosheid. Eén vergelijking met Stoner durf ik -voorzichtig- te maken. Je zou als lezer het boek in willen kruipen, een Brandy met de goede man drinken en zegg ...more
Romina
Mar 01, 2014 Romina rated it really liked it  ·  review of another edition
Nulla, solo la notte
Questa storia si svolge in una notte, ed è la storia di un giovane ragazzo dalla vita insofferente, dove incubi e realtà si alternano. Dove questo giovane dall’anima apatica si trascina per le strade della città di San Francisco, senza occupazione immerso nelle sue paranoie, paure e strani ricordi. Volendo DIMENTICARE SE STESSO. Definendosi spesso un parassita.

“Dipingi quadri? Suoni? Cosa ci fai con queste mani, Arthur?
Le sorrise con gentilezza. Si sentiva sempre più potente
...more
Ffiamma
Mar 15, 2014 Ffiamma rated it it was ok  ·  review of another edition
Shelves: americana, ebook
breve romanzo giovanile di john williams- esordio del parco autore di soli tre romanzi, tra cui il fondamentale "stoner". leggendo queste poche pagine, sulla giornata di un giovane problematico che vive sospeso tra realtà e sogno, sono restata sbalordita dal modo in cui, con il passare del tempo, la scrittura e la sensibilità dell'autore si siano affinate, la sua narrazione sia divenuta incredibilmente più asciutta e profonda, i personaggi più vivi e meno banali. da prendere per quel che è: una ...more
Kittaroo
Apr 03, 2014 Kittaroo rated it it was ok  ·  review of another edition
Romanzo (breve) d'esordio che poteva pure rimanere nel cassetto. Capisco che, però, avendo un autore di indubbio successo e richiamo, la tentazione di cavarne fuori qualche soldino sia molto forte.
Bella scrittura ma nulla in confronto a quello che sarà Stoner. Trama vacua e personaggi farraginosi che sembrano appartenere al secolo scorso.
Evitabilissimo.
Hesham
Jan 01, 2015 Hesham rated it liked it
As this is the last book which I have read by John Williams,I can tell now why Williams remains one of my favorite and most outstanding writers I have ever read.In this particular book all of his unique characteristics as a writer are palpable.Nothing but the night is his first novel and the shortest in length, and while I was reading ,I could feel how his words are working.His words are penetrative,they float in the air till they reach the heart and they dwell and vibrate over there.he has the ...more
Ilenia Zodiaco
Indubbiamente scritto -ma non è motivo di stupore - in maniera egregia. Tuttavia ad una prima parte splendida, che introduce un personaggio "letargico" e senile, segue una seconda parte non altrettanto efficace. Per quanto sia piacevole l'eco di Proust e l'idea di fondo del romanzo (tutto incardinato sull'idea-simbolo della notte), non mi ha convinta del tutto. In ogni caso, lo consiglio, soprattutto a chi ama lo scrittore. Un esordio degnissimo di nota, da considerarsi una fase embrionale.

