Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Zagreb” as Want to Read:
Zagreb
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Zagreb

by
4.11 of 5 stars 4.11  ·  rating details  ·  19 ratings  ·  6 reviews
Mentre fuori divampa la guerra, in una fabbrica abbandonata e trasformata in un lager, un luogo in cui ogni cosa sembra aver perso il suo significato, uomini logorati dall'odio di uno scontro fratricida hanno perso la loro umanità e trascinano la propria esistenza verso un vortice di morte e distruzione. Un incontro inatteso, l'eco di un legame mai dimenticato sembra devia ...more
Paperback, 128 pages
Published May 2011 by Aìsara (first published 2011)
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Zagreb, please sign up.

Be the first to ask a question about Zagreb

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 31)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Silvia
da lapantofoladigitale.wordpress.com

Ho appena finito di leggere eZagreb, sono ancora al Salone del Libro, la gente passa indifferente di fronte allo stand, mentre io mi sento smarrita e disorientata. Le ultime pagine hanno lasciato un segno, profondo, e temo che le ritroverò in qualche modo nei miei sogni.
Proprio come temevo. E' per questo che cerco di non leggere libri sulla guerra, eppure non ho certo sbagliato con Zagreb. Aveva ragione #MissAisara (purtroppo non so il nome della ragazza di A
...more
Mcecilia
(E-zagreb)


La follia della guerra in un romanzo ambientato nella ex Jugoslavia (ma avrebbe potuto essere una qualsiasi guerra) dove i 'noi' e i 'loro' non stanno a indicare 'buoni' o 'cattivi', ma due gruppi contrapposti in cui ci si trova inevitabilmente a far parte nello scoppio di un conflitto. L'identità definita dall'appartenenza al gruppo, all'etnia, alla religione si impone su quella personale, i punti di riferimento sono collettivi, ruoli e rapporti imposti. Non c'è scelta nel far parte d
...more
PatriziaBi
Un libro scritto in prima persona, un Io narrante che si muove in un unico scenario, quello della guerra. Ma qual è il nome del protagonista? Quali sono i tratti del suo viso, la sua fisionomia, il suo aspetto? Non lo si saprà mai e questo non lascia lacune tra le pieghe dell’animo del lettore. Ci si accorge presto, durante la lettura, che conoscere queste informazioni è superficiale ed anche inutile al fine della narrazione. Non importa il suo nome, né il colore dei suoi occhi: protagonista di ...more
Marco
Un romanzo breve, ma dove storia, emozioni e sentimenti sono concentrati in poche pagine e in pochi giorni narrativi. Il tutto si inserisce nel quadro piu' ampio della guerra in Yugoslavia a cui si accenna nel titolo e poco piu', perche' le vicende, le emozioni e i sentimenti descritti sono comuni ad ogni guerra e in ogni epoca.
La guerra come macabro gioco delle parti, dove le vittime sono i futuri (o i passati) aguzzini e gli attuali si aspettano da un giorno all'altro di passare le sofferenze
...more
Paola
Di storie sulla guerra ce ne sono tante, e spesso ciò che si dimenticano di racconatre gli scrittori è proprio l'essenziale: l'umanita distrutta, incenerita, deviata. Non è questo il caso del romanzo di Arturo Robertazzi che ci ricorda come l'orrore della guerra risieda prima di ogni cosa nell'imbestialimento che produce sull'essere umano.
Una storia raccontata con talento, sensibilità e spirito visionario da questo giovane scrittore italiano.
Satyrika
bello. racconta gli orrori della guerra partendo da zagabria - ma raccontando in fondo di tutte le guerre - con un'eleganza e una finezza inaspettate.
tanto che ci si aspetta che anche quegli uomini ormai diventati bestie recuperino un po' di nobiltà d'animo. ma la guerra l'ha vinta su tutto, anche sui pochi sprazzi di umanità.
Gabriel Rolland
Gabriel Rolland marked it as to-read
Dec 12, 2014
Maria Elisa
Maria Elisa marked it as to-read
May 09, 2014
Marianna Giacomel
Marianna Giacomel marked it as to-read
Jan 18, 2013
Silvia Daveri
Silvia Daveri marked it as to-read
Oct 14, 2012
Marita Hansen
Marita Hansen marked it as to-read
Jan 11, 2012
Letizia
Letizia marked it as to-read
Jan 11, 2012
Arturo Robertazzi
Jan 04, 2012 Arturo Robertazzi added it  ·  (Review from the author)
« previous 1 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
4891329
Uno scrivente notturno che a volte scrive anche di giorno.
More about Arturo Robertazzi...

Share This Book

No trivia or quizzes yet. Add some now »