Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Cosa fare delle nostre ferite? La fiducia e l'accettazione dell'altro” as Want to Read:
Cosa fare delle nostre ferite? La fiducia e l'accettazione dell'altro
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Cosa fare delle nostre ferite? La fiducia e l'accettazione dell'altro

3.67  ·  Rating Details  ·  6 Ratings  ·  3 Reviews
Questo libro asciutto e al tempo stesso soave e profondo affronta un tema particolarmente spinoso ai nostri giorni: la trappola in cui moltissime persone si impigliano ascoltando le sirene di una società che propone e impone un modello di individuo vincente e autocentrato, costantemente capace di esercitare controllo e padronanza.
Le nostre ferite — le faglie, le fratture,
...more
Paperback, 80 pages
Published March 1st 2012 by Centro Studi Erickson
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

Be the first to ask a question about Cosa fare delle nostre ferite? La fiducia e l'accettazione dell'altro

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-14 of 14)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
Lia
Apr 29, 2012 Lia rated it it was amazing
Fare i conti con le nostre ferite


Cosa fare delle nostre ferite? Bisognerebbe farne i conti – così suggerisce Michela Marzano nel suo ultimo lavoro edito da Erickson dedicato al tema della fiducia e parimenti alla questione dell’accettazione dell’altro; punti nodali della filosofia e altresì punti cardine del pensiero di questa brillante studiosa, la cui lezione sulla fragilità della condizione umana è di una immensa profondità, e dalla quale, «in questo arduo tempo di forzata omologazione a mode
...more
Ffiamma
Oct 09, 2013 Ffiamma rated it really liked it
Shelves: donne, italian, nonfiction
"la fiducia tra due esseri umani nasce a partire dal momento in cui ci si sforza di abitare e soggiornare in un luogo di transito, nello spazio dell'andirivieni dell'incontro. certo, non può che svilupparsi in un mondo intelligibile, in un contesto che abbia senso [...]. ma non può sopravvivere se non si accetta che ogni persona abbia le sue zone d'ombra, i suoi lati oscuri. le relazioni intime possono nascere e maturare soltanto se ciascuno accoglie l'altro con le sue ferite e le sue debolezze. ...more
Cristina Contilli
DA CONSULTAZIONE...
Patrizia Balsano
Patrizia Balsano marked it as to-read
Jan 17, 2016
Wendy Lanslots
Wendy Lanslots rated it it was ok
Jun 09, 2015
Maria Rosaria
Maria Rosaria rated it liked it
Jul 20, 2014
dely
dely added it
Mar 17, 2014
R4bb
R4bb added it
Mar 06, 2014
Stella
Stella rated it really liked it
Oct 28, 2013
Benedetta
Benedetta marked it as to-read
Sep 11, 2013
Maria Rita Biagini
Maria Rita Biagini marked it as to-read
May 04, 2013
Claudia Porta
Claudia Porta rated it really liked it
Apr 11, 2013
Frappè
Frappè marked it as to-read
Feb 07, 2013
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Share This Book