Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “The Worst Intentions” as Want to Read:
The Worst Intentions
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

The Worst Intentions

3.1 of 5 stars 3.10  ·  rating details  ·  263 ratings  ·  30 reviews
This novel charts the astounding rise and equally astounding fall of the Sonninos as seen through the eyes of the youngest heir to the Sonnino dynasty. This is a boisterous, passionate story of adventure, sex and betrayal in the opulent neighbourhoods of contemporary Rome.
Paperback, 320 pages
Published July 1st 2007 by Europa Editions (first published 2005)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about The Worst Intentions, please sign up.

Be the first to ask a question about The Worst Intentions

Community Reviews

(showing 1-30 of 559)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Alta
Jun 20, 2011 Alta added it
Piperno’s The Worst Intentions (Europa Editions, 2007) has been compared, with some justification, to Roth’s Portnoy’s Complaint. In fact, Piperno’s novel is better. As a big reader of Proust (I had read all the volumes of A la Recherche… by the time I was 22, and I wrote my BA thesis on it) I can say that this is the closest equivalent to Proust’s masterpiece. I usually don’t like such comparisons because they are rarely founded, and even when they are they indicate that the author of the “equi ...more
Gloriagloom
Ci sono Roth, Bellow e Piperno. Uno è di troppo
Arwen56
Ho letto diversi pareri negativi riguardo a questo romanzo.

Personalmente, sino a circa tre quarti, l’ho trovato gradevole, ben scritto e scorrevole, sebbene non mi convincesse del tutto il fatto che il narratore, Daniel, sin dalla più giovane età, fosse in grado di condurre delle analisi tanto serrate, puntuali e precise sulle motivazioni e sui più reconditi moventi di qualsiasi persona con la quale venisse, anche fuggevolmente, a contatto. Cosa che non riuscirebbe neppure al più scafato analis
...more
Kia76
Il libro rientra perfettamente nel genere "Saga Familaire" perch� vengono raccontate le storie di 3 generazioni della famiglia Sonnino. Che dire, il mio giudizio � di sole 2 stellina si basa su diverse valutazioni. Il giudizio per la scrittura � 5 stelline: ho trovato una cura quasi maniacale del lessico, del vocabolario, della struttura delle frasi. Il massimo lo raggiunge nelle descrizioni fisiche e caratteriali dei personaggi. Unica nota stonata: a volte gratuitamente volgare. Purtroppo per� ...more
Christopherseelie
Ranty, superficial, neurotic, and lots of other great things. The story throw large swaths of detail in many directions while ostensibly recounting the difficult childhood-long crush the narrator had on the grand-daughter of his grandfather's friend and rival. The tone veers between malicious and compassionate, dramatizing the limits of character that each family member or family friend experiences at the hands of others. Very Italian in that way: society, fashion, and narcissism combine to make ...more
La Biblioteca
You can translate this review on: http://labibliotecadidrusie.blogspot.it/
Voto 6/10
Volevo parlarvi di questo libro già da un po', ma ho preferito far passare qualche giorno per raccogliere le idee. Purtroppo, anche se il tempo è passato, non so ancora cosa dirvi perché idee non ne ho.
L'ho letto a scatola chiusa prendendolo a caso dalla pila dei libri da leggere senza ricordare niente della trama o dei motivi per cui era lì, quindi non avevo aspettative, di nessun tipo, che potessero venir deluse
...more
Procyon Lotor
Sonnino nel senso di pennica? Eccezionale. Un cuoco che debitamente fornito di tartufo d'Alba, gamberoni carabinieri (detti anche socialisti) Philipponnat blanc de blancs grand cuv�e e pat� de canard, riesce a restituire il sapore del brodino knorr. L'ho ripreso tre volte e non riesco ad andare oltre le poche decine di pagine. Sesso sangue soldi e non solo! Pure l'antisemitismo ebraico a largo raggio unita all'autoflagellazione compulsiva diuturna sincronizzata alle manipolazioni, una spezia for ...more
Lucia Piras
Comprato per caso in un aereoporto, si é rivelato una sorpresa. Piperno ha una prosa eccellente e una raffinata ricerca della parola "giusta". Un viaggio antropologico e semantico che non passa inosservato
GONZA
Ci risiamo, i nuovi narratori italiani, gli scrittori che avreste sempre desiderato e che non avete mai osato chiedere. Questo ha vinto anche un premio se non ricordo male, forse lo strega, mah...
Paragonato addirittura ai Buddenbrook, con il povero Thomas che si stara' sbellicando dalle risate sulla cima della montagna incantata. Che dire, sarcasmo a parte, non e' che questo libro sia un granchè, una serie di storie che più di un filo comune hanno dei personaggi in comune, quasi che per scriver
...more
Corrinne
A little haughty and the story line doesn't seem to make a whole lot of sense. The author gives a detailed background on the men in his family, I think, in an attempt to explain how he ended up the way he did. The problem being that he is nothing like his predecessors and they are far more interesting than himself. The climax of the novel comes far too late in the story. The fall in the prose is out of left field and almost unimportant. I wish he had explored the characters that he introduces in ...more
Andrea
Fradicia retorica della leggerezza.


