Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “L'avversario” as Want to Read:
L'avversario
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

L'avversario

3.83 of 5 stars 3.83  ·  rating details  ·  1,425 ratings  ·  154 reviews
"Il 9 gennaio 1993, Jean-Claude Romand ha ucciso moglie, figli e genitori. Poi ha tentato, invano, di suicidarsi. L'indagine ha rivelato che non era un medico come aveva sempre sostenuto e, cosa ancor piú difficile da credere, non era nient'altro. Mentiva da diciotto anni, ma la sua menzogna non copriva nulla. Quando stava per essere scoperto, ha preferito sopprimere tutte ...more
Paperback, 164 pages
Published 2000 by Einaudi
more details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about L'avversario, please sign up.

Be the first to ask a question about L'avversario

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-30 of 2,259)
filter  |  sort: default (?)  |  rating details
Chiara Pagliochini
« Sono sicuro che non stia recitando per ingannare gli altri, mi chiedo però se il bugiardo che c’è in lui non lo stia ingannando. […] Non sarà caduto ancora una volta nella rete dell’Avversario? »

La storia di Jean-Claude Romand, raccontata da Carrère in questo strano reportage, è la più autentica dimostrazione del fatto che la realtà supera di gran lunga la fantasia. Nel gennaio del 1993 Romand stermina la sua intera famiglia: padre, madre, moglie e i due figli piccoli. Non contento, cerca di u
...more
orsodimondo
A SANGUE CALDO
Il riferimento al libro di Capote non è un caso: siamo nello stesso territorio, un romanziere s’improvvisa giornalista per scrivere un libro che racconta un fatto di cronaca nera particolarmente raccapricciante.
Ma sia il ‘mostro’ che lo scrittore agiscono sull’onda di emozioni al calor bianco.

Carrère conquista la fiducia dell’assassino Jean-Claude Romand (e quella del lettore, sicuramente la mia) esprimendo un sentimento che lo accompagna fortissimo per tutte le pagine di questo
...more
Will Dean
The Adversary takes it title from a name for a devil-like creature that is the opponent of God, and thus of Good. I wouldn't say exactly the capital-D Devil from certain Christian mythologies but a very Lucifer figure, i.e. the opponent of God, although in this case Carrère also means a creature of pure evil and more in line the with gnostic mythology of opposing good and evil gods. Ostensibly, the focus of the title, and the book, is Jean-Claude Romand, a failed medical student who constructs a ...more
Arwen56
Interessante ricostruzione di una tragedia vera. Il 9 gennaio 1993 Jean-Claude Romand, dopo quasi vent’anni trascorsi nella completa menzogna, mentendo praticamente su qualsiasi aspetto della sua esistenza, uccide la moglie, i due figli e i propri genitori. Si sospetta, inoltre, benché non venga effettivamente provato, che abbia precedentemente soppresso anche il suocero.

Inizialmente, il mio pensiero è inevitabilmente corso a In cold blood, di Truman Capote. Ma vi sconsiglio di farlo a vostra vo
...more
Yulia
An amazingly wrenching and disturbing true-crime story about a man who stops attending med school almost immediately (after he oversleeps an exam, I believe), but pretends to continue going to classes, graduate and eventually become a successful researcher at the WHO, all the while marrying and having two kids who never have a clue of his double life. His lies are painful to read about, both because of their consequences and because it makes you consider the mind that saw this option as the most ...more
Guillermo Jiménez
Desde la página uno no hay ningún asomo de duda: Carrère es un gran autor.

La parsimonia con la que va desgranando la historia de Jean-Claude Romand; la introspección que logra para hilvanar el par de historias que conforman la columna vertebral del libro (la historia de él como autor, con su yo que avanza a trancas, con la historia de Romand a quién el yo se le escapa de las manos a una edad muy temprana), junto a las demás historias satelitales que gravitan con una fuerza natural alrededor del
...more
Piperitapitta
Il male dentro.

