Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Il bambino indaco” as Want to Read:
Il bambino indaco
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Il bambino indaco

3.53  ·  Rating Details ·  89 Ratings  ·  14 Reviews
Forse non è così vero che l'istinto materno non sbaglia mai. A volte scegliamo di non dare peso a una piccola crepa, un'incrinatura impercettibile, che a poco a poco scalfisce, fino a squarciare. Così succede a Carlo, che all'improvviso si ritrova inerme «come chi è rimasto dalla parte sbagliata di un fiume dopo il crollo di un ponte». Perché Isabel, sua moglie, lotta cont ...more
Paperback, I coralli, 132 pages
Published February 7th 2012 by Einaudi (first published January 2nd 2012)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Il bambino indaco, please sign up.

Be the first to ask a question about Il bambino indaco

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30)
filter  |  sort: default (?)  |  Rating Details
orsodimondo
May 14, 2015 orsodimondo rated it really liked it
Shelves: italiana
LA MADRE OSCURA
Un po’ fiaba noir, un po’ thriller psicologico, e anche dramma familiare, questo breve romanzo, un racconto lungo, racconta una storia insolita e agghiacciante, forse tanto più insolita e agghiacciante per come appare da cronaca della porta accanto, per come sembra ‘normale’.
E la racconta con una scrittura che è una forza aggiunta: scrittura sotto tono, quasi bisbigliata, evitando urla strepiti colpi effetti ed effettacci, come minimizzando, ridimensionando, e così facendo ottiene
...more
La.Silbia
Feb 10, 2012 La.Silbia rated it really liked it  ·  review of another edition
Un romanzo doloroso, lo è fin dalle prime righe, lo si intuisce ancor prima che le parole diano una forma concreta a questo dolore. 

Al lettore, insomma, questa sofferenza si impone davanti agli occhi, inglobante e annullante tutto il resto. D'altra parte è una storia in cui gli altri personaggi si fanno da parte, si muovono sullo sfondo, incapaci di fare qualche passo per tentare di emergere dalla propria condizione, perché vi sono autoimpriogionatisi, così come restano bloccati nelle loro perso
...more
Callie S.
Ho letto questo libro spinta dallo spam selvaggio che l’Editore ha perpetrato nel mio account twitter.
L’ho letto con il desiderio di dirne male, per pura (e infantile) ritorsione.
L’ho letto e l’amarezza che mi ha lasciato non è di quelle che sfociano, tuttavia, in una critica impietosa.
Il bambino indaco non è un bel libro: non è scritto particolarmente bene, prima di tutto (lo stile di Franzoso, piatto e monocorde, manca del tutto di empatia. La tragedia in essere è un catalogo di eventi, d
...more
Ubiqua
Jan 27, 2015 Ubiqua rated it liked it  ·  review of another edition
Il bambino indaco è il romanzo del 2012 dal quale Saverio Costanzo ha tratto il (bel) film Hungry Hearts, uscito nel gennaio 2015. Il testo è breve, come una novella thriller, dove il thrilling è soprattutto psicologico. Ha i pregi necessari per fare dignitosamente parte di quel filone letterario: la compattezza delle idee e della scrittura, e un crescendo da incubo che ribalta la normalità dello scontato e del quotidiano; nello specifico, è il nido familiare a essere messo in discussione.

DA QUI
...more
Simone Subliminalpop
Mar 20, 2012 Simone Subliminalpop rated it it was ok
Un uomo e una donna si conoscono, si piacciono, si amano, si sposano e decidono di fare un figlio. Qui nasceranno i problemi però, perché improvvisamente le personalità dei due subiranno una netta sterzata, nonostante alcune avvisaglie precedenti, incrinando sempre di più il rapporto e andando a colpire maggiormente l’unico vero innocente, l’incolpevole figlio (che la madre ritiene sia un bambino indaco) e la sua crescita.
La partenza di questo romanzo breve è buona, un ingresso nella storia ben
...more
Elalma
Jan 25, 2015 Elalma rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: italiana
Quando ho sentito parlare per la prima volta di questo libro mi è venuta subito in mente una discussione su un forum tra mamme, in cui si affermava che il bambino indaco è un modo new age per definire un bambino affetto da ADHD. In realtà il bel racconto di Franzoso descrive l'incubo di un'ossessione che non è poi così inverosimile. Il ritmo incalzante fa suscitare rabbia e nervosismo verso i protagonisti, forse perché, in fondo, persone come Isabel esistono, eccome, anche se per fortuna non sem ...more
Rosalba
[..]se da una parte questa storia mi ha lasciato senza più alcuna attesa nei confronti della vita, dall'altra mi ha fatto comprendere che proprio questa assenza è il fine ultimo della vita.


