Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Ik dood” as Want to Read:
Ik dood
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Ik dood

3.75 of 5 stars 3.75  ·  rating details  ·  3,164 ratings  ·  189 reviews
Tijdens zijn nachtprogramma krijgt een diskjockey van Radio Monte Carlo plotseling een waanzinnig telefoontje. Een vreemde met een vervormde stem onthult dat hij een moordenaar is. Aanvankelijk wordt het afgedaan als een van slechte smaak getuigende grap. Maar de dag daarna worden een Formule 1-coureur en zijn vriendin, de dochter van een Amerikaanse generaal, dood en gruw ...more
Paperback, 544 pages
Published 2005 by House of books B.V. (first published 2002)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Ik dood, please sign up.

Be the first to ask a question about Ik dood

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 3,000)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Tea Jovanović
Ja ubijam... debitantski roman koji sam najpre kupila za Lagunu a kasnije i za Evro Giunti... Sjajan je... čita se u dahu... Spletom nesrećnih okolnosti, žurbe pred sajam i zlosrećnog tehničkog urednika, Lagunino izdanje ima neke greške koje su ispravljenje u EG izdanju... Knjiga je prodata u nekoliko miliona primeraka u Italiji, što je neverovatan uspeh za italijanskog autora... Obratite pažnju na ovog autora ljubitelji krimića... Na moj nagovor, i dobar sluh hrvatskih kolega tamo ga je objavil ...more
Neide Parafitas
Que maravilhosa estreia do autor Giorgio Faletti!!

Em "Eu Mato" temos um agente do FBI, Frank Ottobre e um detective, Nicolas Hulot à caça de um Serial Killer em Monte Carlo, que anuncia os seus intentos através de telefonemas para um Programa de Rádio.

Em cada assassinato, o assassino deixa a sua marca, a frase "eu mato" escrita com sangue e em todas as vítimas o assassino raspa os seus rostos, deixando-as desfiguradas!!

Adorei este policial, no qual mesmo após a revelação da identidade do assassi
...more
Antonio Lanzetta
Nel riferirsi a Giorgio Faletti, Antonio D'Orrico dice: "il più grande scrittore italiano." Mah,un'affermazione davvero coraggiosa!
Mi sono avvicinato a "Io Uccido" per due motivi: avevo voglia di leggere un thriller ed ero curioso di sapere se Faletti fosse una bufala mediatica, tipo i libri di ricette della Clerici, oppure un fenomeno della scrittura. Mi ero sforzato di non essere prevenuto nei confronti dell'autore, di non avere i classici preconcetti verso quei personaggi dello spettacolo che
...more
Toraaki Villalpando
Una gran novela, bastante descriptiva, con una rica variedad de personajes, que si bien llegan a sentirse un poco estereotipados, tienen el suficiente background, como para hacerlos realmente interesantes.
el final lo sent�� un poco forzado, pero es comprensible trat��ndose de la primer novela del autor, aun as��, me dejo un buen sabor de boca.
el ritmo general del libro aumenta a partir de la segunda mitad, pero no es nada cansado en ning��n momento, y mantiene el suspenso de buena forma.
Tomar
...more
Kelanth, numquam risit ubi dracones vivunt
Esordio di Faletti come scrittore di thriller e più in generale come scrittore. Conosciuto ai più come comico e attore, è diventato in breve tempo un autore di best-seller con questa sua opera prima.

La prima domanda è: mi è piaciuto questo libro? La risposta è no, per nulla. E non voglio cadere nei cliché che citano i molti lettori che hanno stroncato questa opera prima, con un certo snobbismo letterario che non ha senso, molti scrittori prima facevano tutt'altro.

E' che questa storia rappresenta
...more
Arwen56
Tempo fa, ho letto a breve distanza l’uno dall’altro, due romanzi di Giorgio Faletti, Niente di vero tranne gli occhi e Io uccido, in quest’ordine, sebbene il secondo sia cronologicamente precedente al primo che ho citato.

In realtà, non era non era mia intenzione leggerli, perché, lo confesso, ero prevenuta, ma il primo mi è stato regalato, e non sia mai che in questa casa un libro resti non letto, mentre Io uccido l’ho visto in edizione ultra-economica al supermercato e a queste tentazioni non
...more
J M Leitch
Set in Monte Carlo this book is about a psychotic serial killer who defaces (literally!) his victims. Although severely mentally ill, probably as a result of childhood abuse, he is not only very intelligent but also a highly trained combatant who leads the Monte Carlo police and a visiting FBI agent on a wild goose chase as the body count mounts up.

