Il più grande uomo scimmia del Pleistocene
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

by
3.74 of 5 stars 3.74  ·  rating details  ·  1,348 ratings  ·  119 reviews
«Il libro che avete fra le mani è uno dei più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni» ha scritto Terry Pratchett. È vero, tanto tempo è passato, da quando vissero Ernest, il narratore di questo libro, con la sua ingegnosa famiglia, dal padre Edward, che fu senza dubbio «il più grande uomo scimmia del Pleistocene», a quell’amabile reazionario di zio Vania, che tornava...more
ebook, 178 pages
Published March 21st 2012 by Adelphi (first published 1960)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Il più grande uomo scimmia del Pleistocene, please sign up.

Be the first to ask a question about Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Community Reviews

(showing 1-30 of 2,481)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Giuseppe
Simpatico divertissement di questo semi-sconosciuto autore inglese, il quale usando l'evoluzione a mo' di metafora cerca di illustrarci i vantaggi e i pericoli insiti nel progresso.

La storia parla di un gruppo di cavernicoli che dovranno superare le difficoltà della vita allo stato brado, tra carnivori che li vogliono divorare e un posto sicuro dove vivere. Vedremo così la loro vita rivoluzionata dall'invenzione del fuoco. Lewis riesce a rendere le sfaccettature del progresso grazie ai punti di...more
Arwen56
Libricino simpatico e scorrevole, che ci porta a condividere, per un breve e accelerato periodo di tempo, quella remota fase della nostra vita in cui non eravamo più proprio scimmie, ma non eravamo ancora propriamente uomini, pur mantenendo quella forte dose di “stronzaggine” che, suppongo, ci contraddistinguerà sempre, qualsiasi sembiante assumeremo in futuro.

Sostenere, come fa Terry Pratchett nell’introduzione, che “questo sia uno [dei libri] più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni” e...more
Maria Grazia
Vecchissimo libro per ragazzi, scritto per scopi didattici ma, nella miglior tradzione inglese, assai umoristico, una specie di Tre uomini in barca del Pleistocene. Tra attenta documentazione e voli pindarici, presenta i nostri antenati africani alle prese tra evoluzione e atavismo, novità e conservazione (e inevitabile fossilizzazione).
Riletto non so più quante volte, ogni volta divertente.
Emanuela
Divertentissimo.
Scambiando opinioni con un'amica su goodreads durante la lettura, ho sentenziato che questo romanzo "storico" potrebbe degnamente sostituire "I Promessi Sposi" come testo scolastico e sarebbe anche più gradito agli studenti di tutta Italia.
Questo di Lewis è talmente trasversale da trattare pressoché tutti gli ambiti di conoscenza e stimolare riflessioni profonde nella comparazione tra noi ed i cavernicoli, protagonisti della storia e di come potremmo ulteriormente evolverci perch...more
Kua
Libricino divorato in una giornata, pieno di umorismo e ironia. Un gruppo di uomini primitivi che discutono sul vantaggio o meno della loro evoluzione è certamente un tema surreale, ma spassoso. Molto azzeccata la figura di zio Vania, che arriva sempre a predire catastrofi e maledizioni riguardo al progresso, ma lo fa soprattutto quando ha bisogno di scaldarsi al fuoco e di mangiare qualcosa di buono. Il particolare che salta agli occhi è che, nonostante l'evoluzione e il progresso (o forse prop...more
Ileen
Chi lo ha letto lo ha definito spassosissimo. Perfino il curatore Terry Pratchett lo definisce uno dei libri più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni, ironizzando sull’ambientazione del romanzo.. tuttavia lo definirei spassoso, leggero, ma non così divertente come dicono. Sicuramente c’è da considerare che è stato scritto nel 1960, quindi, in quegli anni, forse, l’umorismo era diverso. La storia di apre appunto nel Pleistocene e ci troviamo davanti alla tipica famiglia ominide in evoluzi...more
Tucker
This is a book about cavemen on the inexorable march toward technological, cultural, and moral progress. They invent flint strikes and feathered arrows, capitalism and exogamy. They have names like Griselda and Oswald and traipse around the jungle discussing simple human behaviors in deeply analytical language. They sound highly literate, although they never get close to inventing written language. This story may have been intended to mock anthropological histories about eras when "Man invented...more
Alice
Mlle Alice, pouvez-vous nous raconter votre rencontre avec Pourquoi j'ai Mangé mon Père?
"Ce n'est pas un livre que j'ai choisi mais que j'avais gagné lors d'un concours Pocket et je dois dire que je ne savais vraiment pas à quoi m'attendre étant donné que les critiques sont souvent très partagées sur ce petit livre."