"Tutt
...more
Silvia
Mar 11, 2014 Silvia rated it it was ok  ·  review of another edition
Ci sono due dialoghi eccezionali e due paragrafi perfetti.
Per il resto l'ho trovato abbastanza banale e con una scrittura un po' immatura (il paragone con Stoner, ahimé, viene fuori anche se non si vuole). Temi scontati: il sogno, l'amore per la madre, l'avversità alla figura materna.
Peccato. È però un bene che sia stato pubblicato il romanzo d'esordio di Williams.
Francesca Barontini
Mar 07, 2014 Francesca Barontini rated it did not like it  ·  review of another edition
Shelves: 2014
Romanzo di esordio e ne ha tutti gli elementi. Approssimato, confuso, sospeso, con eccessi descrittivi a fronte di una inconsistenza di fondo. Molti elementi restano sospesi, altri sono scontati, altri ancora frutto di un virtuosismo poco convincente. L'ho comprato spinta dalla bella impressione di Stoner, mi dispiace aver buttato via i soldi.
Iria
Romanzo d'esordio scritto da Williams a soli 20 anni. E' una scrittura fresca e un po' acerba, ma si colgono già gli elementi di un grande talento. Mi è piaciuto abbastanza ma niente a che vedere con Stoner , gli ho dato 4 stelline perché ci sono dialoghi e passi davvero notevoli, nonostante la storia sia un po'confusa.
Williams rinnegò l'opera in seguito e le critiche lo hanno spesso definito infantile, ma a me è sembrato un buon libro con una scrittura molto pulita.
E' fortemente sospeso tra so
...more
Sibil
Oct 27, 2014 Sibil rated it really liked it  ·  review of another edition
Sinceramente non conoscevo l'autore e la trama non mi ispirava un granché, ma siccome non avevo molta altra scelta (avevo il mio fido ereader, ma ogni tanto avevo bisogno di un cartaceo!) alla fine ho ceduto e l'ho letto. Ho iniziato a leggere sentendomi diffidente e poco interessata, ma mi sono dovuta ricredere!
Pian piano sono rimasta catturata dalle pagine e senza neanche accorgermene ero arrivata alla fine!
Il merito non è della storia, che non è brutta ma non mi ha neanche particolarmente col
...more
Pino Sabatelli
Opera prima, scritta da Williams durante il servizio militare tra India e Birmania fra il 1942 e il 1945 e pubblicata nel 1948.
Si tratta di un tentativo molto acerbo e poco riuscito. La storia, che a tratti appare forzata, è narrata con un tono di fondo poco spontaneo e assolutamente non coinvolgente. Il protagonista, affetto da un enorme e irrisolto complesso edipico, che a tratti lo porta addirittura a scimmiottare Proust, non suscita alcuna simpatia, anzi irrita per il suo essere, alla fine,
...more
Elena AmaranthineMess
Nulla, solo la notte di John Williams edito Fazi Editore: è un romanzo breve sia per le pagine che lo compongono (circa un centinaio) sia per l'arco di tempo coperto dalla storia. La narrazione è in terza persona ma estremamente introspettiva: il lettore si ritrova catapultato all'interno dei pensieri del protagonista attraverso un linguaggio sottile, tagliente ma che ti colpisce come un pugno in faccia.
Nulla, solo la notte ci svela, lentamente, attraverso i pensieri del protagonista, un passat
...more
Alessia
Di penna fine e di ingegno letterario, Williams sa come si scrive, anche quando la trama non è delle migliori... "Un intreccio poco intrecciato" verrebbe voglia di dire, eppure lo scrittore indaga dentro e fuori quel buio, pesto per il protagonista, grigio per noi lettori: piano piano un senso di solitudine triste ed incolmabile s'insinua nella storia. Buio cupo per i non addetti ai lavori; buio farraginoso per chi mastica la scrittura di Williams e se ne compiace. Non chiara la traiettoria di u ...more
Janet
Apr 22, 2015 Janet rated it really liked it
Shelves: to-reread-review
I just finished Nothing But the Night and I really liked it. I want to savor the story a bit and reread the beginning before I think about possibly changing my rating to amazing. John Williams was a master and while reading this I wondered if he had met or read Stefan Zweig, a master of psychological thrillers. I was compelled to finish Nothing But the Night even though my eyes were horribly pained from strain. And I was rewarded by Williams' last line of the story. Will update review after I re ...more
Come Musica
Questo romanzo se da una parte non tradisce lo stile impeccabile dell'autore, dall'altro delude le aspettative.
Uno John Williams ancora in bozza.
Una storia indefinita.
Un antieroe che resta inesorabilmente solo.
Frank
Nov 03, 2014 Frank rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: acquisto
Davvero niente male la lettura del romanzo d'esordio di John Edward Williams, l'oramai conosciuto e stimato autore di Stoner.

Questo Nulla, solo la notte è datato 1948 e rappresenta un classico esempio di letteratura americana, un richiamo forte ad atmosfere ed ambientazioni tipiche di essa.

Trama non particolarmente originale, ma comunque interessante ed appassionante, fermo restando una certa sensazione del già visto.