“Con le peggiori intenzioni” di Alessandro Piperno mi costringe ad una lettura compulsiva, cerco di trattenermi, di mantenermi lucido: non voglio pentirmi di averlo divorato troppo in fretta.

Si comincia con Bepi, il capostipite. È una saga famigliare? Nelle classiche saghe famigliari la narrazione procede linearmente seguendo il succedersi delle generazioni. In quest romanzo la narrazione è apparentemente entropica, non lineare. Una singola pagina può ospitare
...more
Christine
I wasn't really recommended this book. But this author wrote another book that I heard was pretty good, I decided to go for this book. This book is about the fortunes of the Jewish-Italian Sonnino clan. Daniel, who is an professor at a university in Rome, has managed to write one book, but then spends seventeen years trying to finish a second one. As a child, he’s exposed to the fabulous wealth of friends and schoolmates, and by the time the reader gets to Daniel’s adult admission that he sees h ...more
Terry94705
Well, 3.5 stars. A nasty piece of work really, but Alta's review is on the mark about the resemblance to Proust in its fine detailing of class markers among these wealthy Romans. I haven't read Portnoy, but the whiney rant here is closer to Bernhard than Proust --but with a libidinal fever that makes it hysterically funny. And off-putting. And horribly tragic. A very smart and willfully chaotic novel.
Maurizio
Più che una storia della famiglia Sonnino mi sembra sia la storia della componente maschile di questa. Seguendo le vite del nonno Bepi, del figlio e del nipote Daniel, vediamo scorrere sullo sfondo i tratti dell'Italia che va dal dopo guerra alla fine degli anni Ottanta. Non ho ben compreso la scelta di non approfondire il personaggio del padre, in favore del maggiore spazio dedicato all'adolescenza di Daniel. Ma tant'è, lo stile di Piperno mi piace e questo è a mio parere un buon libro da legge ...more
Maria Pallozzi
Ricordo solo che era osceno, mescolava un po' di sana compassione per gli ebrei post olocausto (ovvio che mi dispiace per loro, ma troppi abusano di questo per "abbellire il proprio racconto") alle porcate del padre di famiglia, e alle perversioni fetish del figlioletto, mi pare fosse il protagonista della storia.
Comunque l'ho letto in assenza di altri libri, posso esprimermi solo in quello che ricordo.
Ah, sì, mi piaceva la matrona rimbambita che ripeteva i nomi delle insegne e che disse, come r
...more
Nina J. Kors
Alessandro Piperno scrive in maniera magistrale e la copertina è uno spettacolo per come riassume lo spirito del libro. Inoltre il titolo costruisce una storia da solo.
Lo si legge tutto d'un fiato, e a volte, per quello che mi riguarda, anche con un certo struggimento: mi mancano gli anni '80 e tutto il loro fulgore.

Mi è rimasta impressa la descrizione della casa al mare, la luce, i muri bianchi....