Dites-nous en un peu plus sur son histoire...
"Edouard, chef de famille d'un clan préhistorique, veut absolument faire progresser les humains vers la prochaine étape de l'évolution...more
Mazel
Lorsqu'on se penche sur la préface de ce texte, écrite par Vercors, également traducteur de ce livre, on ne peut douter de ce que sera notre état à la lecture de Pourquoi j'ai mangé mon père : au pire, la mort par le rire, au mieux un divertissement total et entier.

Vercors a ri, Théodore Monod a ri, tout le monde salue l'humour dévastateur et ethnologique de Roy Lewis.

Utilisant avec réussite le principe ancien qui consiste à transposer dans une époque (la préhistoire), la pensée d'une autre (l...more
Kelanth, numquam risit ubi dracones vivunt
"Il più grande uomo scimmia del Pleistocene" è un romanzo del 1960, che come dice Pratchett, è di difficile collocazione come genere letterario, dato che tratta argomenti che vanno dalla storia primitiva, all'anacronismo, alla fantascienza, all'humour all'inglese; scritto dal giornalista inglese Roy Lewis, narra le vicende di un gruppo di cavernicoli dell'Africa centrale del tardo Pleistocene, le loro lotte per sopravvivere ed evolversi. Esposto in modo umoristico, si prende spunto per scherzare...more
Alex Sarll
I learned of this book through a recommendation in an interview from Terry Pratchett - author recommendations still being a better way of discovering new books than any algorithm I've met, even if they do occasionally go awry and leave you reading Jonathan Carroll. Anyway, the central conceit here is that mainstay of historical comedy - the people in the past are aware of our terms for and perspective on their period. So the narrator's father is given to grand speeches about how the family are o...more
Lys
Ho letto "Il più grande uomo scimmia del Pleistocene" per la prima volta 9 anni fa, e allora lo trovai adorabile.
Una "saga" familiare, l'incredibile zio Vania, le peripezie dei protagonisti perennemente in moto e perennemente in scoperta nell'Africa preistorica.
L'ho riletto di recente e l'ho trovato un po' ingenuo, in alcuni punti stiracchiato, ma comunque una lettura piacevole.
Il voto è una via di mezzo tra le due "impressioni".
Fewlas
Simpatico esercizio di british humour sui vantaggi e i limiti del progresso. I personaggi somigliano molto a quelli del teatro delle idee di Shaw ma qui, proprio perché l’intento è quello di far ridere, non si cercano sintesi o compromessi, bensì si sottolineano gli eccessi [confondendo un po’ progresso e evoluzione (spero in buona fede)].
Detto ciò, è sicuramente un ottimo passatempo.
Mara
E’ un libro con un approccio un po’ didattico e molto ironico. L’ho divorato in un volo aereo ridacchiando continuamente. La storia preistoria percorsa e narrata con l’acceleratore tramite personaggi da sempre attuali: il reazionario, l’idealista, il corteggiatore e l’assassino (il parricidio come momento necessario per l'evoluzione della specie). Zio Vania e’ un mito .
Auntie Pam
Divertente, anacronistico e davvero scritto bene questo libricino riscoperto da poco che non ha mai avuto troppo successo. Non so se i bambini potrebbero leggerlo e capirlo, ma sicuramente agli adolescenti non farebbe male la sua lettura!
Roberta
Non ho rischiato di cadere dal cammello dalle risate (e non perchè mi mancasse il cammello), ma questo romanzo è divertente e soprattutto geniale nell'inscenare l'evoluzione dell'uomo in un modo un po' particolare.
Delizioso divertissement.
Chrystelle Sinclair-guionneau
Lorsque j'étais en 3ème, ma prof de français avait longuement parlé d'un livre très drôle sur une famille d'hommes préhistoriques et puis je l'ai oublié. Et puis un jour ma mère m'appelle pour me demander si je voulais bien venir chercher des livres qu'une amie à elle ne voulait plus. Entre tous les bouquins, j'ai trouvé ce livre et sur la première page je lis "lu en 3ème". Je me suis dit que j'allais donc lire ce fameux livre, 13 ans plus tard.
D'abord ce livre n'est pas aussi drôle que l'on pen...more
Roberta
I read the presentation on the back cover of the italian edition, and I've been hooked ever since.