A colpirmi non è stata tanto la narrazione del fatto di cronaca in sé.
Per quanto agghiacciante, un figlio marito e padre esemplare che in un paesino di montagna al confine tra la Francia e la Svizzera, in una fredda giornata di gennaio dei primi anni Novanta, uccide a sangue freddo la moglie e i due figli piccoli, si reca nel paese vicino dove elimina anche i genitori e persino il loro cane, e poi torna a casa per tentare, dopo aver cercato nel frattempo di strangolare anche l'ama
...more
stefano
Angosciante. A tutti capita di dire una balla, una volta ogni tanto. E, almeno a chi non è mentitore abituale, capita anche di sentirsi a disagio per ciò che si è detto. E se mi scoprono? Che bisogno avevo di dirla? Perché l'ho detta? Come mi giustifico? Non sto parlando di balle eccezionali, ma di piccole bugie, sciocchezzuole. Niente che rovini la nostra vita sociale. Ecco, scordatevi queste balle da quattro soldi. Immaginate una vita basata sulla menzogna totale, dove non vi potete confidare ...more
Paolo Gianoglio
Non mi ha sconvolto come altri libri di Carrère, forse perché la storia è già troppo sconvolgente senza aggiungere nuovi piani di lettura.
Ciò nonostante, Carrère si dimostra come sempre umile nell’accostarsi ai fatti e ai protagonisti, chiede di vedere, di capire, non si presenta con una tesi, espone i suoi dubbi e lascia molte domande aperte. Ha la non comune capacità di raccontarci ciò che ha visto, ciò che ha sentito, ciò che ha provato, senza pretendere di dirci cosa dobbiamo credere e prov
...more
Paola
Carrère ci narra di una storia vera, un giro sul web e parecchi sono i siti che ne relatano, basta mettere il nome del protagonista di questa terrificante vicenda.
J.C. Romand ha ucciso moglie, due figli piccoli, i suoi genitori, il cane e ha tentato senza riuscirci di uccidere l'amante/amica. Ora sin qui siamo, diciamo cosí, nella norma di quello che solitamente si definisce, non avendo altro a disposizione, il risultato di un raptus, una follia che esplode apparentemente senza motivo, perchè la
...more
R.
Le matin du samedi 9 janvier 1993, pendant que Jean-Claude Romand tuait sa femme et ses enfants, j'assistais avec les miens à une réunion pédagogique à l'école de Gabriel, notre fils aîné. Il avait cinq ans, l'âge d'Antoine Romand. Nous sommes allés ensuite déjeuner chez mes parents et Romand chez les siens, qu'il a tués après le repas.

Ce livre est le récit non romancé de cette tragédie. Le point de vue adopté est celui de l'auteur, Emmanuel Carrère. Qu'est-ce qui l'a poussé à entreprendre la re
...more
Javier Ibarra
Casualmente, este es el 3er libro que leo este año en que el personaje principal es un mentiroso que se crea una vida falsa. Los otros dos son "El Impostor" de Javier Cercas y "ese príncipe que fui" de Jordi Soler. De los tres, éste es el más impactante porque la forma que encontró para salir de la mentira fue el crimen. Como todos los impostores, un personaje que resulta encantador, pero que en realidad es El Adversario. No lo olvidaré.
Alain
Un livre pris un peu au hasard avec l'envie de découvrir une œuvre plus ancienne de l'écrivain. L'histoire du "fait divers", glauque, et que j'avais oublié, se lit rapidement mais reste finalement sur un style journalistique, sans proximité avec le personnage et sans grand apport de romancier. C'est quelque part l'aveu d'échec de l'auteur à employer le JE. Au risque de s'y bruler les ailes, le livre y aurait surement gagné. Les 30 dernières pages sur le questionnement de la rémission sont elles ...more
Giulia Gubellini
È un libro scorrevole, scritto molto bene, che nei primi capitoli aggancia il lettore attraverso il racconto di Luc, miglior amico di Romand, ma che via via nelle pagine perde la sua forza. L’atrocità dalla morte violenta emerge da una scrittura che non si dilunga nei dettagli, e riesce a rendere evidente e chiaro Romand. È come sbirciare nell’abisso, ma dietro a un vetro di sicurezza, senza coinvolgimento emotivo.
Chiuso il libro, rimane qualche spunto di riflessione.
La recensione completa su:
...more
Piperitapitta
A colpirmi non stata tanto la narrazione del fatto di cronaca in s.
Per quanto agghiacciante, un figlio marito e padre esemplare che in un paesino di montagna al confine tra la Francia e la Svizzera, in una fredda giornata di gennaio dei primi anni Novanta, uccide a sangue freddo la moglie e i due figli piccoli, si reca nel paese vicino dove elimina anche i genitori e persino il loro cane, e poi torna a casa per tentare, dopo aver cercato nel frattempo di strangolare anche l'amante, senza riusci
...more
Bruce
In 1993, Jean-Claude Romand, a noted physician and medical researcher living in France near Geneva, Switzerland, kills his wife and two children, his parents and their dog, and then sets fire to his house as he attempts suicide and tries to hide the evidence of his crime. But he survives. What has happened is horrible enough, but the facts that then are revealed make the event even more baffling, for it is discovered the Romand never finished medical school, never had the job with the World Heal ...more
Dennis Littrell
Carrère, Emmanuel, trans, Linda Coverdale. The Adversary: A True Story of Monstrous Deception (2000) ****
A moral monster