Making sure that the killings are widely anticipated, he first calls in to a music radio station and leaves clues and the proclamation “I kill...”, a
...more
Asia
E' uno dei primi romanzi che ho letto di Giorgio Faletti, grazie a mio zio che essendo un appassionato mi regalava ad ogni occasione uno dei libri di Faletti, e trovo che sia un romanzo alquanto originale. Ho imparato ad apprezzare Giorgio Faletti, e a comprendere la sua mente, potremo dire, contorta e cruda. Intriga e cattura il lettore, perchè mette nel romanzo anche della storia, non è certo stile Fifty Shades of Gray (perchè li sto anche paragonando? ...Almeno è chiaro il mio concetto) se de ...more
Elisabeth
I had a sleepless night so finally gave up trying and flopped over to read this book... ostensibly, until I was tired. Instead, hours later, I had read to the end of a suspenseful tale. I was impressed by how the suspense was maintained, even after the "Who" was discovered. Elements of the book are definitely trite - the contrived romantic aspect, buddy cops, the autistic foil, and, even to a degree, the "why" for the killings. Character development was flat (for instance, I did not care that th ...more
Fernando Sandoval
Un libro bastante entretenido, en donde el autor maneja la situación muy bien... el final no me gustó mucho, pero todo el desarrollo de la novela hasta la llegada de las conclusiones me pareció ffff ormidable hahahahha... 4/5 porque no es la perfección del genero policiaco.-
Elisa Dinis
Sou adoradora de suspense e terror, e encontrei este livro muito tempo depois de seu lançamento.
Confesso que o estilo de Giorgio me incomodou, mas a Trama é realmente envolvente e intrigante. Quem será o Serial? Será que já o conhecemos?
Apenas explico que o que me incomodou em seu estilo é a descrição demasiada das cenas e personagens. Acredito que o público de suspense policial seja um leitor mais rápido na leitura, por ter que raciocionar como o personagem, se quiser embarcar na brincadeira
...more
Davide
Non avevo mai letto niente prima di Giorgio Faletti e la sua prematura scomparsa mi ha dato l'occasione per approcciarmi a quello che è stato il suo romanzo d'esordio. Un volume campione d'incassi, tutt'ora oggetto di continue ristampe. Non me ne voglia, dovunque egli sia, l'autore, se non ho apprezzato del tutto questo "blockbuster" della libreria. Innanzitutto lo stile, a tratti autocelebrativo al punto di far sembrare alcune descrizioni un elaborato pretesto per far dire all'autore "Ci sono s ...more
Surymae
Se fossi cattiva, ma cattiva veramente, questa non sarebbe nemmeno una recensione, bensì un massacro. "Io Uccido" è il romanzo perfetto per gli pseudoblogger sadici della domenica, quelli che si sciroppano da cima a fondo un romanzo che sapevano già in partenza gli avrebbe fatto schifo soltanto per il piacere della recensione. Ossia tritare il libro in pezzettini fini fini e soffermarsi in modo puntiglioso su tutti i suoi difetti, in bilico tra sarcasmo spinto ed offese gratuite. Si potrebbe far ...more
Freddie
Premetto che non amo particolarmente gli scrittori italiani. O meglio, nutro simpatia per gli scrittori nostrani ottocenteschi, e di riflesso molta, ma molta meno per i contemporanei.
Detto questo mi sembra doveroso prendere le distanze dal signor D'Orrico, che definendo Faletti come "il più grande scrittore italiano" ha indubbiamente fatto un ridicolo passo più lungo della gamba. Con questo non sottintendo che si tratti di un cattivo libro, anzi. È strutturato molto bene, si avvicina a grandi li
...more
Fabio
May 07, 2008 Fabio rated it 1 of 5 stars  ·  review of another edition
Recommends it for: none
Everybody said it was a good read, Faletti is a very nice chap, and it sold a lot (at least in Italy) - but in the end I found it to be a poor thriller - the plot of the serial killer is so worn out, and the book is an anthology of chliches, from Frank the american cop to the general to almost every other charachter..
In the middle of the book the identity of the killer is revealed, and then the tension (low already) drops under your feet - It was so tiresome to get to the end.
Glorija
I didn’t like it at all,the only reason I gave it 2 stars,was because it had an unexpected twist,and I had no idea who the killer was until the last moment,and that part of mystery I liked.But the rest of it,like,the description of the Monaco just bored me,and for me,the plot was flowing too slow and too monotone,the only thing that kept me going through the book is the fact,that I don’t like unfinished business and unfinished books.The other thing which left me stunned,was the very clumsy way t ...more
Sofia
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Ippino
Non sono un gran lettore di gialli, e quindi ho affrontato questo romanzo senza troppe pretese.
Alla fine sono rimasto abbastanza soddisfatto: non è eccelso, e vi sono sicuramente delle note positive, ma di zone d'ombra ce ne sono, e parecchie.
Innanzitutto Faletti ha uno stile di scrittura eccessivamente descrittivo e didascalico; in sostanza, se ne frega della regola del "show, don't tell". Questo appesantisce la lettura, e non permette alla storia di ingranare, se non dopo il primo centinaio di
...more
Procyon Lotor
Scindiamo la recensione in tre parti. Scindiamo la recensione in tre parti. Come giallo � un onestissimo prodotto di genere senza distinguersi particolarmente, le critiche feroci cos� come gli osanna ed hallelujah che lo hanno accompagnato sono indici di psicopatologie ben pi� gravi di quelle dei personaggi che animano la vicenda. Mai ho capito perch� se preferisci di gran lunga Montalb�n (io ad es.) o Manchette (sempre io) o Izzo (ancora io) o Ellroy (pure) o Simenon (ecco) devi demolire Falett ...more
Cosimo Gragnani
Premetto che è inutile fare gli snob e leggere questo libro con vari pregiudizi nei confronti dell'autore Giorgio Faletti: è vero che ha fatto parte del mondo dello spettacolo e soprattutto di un genere che a tanti, giustamente può non piacere, ma questo non significa niente.
Detto ciò parliamo del libro, che è quello che a noi deve interessare.
Il libro è scritto in maniera semplice e scorrevole, ci sono però parti inutilmente dilungate, descrizioni, deja vu e metafore un pó forzate.
Il soggett
...more
Cristina
Ho smesso di leggere 'io uccido' a pagina 187 perché avevo la sensazione di perdere tempo.