è un libro inclassificabile: una riflessione romanzesca, acutissima e leggera, su tutta la storia dell'umanità, contrassegnata in ogni dettaglio da quella limpidezza e da quell'ironia che appartengono alla migliore tradizione letteraria e scientifica inglese. Quando Théodore Monod lesse questo libro, segnalò all'autore uno o due errori tecnici, subito aggiungendo "che non importavano un accidente, p...more
Eleclyah

Ho molti dubbi sul fatto che Il più grande uomo scimmia del Pleistocene sia "uno dei più divertenti libri degli ultimi cinquecentomila anni" (citazione da Terry Pratchett), ma può anche essere che io e il signor Pratchett abbiamo due tipi di senso dell'umorismo completamente diversi.
Il libro narra dell'evoluzione di un gruppo di uomini primitivi il cui capofamiglia (Edward, l'uomo a cui si riferisce il titolo del libro) è una specie di "genio" fuori dal tempo che vuole accelerare l'evoluzione de...more
Gypsi
Ernest is young man growing up in a not-so-typical Pleistocene family. His father, Edward, has invented portable fire and is pushing, pushing, pushing for mankind to evolve at at faster rate. Uncle Vanya thinks they are flirting with disaster, what with all this eating of animal flesh and using fire, and what were they thinking coming down from the trees in the first place, but Father continues on his scientific (and otherwise) experiments. These experiments put Ernest and his brothers in all ki...more
Daniele
http://www.lastambergadeilettori.com/...

Nella calura estiva, rimasto a corto di libri, decido di andare a spulciare la libreria di mio padre in cerca di qualcosa di buono. Tra i vari mattoni storici scorgo questo libricino sottile. Lo prendo, guardo la copertina e subito mi ricordo di quand'ero piccolo, al massimo dieci anni, mentre guardavo mio padre che lo leggeva prima di andare a dormire e di quanto all'epoca fossi rimasto affascinato dalla copertina e dall'ambientazione storica. La Preistor...more
Mutlu Cankay
Kitabın basım tarihi 1960, diğer baskı adları "Babamız" ve "Babamı Nasıl Yedim?" olarak geçiyor.

Hikayemiz Pleyistosen çağın ortalarında ufak bir kabilede doğmuş olan Ernest tarafından aktarılıyor. Sağlam evrimci ,futurist ve bilim adamı olan babası Edward, bilimden ve ilerlemeden korkan yobaz amcası Vanya, ilk ressam ve zanaatkar olan kardeşi Wilbur, usta avcı Oswald ve filozof Ernest eserdeki birbirinden komik karakterlerden sadece birkaçı. Bilimin tahakküm arzusuyla doğaya egemen olmayı kafası...more
Charlène
Interesting book. It deals with various subjects like innovation, education and the fear of the unknown. It's kind of funny. I like the idea that most of what happened to this family (when men were not men yet)can be so easily transferred to our today's world. Matters like innovation/new technology and how they are accepted in the society or how far we went and how far can we go, the idea that discoveries are sometimes make from mistakes (in cooking for instance) while dealing with nomadism (hun...more
La Stamberga dei Lettori
Nella calura estiva, rimasto a corto di libri, decido di andare a spulciare la libreria di mio padre in cerca di qualcosa di buono. Tra i vari mattoni storici scorgo questo libricino sottile. Lo prendo, guardo la copertina e subito mi ricordo di quand'ero piccolo, al massimo dieci anni, mentre guardavo mio padre che lo leggeva prima di andare a dormire e di quanto all'epoca fossi rimasto affascinato dalla copertina e dall'ambientazione storica. La Preistoria! L'uomo scimmia! Però non c'erano i d...more
TatiSan
Ho letto il libro spinta dai commenti trovati in rete, che lo definivano geniale, ma soprattutto dall'opinione di Terry Pratchett - "Uno dei libri più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni".
Ha sicuramente i suoi meriti, primo fra tutti quello di fare divulgazione in modo ironico e accessibile. Questo perché i protagonisti, pur essendo degli uomini scimmia, sono perfettamente consapevoli di essere solo all'inizio del cammino evolutivo, e in base a questa consapevolezza si comportano, ragio...more
Davide
Sembra quasi scritto da Terry Pratchett - che peraltro ne cura l'introduzione - questo romanzo in cui gli uomini scimmia africani del pleistocene (come da titolo), perfettamente consci di esserlo, cercano l'evoluzione a tutti i costi. Un'allegoria della specie umana tutta, nel bene e nel male, viene rappresentata da questi umanoidi, che nella finzione narrativa discorrono con proprietà di linguaggio "moderno" e visione profonda d'insieme. Questa modalità narrativa è il fulcro, ed il limite, del...more
Aries
Che.
Noia.