Un protagonista con sbalzi di personalità e un passato difficile che non vuole
...more
Christine Bonheure
Duidelijk de eerste worp van Williams. Totaal niet te vergelijken met zijn drie volgende prachtboeken. Ik vond de stijl te bombastisch en ik hield helemaal niet van de stream of consciousness van hoofdpersoon Arthur. Enfin, dat heeft ook wel wat met mijn ongedurige aard te maken. Bij mij moet alles vooruitgaan, ook in boeken. Met poëzie doe je me bijvoorbeeld geen plezier. Maar deze beladen stijl is toch ook niet voor mij. Ik dacht dit niemendalletje van 128 pagina's op een avond of twee te leze ...more
Francesca Nevis
Saranno in tanti, o almeno io sono tra quelli, che avranno letto questo breve romanzo perché totalmente rapiti e affascinati da “Stoner”, ma tra i due c’è un vero e proprio abisso. Certo, questo è stato il primo romanzo di Williams, e bisogna tenerlo presente visto che sappiamo che il suo genio e la sua bravura non tarderanno ad arrivare. Venendo al racconto, la storia di Arthur Maxley fatica ad appassionare e coinvolgere, questo ragazzo che sembra trascinare la noia dei suoi giorni per le strad ...more
Francesca
Apr 24, 2016 Francesca rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: rd2016
J.E.Williams è un grande narratore dell'animo umano, scava nella psiche dei suoi personaggi e porta alla luce gli aspetti peggiori dell'uomo, non punta certo sulla storia, di per sé quasi inesistente. Questo è il suo primo romanzo, scritto quando era poco più che ventenne, ma ultimo in ordine di pubblicazione in Italia, dopo Stoner e Butcher's Crossino. Devo dire che Stoner rimane il migliore, il più coinvolgente e il meglio riuscito, secondo me. Nulla, solo la notte è un breve romanzo, o un rac ...more
Librofilia_it
Sep 27, 2016 Librofilia_it rated it did not like it  ·  review of another edition
La prima regola è che : da un libro come "Stoner" di John Williams non ne esci facilmente poiché crea intorno a sè, un ventaglio di emozioni e sensazioni, difficili da dimenticare.
La seconda regola è che: non bisogna mai ricercare le tracce dei libri che abbiamo amato, all'interno di altri libri, seppur scritti dallo stesso autore.
La terza regola è: mai riesumare le opere giovanili di autori all'epoca troppo acerbi.
Detto questo, affermo che: ho letto "Nulla, solo la notte" e non mi è piaciuto af
...more
Natasja
Dec 28, 2016 Natasja rated it liked it
Shelves: library, 2016
Goed geschreven, maar het verhaal had wat meer body mogen hebben. Tot het einde toe nieuwsgierig gebleven naar wat het ook was dat er zich in het verleden van deze jongeman had afgespeeld waardoor hij op zo'n lethargische en ontheemde manier door het leven gaat.
't Is het debuut van een erg jonge Williams, en ik ken zijn verdere werk, dus ik weet hoe de volwassen schrijver zich ontplooit. En dat merk je al heel erg in dit boek, hij staat te trappelen. Graag gelezen.
Diederik
Een bevreemdende Williams als je enkel Stoner en Butcher's Crossing las.
Het debuut van Williams deed me denken aan het debuut van Brijs (De Verwording) en de stijlbreuk die daarna gepleegd werd. Brijs' debuut vond ik wel beter.
Ian
May 17, 2015 Ian rated it liked it
A quick read and probably a little overwritten. Reads, at times, a little like a Fitzgerald and Virginia Woolf mash-up ( not necessarily a bad thing ).
3.5 stars because it's not Stoner / Augustus / Butcher's Crossing
Martha Curtis
Aug 19, 2014 Martha Curtis rated it liked it
Having thoroughly enjoyed John Williams' Stoner and Augustus I was somewhat disappointed. I guess I am not much for psychological novels. The story takes place on the day he is to meet his father whom he has not met in some years.
Fran
Dec 07, 2014 Fran rated it it was ok  ·  review of another edition
Shelves: usa, task54
Sembra un romanzo ottocentesco.
È pesante, arzigogolato: sembra impossibile sia stato scritto dalla stessa mano di Stoner.
Adam
Mar 16, 2016 Adam marked it as to-read
.
Mattia Falco
(2,5 stelline)
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • De hemel boven Parijs
  • La vendetta
  • Night's Lies
  • Der Atem. Eine Entscheidung
  • Érase una vez el amor pero tuve que matarlo. Musica de Sex Pistols y Nirvana
  • Una novelita lumpen
  • La ferocia
  • Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà
  • La vita in tempo di pace
  • Talking Heads 2
  • L'orologiaio di Everton
  • Geronimo
  • The Legend of Starcrash
  • Oh, boy !
  • Stella del mattino
  • Helioskatastrofen
  • Il senso dell'elefante
  • Zia Antonia sapeva di menta
51229
Librarian Note: There is more than one author in the GoodReads database with this name.

John Edward Williams was born on August 29, 1922, in Clarksville, Texas, near the Red River east of Paris, Texas and brought up in Texas. His grandparents were farmers; his stepfather was a janitor in a post office. After flunking out of junior college and holding various positions with newspapers and radio stat
...more
More about John Williams...

Share This Book



“That is the very best time of life, he thought again: when you are very young, when living is a simple, perfect succession of golden days.” 5 likes
“Stafford was late again, as he had expected he would be late. He signaled the bartender and indicated his empty glass. He burrowed a little more securely in his separate awareness, he nestled a little more deeply into his private darkness, and he waited.

In the long run, he thought, that is all one does; wait for people or keep people waiting.”
2 likes
More quotes…