A well-mannered restraint suffuses this narrative about a man who murdered his wife, his two children and his parents, but wasn't able to kill himself. In relating this striking tale of psychological cowardice and narcissistic madness, French novelist and screenwriter, Emmanuel Carrère, has chosen to avoid sensationalism, to underwrite and to underplay. One is reminded of the s
...more
Ubiqua
L’avversario racconta i venti sciagurati anni della mitomania di Jean Claude Romand, cittadino francese che, da malato di depressione, si trasforma prima in bugiardo patologico, poi in meschino truffatore, fino a esplodere come pluriomicida efferato per reinventarsi peccatore redento tra le mura del carcere.

La storia indagata da Carrère è un fatto di cronaca del 1993, che colpisce lo scrittore al punto da contattare l’assassino durante l’istruttoria del processo. Carrère seguirà quindi tutte le
...more
Moloch
Da un fatto realmente accaduto in Francia nel 1993: un uomo finge per anni di fronte a familiari ed amici di essere un medico. Quando la sua menzogna sta per essere scoperta, uccide moglie e figli e tenta il suicidio. Carrère racconta la sua storia, cercando di penetrare nella sua psicologia. Uno dei libri più agghiaccianti che abbia mai letto.

From a fact really happenend in France in 1993: a man pretends for years being a doctor with his relatives and friends. When his lies are about to be disc
...more
Anna
Absolument fascinant, un texte dans lequel Emmanuel Carrère tente de "comprendre" le geste criminel de Jean-Claude Romand, qui assassina sa femme, ses enfants et ses parents après leur avoir menti pendant des années sur sa profession et ses finances. Le livre est une recherche, une quête à chaque fois inachevée de saisir l'impensable, et déploie un portrait ni diabolisant ni complaisant de son protagoniste. Subtilité du point de vue, profondeur des réflexions, intelligence de l'écriture... Un bo ...more
Scott
“I went to see him only once. That visit, which I had dreaded, went will, almost too well. I was relieved and a little shocked. What was I expected? That having done what he had done and survived it, he would go around in sackcloth and ashes, beating his breast, rolling on the ground every five minutes wailing in agony? He had gained back some weight since the trial, and aside from the sloppy uniform that is standard prison garb, he looked as he must have when he was the affable Dr. Romand. Obvi ...more
Robert
On the back-cover of my edition of 'The Adversary' someone makes a comparison between this book and 'In Cold Blood' by Truman Capote. Yet the comparison isn't completely fair. Carrère doesn't follow Capote's lead in invading her subject's life and she refrains from offering lengthy dramatic supposition to fill in the blanks. Neither is this a stark drama in the vein of 'Beyond Belief' (the essential account of the Moors Murders) or a simple, clinical police report.