Avevo affrontato questo libro spronato dai tanti commenti entusiasti letti in rete, nonostante inizialmente non mi avesse ispirato più di tanto: si parlava di un romanzo divertentissimo, di un testo geniale, di qualcosa di unico.

Avrei dovuto seguire il mio istinto, senza dubbio.

Sia chiaro, non che sia proprio tutto da buttare, ma nel mio caso non è arrivato dove (in teoria) voleva: non ho riso su nessuna pagina, ho fatto fatica anche a sorridere ed un romanzo del genere, spogliato dell’...more
Procyon Lotor
Playback Sull'idea, sul suo svolgimento coi personaggi vestiti di metafore nulla da dire, � il tono generale che ricorda quando il professore voleva fare lo spiritoso e si percepisce nettamente che a un certo punto si deve ridere. "Senn� ti interroga." Sento un insopprimibile desiderio di baciarmi con la morettina magra della fila davanti a me, magari ci vediamo nel vecchio cortile dove i bidelli tengono cataste di roba... Adesso le mando un bigliettino.
Michele
Questo libro mi è stato consigliato dal Mitico prof. Remigio Rossi e devo dire che è stato un ottimo consiglio. Molto piacevole e carico di ironia, il libro narra le vicende di un gruppo di uomini-scimmia alle prese con l'evoluzione. Un ottimo libro da "ombrellone" o meglio, così è stato per me!
Andrea
Progresso vs. conservazione

Un bel romanzo sulla falsariga dei romanzi di Orwell.
L'autore riesce a:
- raccontare il Pleistocene
- raccontare le vicende di un orda di ominidi (prendendosi un po' gioco delle saghe familiari in stile Buddenbrock)
- rappresentare in forma dialogica la polemica tra positivisti e contrari al progresso.

Il capo dell'orda ha una vera fede nel progresso che sconfina nella religione. Al contrario, suo fratello (zio Vania) vorrebbe quasi ritornare sugli alberi e ha una gran pau...more
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 82 83 next »
topics  posts  views  last activity   
Goodreads Librari...: please remove this book 2 26 May 09, 2013 05:13PM  
  • La Compagnia dei Celestini
  • L'elenco telefonico di Atlantide
  • The Unseen University Cut-Out Book
  • My Favorite Fantasy Story
  • La scomparsa di Majorana
  • The Mammoth Book of New Comic Fantasy
  • The Laying On of Hands: Stories
  • Monsieur Malaussene (Malaussène, #4)
  • The Boys' Book: How To Be The Best At Everything
  • The Blue Flowers
  • Allegro ma non troppo con Le leggi fondamentali della stupidità umana
  • L'amico ritrovato
  • La variante di Lüneburg
  • Il gioco delle tre carte
  • The Parrot's Theorem
82705
There is more than one author with this name

The majority of the books that Lewis wrote or edited, often jointly, were nonfiction and closely related to his journalism. However, he is best known for his 1960 novel The Evolution Man, which went through six editions under a number of titles. This comic novel purports to be a first-hand account by the son of the first man to discover fire. To prevent...more
More about Roy Lewis...
La vera storia dell'ultimo re socialista Enoch Powell: Principle in Politics Una passeggiata con Mr Gladstone Edward: Wie ich zum Menschen wurde Stafford Past: An Illustrated History

Share This Book