Non do stelline a questo libricino di Franzoso perché questa non è una storia da valutare, è una storia da assimilare per cercare di comprendere il comportamento di entrambi i protagonisti, madre e padre. Lascia un profondo sconcerto pensare a quell'amore materno, talmente distorto da portare il proprio bambin
...more
Come Musica
May 22, 2015 Come Musica rated it did not like it
Uno dei più brutti romanzi che abbia mai letto.
Una storia che sfiora l'inverosimile.
E ogni volta che ripenso al romanzo mi si accappona la pelle.
Orribile!
Sconsigliato!
Francesca Nevis
Nov 13, 2015 Francesca Nevis rated it it was amazing  ·  review of another edition
Shelves: favorites
Leggere questo libro si è rivelato faticoso, non perché sia difficile da comprendere, anzi la storia è molto scorrevole e io non ho avuto la forza di lasciarlo fino a quando non l’ho terminato. Faticoso perché, mentre lo leggi non riesci a stare fermo e ti assale rabbia, angoscia, impotenza, sdegno e molte altre emozioni, tutte negative. Carlo e Isabel si conoscono, si innamorano, si sposano e scoprono di aspettare un bambino tutto alla velocità della luce.
https://gliamabililibri.com/2015/07/2.
...more
Roberta
Sep 26, 2014 Roberta rated it liked it

In fondo non era strano entrare in una casa dove un bambino in camera da letto piangeva per la fame e sua madre in soggiorno meditava.

Dalla metà del libro ho pianto tanto, per quel bimbo così affamato, per quella madre sperduta nel suo mondo, per quel padre così assente e debole e per quella nonna che con il suo gesto estremo ha salvato chi poteva essere ancora salvato.

Come ho scritto nel titolo, per fortuna è solo un libro!
Alessandro Gazoia
Al pari di molti altri lettori ho capito a pagina 29 com'era la storia, o meglio - iniziando la storia dalla fine, per ritornare subito al principio e poi riprendere dalla fine - ho capito "a grandi linee" cosa (e come), alternando i tempi e le informazioni, mi avrebbe raccontato l'autore. [continua qui http://bit.ly/wUHVOx ]
Elena Favaro
Chissà perchè ho deciso di leggere questo libro...
Una storia triste in cui la presenza di un figlio non genera nessun pensiero positivo e anzi crea malessere e tristezza in tutti i componenti della famiglia.
Mah...
Alessandra Baroli
Un libro che non puo' lasciare indifferenti.
Silvia Orrù
Silvia Orrù rated it really liked it
Oct 08, 2015
Viola
Viola rated it liked it
Apr 21, 2015
Karina
Karina rated it liked it
Aug 17, 2014
Yupa
Yupa rated it it was ok
Mar 08, 2013
Iria
Iria rated it liked it
Feb 23, 2014
Michele
Michele rated it it was ok
Jan 26, 2017
Ornella Grasso
Ornella Grasso rated it really liked it
Jun 19, 2016
Ray Earthling
Ray Earthling rated it liked it
Mar 08, 2017
Valentina Vittori
Valentina Vittori rated it it was amazing
Sep 03, 2014
Kathy Griffiths
Kathy Griffiths rated it really liked it
Nov 10, 2015
Siham
Siham rated it really liked it
Nov 14, 2015
Slocum67
Slocum67 rated it really liked it
Oct 24, 2014
Ivano Porpora
Ivano Porpora rated it liked it
May 14, 2013
Amethyst
Amethyst rated it really liked it
Feb 24, 2013
Jules
Jules rated it liked it
Aug 24, 2015
Roberta
Roberta rated it it was amazing
Mar 05, 2015
« previous 1 3 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Share This Book