Scarface, una storia violenta
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating

Scarface, una storia violenta

by
3.0 of 5 stars 3.00  ·  rating details  ·  6 ratings  ·  4 reviews
"Soldi, per avere rispetto, per avere potere: lo schema a cascata che riassume il sogno di molte persone." Dopo la visione del film Scarface diventa anche il sogno di un ragazzino di periferia che, pur di seguire l'esempio di Tony Montana, è pronto a sacrificare ogni cosa.
Paperback, 158 pages
Published June 18th 2010 by 0111 Edizioni
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Scarface, una storia violenta, please sign up.

Be the first to ask a question about Scarface, una storia violenta

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-18 of 18)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
dely
Le prime 20-30 pagine sono veramente pesanti da leggere. Troppi aggettivi per descrivere il quartiere, le vie, le persone e le loro vite, forse usati dallo scrittore per sottolineare il degrado e per rendere più lugubre il posto in cui è nato e vive Rommy, il protagonista tredicenne di questa storia. Troppe descrizioni dettagliate rendono però la lettura pesante e il tutto poco credibile perchè è troppo esagerato ("il marciapiede dissestato e sporco"; "il parco, anch’esso squallido e sporco" ecc...more
Camilla
Anch'io ricevuto questo libro grazie al programma "first-reads" di Goodreads, e anzi, chiedo scusa per l'immenso ritardo della recensione (l'ho ricevuto mesi fa!) ma ho potuto leggerlo solo in questi giorni.
Premetto che questo libro non rientra nel mio genere, anzi. Era la prima volta che leggevo un titolo che trattava temi di questo tipo, quindi, pur avendolo tutto sommato apprezzato, non mi sento di dargli un voto troppo alto.
La copertina mi è piaciuta molto, gli occhi del bambino dimostrano l...more
Sonia
Ho ricevuto questo libro attraverso il programma “Goodreads first-reads” e sono contenta di aver avuto questa occasione perché la storia è stata per me una vera rivelazione. All’inizio, non sapevo cosa aspettarmi dato che non è precisamente il mio consueto genere di lettura ma voglio complimentarmi con Daniele Cavagna per aver fatto uno splendido lavoro e per aver suscitato in me forti emozioni con uno stile fluido, creativo e a volte aspro come inevitabilmente è la vita reale.

In questa storia,...more
Germano Dalcielo
ahimè, libro costellato di peccati di gioventù e qualche ingenuità stilistica.
Sono riuscito a cogliere un unico pregio, la morale. La televisione e il cinema possono veramente condizionare e plasmare la mente, questo è condivisibile e da condannare. Anche il fatto che la delinquenza, la violenza siano figlie della società in cui viviamo, che nascano dalle sue viscere e che si allarghino fino a "infettare" gli innocenti per antonomasia, come i bambini, è un concetto che ho apprezzato.
Nel compless...more
Laura Cambieri
Laura Cambieri marked it as to-read
Jan 05, 2014
Anya Nimus
Anya Nimus marked it as to-read
Sep 24, 2012
Pulce
Pulce marked it as to-read
Jun 13, 2012
Francesca
Francesca marked it as to-read
Apr 13, 2012
Sara
Sara marked it as to-read
Mar 18, 2012
Chiara
Chiara marked it as to-read
Mar 14, 2012
Giulia
Giulia marked it as to-read
Jul 31, 2011
Alejandro
Alejandro marked it as to-read
Jul 16, 2011
Rocco Bartilucci
Rocco Bartilucci marked it as to-read
Jun 16, 2011
Silletta
Silletta marked it as to-read
Sep 16, 2011
Filippo Cordani
Filippo Cordani marked it as to-read
Jun 13, 2011
Maurizio
Maurizio is currently reading it
May 25, 2011
Daniele Cavagna
May 04, 2011 Daniele Cavagna rated it 4 of 5 stars  ·  (Review from the author)
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
4832481
Nato nel 1983 a Bergamo scopre la passione per la scrittura durante l'adolescenza e, nel 2005, durante gli studi universitari, pubblica il suo primo romanzo "La verità nella vittoria" per I fiori di campo, seguito soltanto un anno dopo dal secondo, per lo stesso editore, intitolato "Il poeta con la chitarra". Poco dopo l'editore fallisce e i libri cartacei diventano irreperibili, così l'autore dec...more
More about Daniele Cavagna...

Share This Book

“Rommy pensò a Tony Montana. Lui, di certo, non si sarebbe perso in chiacchiere in un momento come quello. Non c'era tempo per stare a discutere. L'unica cosa da fare era mettersi al sicuro. Il ragazzino si sentì molto meglio confrontando il proprio comportamento con quello che, presumibilmente, avrebbe avuto Tony. Se voleva diventare come lui, tanto per cominciare, doveva imparare ad agire come lui.” 2 likes
“Chissà per quale assurdo motivo gli uomini hanno questa smania di compiere azioni e atti illeciti? Sono così noiose le regole? Così stupide da doverle aggirare per sentirsi vivi e liberi almeno per qualche ora? Le regole sono il vangelo della libertà. Ma la maggior parte delle persone non sa e non vuole essere libera. Essere liberi è faticoso e impegnativo, come tutte le cose migliori della vita.” 1 likes
More quotes…