Sfogliandolo dopo averlo letto letto ormai 6 anni fa, trovo che ci fossero dei passaggi difficili
...more
Stefanie
With the raving reviews about this book in Italy, I expected more from this work of fiction. Ultimately, it is an exploration of power, greed, and sex in the upper echelons of modern day Rome through the eyes of an anti-Semetic, Italian-Jew. Comparisons of this work to Phillip Roth's 'Portnoy's Complaint' are misleading and vague. The translator is highly accredited, so I am doubtful that much was lost in translation.
Ffiamma
il libro è quel che è: sicuramente non il capolavoro strombazzato da d'orrico, niente di memorabile, a tratti bruttino.
però per me ha avuto un valore quasi "affettivo"- racconta la roma che conosco, quella che ho vissuto da adolescente e alcuni personaggi assomigliano tanto a persone che ho conosciuto.
chissà se scriverà mai altro o di altro.
Spiros
Supposedly, this novel is a big deal in Italy: it sure must have lost something in the translation. It is a rather tiresome bildungsroman/satire told from the perspective of the scion of a house of Jewish-Roman textile merchants, and feels a bit like Brideshead Revisited, without any of Waugh's wit. I don't know, maybe I just don't get it.
Kit Fox
At times the text felt electric and alive, and at other times the narrator's ramblings took me out of whatever it was he was expounding on, but overall I enjoyed the cumulative effect it built up to in the end. Those wacky Italian Jews…
Brandon
Apr 30, 2008 Brandon added it
Shelves: failed_to_read
It's there, laying on the floor next to my bed and I can't bring myself to begin reading it again. This is a shame considering I finally read enough a few months ago to actually get into the story.
Deborah
Se avete un nemico, se volete punire qualcuno... regalategli un libro di Piperno.
Piperno's books would be a good present for an enemy, if you have one, or to take revenge on somebody.
incipit mania
Incipit

Bepy sentì di non avere scampo diverse ore dopo aver ...

http://www.incipitmania.com/incipit-p...
Natalia Pì
sopravvalutato! tremendo. l'ho portato in barca e neanche lì mi è piaciuto, anche non avendo nulla da fare, fate voi. oréndo
Marcello La
One of the worst book I've ever read. I wouldn't give it to my worst enemy. Boring, idiotic and arrogant. But especially boring.
Elalma
Non merita tutto il disprezzo del mondo (c'� di peggio) ma neppure elogi esagerati. Molto costruito, per me.
Cristiano Bernardini
Letto anni fa tutto d'un fiato, cinque stelle meritatissime.
Jillian
blegh. made it to the end though.
Heather
Jan 30, 2008 Heather rated it 3 of 5 stars
Recommended to Heather by: tara prout
eh...takes awhile to get into.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 18 19 next »
topics  posts  views  last activity   
Goodreads Librari...: Better cover 2 10 Jul 09, 2014 06:45AM  
  • Abba Abba
  • The Homecoming Party
  • La cognizione del dolore
  • Poem Strip
  • Cooking with Fernet Branca (Gerald Samper, #1)
  • New Addresses
  • Il bell'Antonio
  • Di noi tre
  • La bella estate
  • Sacred Trash: The Lost and Found World of the Cairo Geniza
  • Conversations in Sicily
  • La ragazza di Bube
  • Testing the Current
  • Total Chaos
  • The Eaten Heart: Unlikely Tales of Love (Penguin Great Loves, #3)
  • Soul of Wood
  • The Proof of the Honey
  • The Goodbye Kiss
689458
Alessandro Piperno (Roma, 25 marzo 1972) è uno scrittore italiano.
Nato da padre ebreo e madre cattolica si è laureato in letteratura francese presso l'Università degli studi di Roma Tor Vergata, dove ha insegnato a contratto la medesima materia ed è divenuto ricercatore dal 1º ottobre 2008. Nel 2000 ha pubblicato il controverso saggio critico "Proust antiebreo" sulla figura di Marcel Proust.
Nel 20
...more
More about Alessandro Piperno...
Inseparabili (Il fuoco amico dei ricordi, #2) Persecution (The Friendly Fire of Memories, #1) Pubblici infortuni La favola della vita vera Contro la memoria

Share This Book