Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Mamo. Un lavapiatti, un poliziotto, un mal di testa” as Want to Read:
Mamo. Un lavapiatti, un poliziotto, un mal di testa
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Mamo. Un lavapiatti, un poliziotto, un mal di testa

3.8 of 5 stars 3.80  ·  rating details  ·  5 ratings  ·  3 reviews
Paperback
Published 2011 by Zerounoundici
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

Be the first to ask a question about Mamo. Un lavapiatti, un poliziotto, un mal di testa

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-6 of 6)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Surymae
RECENSIONE PUBBLICATA ANCHE SUL BLOG "DUSTY PAGES IN WONDERLAND"

Nessuno è perfetto. Non c'è dubbio che sia una frase fatta, ma nemmeno che sia vera. Tralasciando possibili discorsi filosofici su cosa rappresenti la perfezione ed in base a quali parametri si possa quantificare, infatti, non esiste niente totalmente privo di difetti, né persone né, nel nostro caso, opere di finzione. Non si sottraggono a questa legge nemmeno quelle considerate all'unanimità dei capolavori, figuriamoci le altre, a
...more
La Stamberga dei Lettori
Questo romanzo, più di altri, mi mette in difficoltà nell'esprimere un giudizio chiaro, che possa rientrare nel canonico "leggetelo/non ne vale la pena".
Senza dubbio l'autore ha buoni punti a suo favore: la scrittura è scorrevole, nonostante qualche refuso (un "fortunoso" invece che "di fortuna"; "Countreau anziché Cointreau) e alcune ingenuità (il protagonista che si descrive guardandosi allo specchio, cliché abusato e non rispondente al vero: io so come sono anche senza uno specchio, che mi fa
...more
CriCra CriCra
[A breve, stessa recensione sul blog, SognandoLeggendo]

Dopo essersi proposti per la recensione sul testo di un autore esordiente, si ha sempre un po’ di timore su ciò che si scriverà come proprie opinioni. Almeno questo è ciò che capita a me personalmente. Questo succede perché raccomando sempre a me stessa di essere quanto più obiettiva e sincera nell’esprimere le mie opinioni su quanto ho letto, cercando al tempo stesso di non apparire superficiale o di calcare troppo la mano.

Questo breve ra
...more
Monica Gabellini
Monica Gabellini marked it as to-read
Apr 28, 2015

Share This Book