Il thriller non è un genere che leggo volentieri. Ho cominciato a leggerlo per curiosità. A molti amici era piaciuto. Moltissimo. Le copie vendute, la critica di D'Orrico e la morte di Faletti hanno fatto il resto.
Ma non ho trovato niente che mi spingesse a continuare la lettura dopo il secondo omicidio.

La trama ha lo stesso appeal delle trasmissioni televisive dedicate ai serial killer, omicidi e casi ir
...more
by Ax
Killer Faletti

Questo primo romanzo di Faletti è scorrevole e scritto con discreto senso del ritmo. La scelta di fare un thriller ha sicuramente incuriosito milioni di lettori italiani (anche se, credo, un certo tipo di campanilismo l'abbia fatta da padrone), riuscendo così a farlo conoscere anche a chi, come me, non avrebbe mai pensato di leggere un suo libro.
La trama è quella tipica di un giallo-thriller, a guidare il lettore verso strade lastricate di cadaveri alla ricerca del fantomatico kill
...more
Choquefrontal
I'm rating this book with three stars because, even though I found the crime case extremely interesting, I missed a bit more of psychological insight into the criminal mastermind behind it. The story centers around the figure of an FBI agent in Montecarlo working with french police forces, and I could not help but roll my eyes from time to time because of the effort to make him sort of the hero of the story even when portrayin him as a broken humble man who did not seek that. I also got a bit ti ...more
~ Monica ~
Pensavo sinceramente peggio, diciamo che per fortuna non è peggiore di Fabio Volo. Trama interessante, mi ha presa molto e non sono un'appassionata del genere. Ho trovato inutili alcuni personaggi e alcuni pezzi narrativi, che mi sono sembrati messi lì giusto per allungare il brodo in un libro che è tutto fuorché breve. Alcune esclamazioni e frasi in latino sono usate a sproposito e danno un senso di ricercatezza artefatta: quanti commissari della polizia parlano fra loro usando espressioni forb ...more
pierpaolo
Tanta curiosit� per un autore che pare abbia stupito tutti all'inizio, per poi ricadere nel dubbio del plagio (o peggio del ghost writer). Ritmo blando e niente di che nelle prime 100 pagine, andiamo avanti [...]
Sar� strano io, ma a me la retorica da due soldi e le banalit� sparse qua e l� danno un po' fastidio. Ritmo molto lento per essere un thriller e personaggi scarsamente delineati e confusi. Ancora mi chiedo come possa essere stato giudicato un capolavoro! andiamo avanti [...]
Giunto quasi
...more
Rachele
this book is fantastic!!!!!!!!!I read it in one night, I couldn't stop myself.
Just for people that love violence and noir crimes
Tabata
Brutto in maniera quasi fastidiosa.
Lo si giustifica, forse, solo perché era un primo tentativo (ma si poteva fare di meglio anche in questo caso).
La trama è semplicistica e quasi sempre prevedibile. Lo stile è bruttarello, ingenuo e caratterizzato dall'abitudine fastidiosa (di chi non sa scrivere) di descrivere tutto fino al dettaglio inutile, di specificare marche di abiti, dispositivi, di qualunque altro tipo di oggetto, di rendere a parole intere cartine geografiche, come se fare l'elenco del
...more
Lilac Flower
My dad, mum and sister read this book years ago and told me it was soooo good and always talked about it while we were having lunch, dinner etc. Since I'm a huge fan of thriller books, they told me "you must read it" so many times I can't count them.