In actuality, the author initia
...more
Three
Ciò che agisce nella mente di una persona che fa qualcosa di eccezionale (nel senso più strettamente etimologico della parola, quindi non necessariamente in un'accezione positiva) suscita la necessità di capire, da parte negli altri, quelli che non escono dalle righe. Per questo, non mi stupisce che Carrére (bravissimo scrittore, fra l'altro) abbia cercato un contatto con l'assassino. Lo ha fatto per la stessa ragione per cui io ho acquistato il suo libro.
Ma il suo lavoro, che mi pare di capire
...more
Guillaume Jay
Jean Claude Romand a réussi sa vie : brillantes études de médecine, chercheur a l'OMS, famille aimante, travail en Suisse et belle maison.

Sauf que.. et je ne révèle rien, si vous lisez ce livre, c'est sans nul doute pour en savoir plus sur ce fait divers, toute sa vie professionnelle est fausse, depuis qu'il a raté sa deuxième année de médecine. Cela fait 18 ans qu'il ment à tout le monde, et vit en escroquant ses proches, leur faisant miroiter de mirifiques placements en Suisse.

Jusqu'au jour ou
...more
Alger
This is a book that skates along the thin edge of reporting and fiction, that place where real persons are characters trapped in a story that should never happen.

There is no way to reveal any spoilers about what happens in this book. Firstly because it is a work of non-fiction, but even more so because the telling is the real attraction to the reader. The narration is deft and defies what I expected of this book upon picking it up. This isn't a horror story, a story of a crime, nor a morality t
...more
Kitty-Wu
De igual manera que Carrère, nos adentramos en este libro seducidos por el horror de un personaje que, tras vivir una doble vida durante 18 años, cuando ve su secreto a punto de ser descubierto, asesina a toda su familia para no afrontar la luz de la verdad.

Los interrogantes que se nos aparecen son similares a los del escritor que decide contar su historia: la necesidad de entender esa mente, de conocer cómo pudo engañar a su familia y a su entorno en general durante 18 años, qué carajo hacía c
...more
Myriam St-Denis Lisée
"En quinze ans de double vie, il n'a fait aucune rencontre, parlé à personne, il ne s'est mêlé à aucune de ces sociétés parallèles, comme le monde du jeu, de la drogue ou de la nuit, où il aurait pu se sentir moins seul. Jamais non plus il n'a cherché à donner le change à l'extérieur. Quand il faisait son entrée sur la scène domestique de sa vie, chacun pensait qu'il venait d'une autre scène où il tenait un autre rôle, celui de l'important qui court le monde, fréquente les ministres, dîne sous l ...more
Myles
Much as I enjoy a good action-thriller film every once in a while I do not generally read crime fiction, or crime non-fiction for that matter. I have been a victim of crime more times than I care to discuss and I have very low regard for criminals. I mean really low. It was by accident that I was lured into this account of Jean-Claude Romand. Romand is no "romantic" criminal. Except for maybe Robin Hood, there are no romantic criminals for me. In the telling of this story there is a man with a g ...more
Chicken Little
Chilling. I couldn't believe how this man was able to deceive so many people for so long, and at the end when it all blew over he decided to take them all down with him. The whole story really creeped me out.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 75 76 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • Los pichiciegos
  • La famiglia Karnowski
  • Ser feliz era esto
  • The Prone Gunman
  • Regain
  • Shantytown
  • Simple
  • The Hunting Party
  • 2666, Part 4: The Part About The Crimes
  • La pesquisa
  • Dora Bruder
  • Triste, solitario y final
  • Cerati en primera persona
  • The Eve of St Venus
  • Imaginary Lives
  • Mouchette
  • The Little Man From Archangel
  • The Adventures Of A Photographer In La Plata
184425
Emmanuel Carrère is a French author, screenwriter and director. He is the son of Louis Carrère d'Encausse and French historian Hélène Carrère d'Encausse.

Carrère studied at the Institut d'Études Politiques de Paris (better known as Sciences Po). Much of his writing, both fiction and nonfiction, centers around the primary themes of the interrogation of identity, the development of illusion and the d
...more
More about Emmanuel Carrère...
Limonov I Am Alive and You Are Dead: A Journey into the Mind of Philip K. Dick The Mustache Class Trip Lives Other Than My Own: A Memoir

Share This Book

No trivia or quizzes yet. Add some now »