Fulvio Ervas





Fulvio Ervas


Born
in Italy
July 23, 1955


Fulvio Ervas è nato nell’entroterra veneziano il 23 luglio 1955, senza sapere che Albert Einstein era morto da qualche mese. Quando ne avrà coscienza, si iscriverà a un liceo con la presunzione di doversi costruire una cultura scientifica. Inspiegabilmente attratto da tutti gli animali diversi dall’uomo, si laurea in Scienze Agrarie, con un’inquietante tesi sulla “Salvaguardia della mucca Burlina”. Insegna Scienze Naturali nell’Impero della pubblica istruzione, e di questo ci racconta in Follia docente, ma è assediato da altre storie. In treno, nell’orto, vicende e personaggi gli si affollano in testa, e non gli danno pace finché non si sentono in salvo su una pagina. Insieme alla sorella Luisa ha pubblicato La lotteria (Premio Calvino 2001 ...more

Average rating: 3.78 · 549 ratings · 82 reviews · 13 distinct works · Similar authors
Se ti abbraccio non aver pa...

3.90 avg rating — 460 ratings — published 2012 — 7 editions
Rate this book
Clear rating
Commesse di Treviso

by
3.18 avg rating — 17 ratings — published 2006
Rate this book
Clear rating
Finché c'è prosecco c'è spe...

3.25 avg rating — 20 ratings — published 2010 — 3 editions
Rate this book
Clear rating
Si fa presto a dire Adriatico

liked it 3.00 avg rating — 13 ratings — published 2013
Rate this book
Clear rating
Tu non tacere

3.08 avg rating — 12 ratings — published 2015
Rate this book
Clear rating
Pinguini arrosto

3.44 avg rating — 9 ratings — published 2008
Rate this book
Clear rating
Buffalo Bill a Venezia

3.29 avg rating — 7 ratings — published 2009
Rate this book
Clear rating
L'amore è idrosolubile

4.25 avg rating — 4 ratings — published 2011
Rate this book
Clear rating
Follia docente

1.75 avg rating — 4 ratings — published 2009
Rate this book
Clear rating
Dolce Vita, süßer Tod: Krim...

by
0.00 avg rating — 0 ratings
Rate this book
Clear rating
More books by Fulvio Ervas…

Upcoming Events

No scheduled events. Add an event.

“Siamo pieni di calendari, orologi, convinzioni religiose, creme antirughe, auricolari contro il dolore altrui, biglietti per il paradiso e il purgatorio. Accettiamo i cambiamenti con moderazione e quelli di grande portata meglio che accadano una o due volte al secolo. Non a casa nostra. C’è più di qualche goccia di autismo in ognuno di noi.”
Fulvio Ervas, Se ti abbraccio non aver paura: Il viaggio di Franco e Andrea

“La vita di Andrea scivolerà in un mondo che potrà solo sfiorare. Dove non riesci a parlare con nessuno e difficilmente puoi scegliere da solo. Non hai relazioni, un lavoro, una fidanzata. Mi tornano alla mente le ultime strofe di una piccola poesia scritta sulla parete di un ospedale per bambini:

“D’accordo malattia, questa notte fammi soffrire e se vuoi anche domani, e dopodomani. Un mese, un anno, divertiti un po’ ma per sempre, per sempre no”.

Vaffanculo.”
Fulvio Ervas, Se ti abbraccio non aver paura: Il viaggio di Franco e Andrea

“Barnard, quella dei geni è una colpa senza ammissione di colpa. I geni glieli diamo noi a questi ragazzi. Non li comperiamo in bottega. Per quale motivo non gli diamo roba buona? Siamo pessimi spacciatori di geni. Perché?”
Fulvio Ervas, Se ti abbraccio non aver paura: Il viaggio di Franco e Andrea



Is this you? Let us know. If not, help out and invite Fulvio to Goodreads.