And now i understand why they couldn't stop talking about it. The way the author uses the words to descibe scenes is innovative and well, I don't know how to describe the story without doing spoiler, so I just say:

read this book if you love thriller
...more
Ilmatte
[edit 2014]
letto in vacanza dieci anni fa. non ricordo molto, se non che lo lessi in una notte, all'aeroporto di palermo, aspettando il volo la mattina presto. su una panchina scomodissima, fatta apposta per tormentare visitatori non voluti.
in quella notte insonne mi servì da cuscino e da compagnia. a un terzo delle pagine avevo già capito come sarebbe finito, e non per mia intelligenza. però prendeva bene, quello sì me lo ricordo. come una serie TV scritta per fare auditel, per spegnere cervell
...more
Laura
Very gripping at the start with multiple stories started, new characters popping on the scene and intertwining fluidly as the book progresses. I like the way the author is able to conjure up real images of life as it is in Montecarlo - the fake lives of the disgustingly wealthy and corrupt vs the story of the police and their efforts to find a deadly serial killer. Unfortunately we learn of the identity of the killer at 3/4 of the book - and after that I lost interest. So yes, could have been 20 ...more
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 99 100 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • La prima indagine di Montalbano
  • Ad occhi chiusi
  • Il gioco delle tre carte
  • Dans les bois éternels (Commissaire Adamsberg, #7)
  • Il silenzio dei chiostri
  • La donna della domenica
35371
Artista poliedrico non ha mai smesso di dare prova della sua capacità di spaziare da un campo artistico all’altro. Come comico ha lasciato una forte impronta nel panorama della comicità creando una serie di personaggi indimenticabili protagonisti di alcune fortunate serie televisive come Drive In, Emilio e Fantastico 90.

Anche come musicista Giorgio Faletti ha ottenuto negli anni numerosi consensi.
...more
More about Giorgio Faletti...
Niente di vero tranne gli occhi Io sono Dio Fuori da un evidente destino Appunti di un venditore di donne Tre atti e due tempi

Share This Book

No trivia or quizzes yet. Add some now »

“Anche in questo siamo uguali. L'unica cosa che ci fa differenti è che tu, quando hai finito di parlare con loro, hai la possibilità di sentirti stanco.
Puoi andare a casa e spegnere la tua mente e ogni sua malattia.
Io no. Io di notte non posso dormire, perché il mio male non riposa mai."

"E allora tu che cosa fai, di notte, per curare il tuo male?"

"Io uccido...”
5 likes
“Da un sacco di tempo tutti si affannano a cercare di capire il motivo della loro estinzione. Si chiedono perché questi animali che dominavano il mondo di colpo siano scomparsi. Forse fra tutte le spiegazioni la più valida è anche la più semplice. Forse sono morti perché sono impazziti tutti quanti. Proprio come noi. Ecco cosa siamo, nient'altro che dei piccoli dinosauri. E la nostra pazzia prima o poi sarà la causa della nostra fine.” 4 likes
More quotes…